Libero

arielgad

  • Uomo
  • 51
  • old canterbury
Ariete

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 28 settembre

Amici

arielgad non ha ancora amici. Chiedi l'amicizia prima di tutti!

Ultime visite

Visite al Profilo 42

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita arielgad a scrivere un Post!

Mi descrivo

l'avere per aversi ma in fin dei conti è il darsi quello che conta ...

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. leggere
  2. scrivere
  3. viaggiare

Tre cose che odio

  1. odiare?... non serve, basta passare oltre
  2. sorrido delle tattiche infantili operate da adulti
  3. chi nella rabbia mostra i limiti delle sue virtù

Marvelius


Ariel è mio nome come il fulgido arconte di terreimmerse nel gelo, ghiacci perenni e torri svettanti fino al cielo ma  un Lord redivivo fui un tempo, pugnalato dal seme dell’invidia e dalla furiosa rabbia dei mediocri che acceca con cuore d’ombra e la lucida  tenebra di una mente.
 Giaccio dunque nella penna che scorre su gialle pergamene,  e scruto  neri orizzonti oltre i cancelli del mare, scandagliò l'anima mia con la coda di una stella per stillarne debbrezze indome e bianco cordame con cui legare i fili della carne
Che sia Sir Ariel a dominare questi confini  signoria di bianche terre sui scuri bastioni di un castello diruto o ancora un Lord a veleggiare sui mari come navarca di un solido vascello lo scopriremo oltre i bianchi cippi d 'oriente.
Forse entrambi stilleranno gocce d’ambrosia e nettare d’assenzio dai lemmi immersi nelle scure acque del profondo e tra le altezze rapite dal vento  …
Ciò che importa è che nasca un emozione come un fiore che vive sulla pietra, tra i candidi fiocchi di neve o il bacio rovente dell’estate...
Ariel

Siamo una perduta razza di viaggiatori, raminghi tra le stelle e corpi pulsanti di vita, nel mistero che popola il cosmo.
Lieto sia allora ogni lemmo d’animo gentile e lesta ogni menzione in cui si culli amore senza disincanto, dolcezza e mai rabbia, la suasività delle parole e mai il rancoroso sprezzo dell’offesa…
Un lieve soffio di una carezza...

Sir Ariel Gad




, , , , , , , , , , , , ,