Libero

iboralli

  • Donna
  • 59
  • BRE
Capricorno

Mi trovi anche qui

Bacheca48 post
iboralli 21 ore fa

"Non rinuncio a nulla, faccio solo il possibile per far si che le cose mi rinuncino"

 

 

Ti piace?

Mi descrivo

L'ordine è il piacere della ragione, ma il disordine è la delizia dell'immaginazione (P.Claudel)

Su di me

Situazione sentimentale

sposato/a

Lingue conosciute

Il linguaggio degli onesti.

I miei pregi

So riconoscere i miei difetti.

I miei difetti

Modestamente sono un capolavoro! Ho tutti i difetti al posto giusto....rido!!! :-))

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. Mare
  2. Perle
  3. Neuroni attivi

Tre cose che odio

  1. Trovatemi qualcuno all'altezza!
  2. I falegnami virtuali seriali
  3. I sosia di Pinocchio .

I miei interessi

Passioni

  • Fotografia
  • Arte
  • Lettura
  • Fiori e piante
  • Musica

Musica

  • Blues
  • Jazz
  • Pop
  • Lirica
  • Classica

Libri

  • Saggi

Libro preferito

I BUGIARDI NON CAMBIANO, AL MASSIMO TROVANO MODI DIVERSI DI MENTIRE. cit.

Meta dei sogni

The Moon!

.

" Un tempo sarebbe stato facile amarmi. 
Ero dolce. 
Credevo nelle promesse, nelle parole. 
Giustificavo tutto, anche il male che sentivo e non ammettevo. Mi prendevo la colpa, anche se non la capivo. Pur di non perdere chi amavo, sopportavo ogni mancanza, anche quando mancavo io e non sapevo più ritrovarmi. 
Abbracciavo senza chiedere nulla in cambio. 
Ero indifesa.
Da proteggere. 
Da distruggere. 
Oggi è difficile amarmi, restarmi accanto. 
Rispettare i miei spazi, comprendere i miei silenzi, la mia indipendenza, il mio bisogno di vivere e di costruire usando solo le mie forze. 
Io che del mio equilibrio cercato, sofferto e trovato ne faccio un vanto da gridare al presente ogni giorno. 
Io che credo nell’Amore molto più di ieri. 
Amore che non ha nulla a che fare con le briciole, con l’arroganza, con l’assenza, con l’infedeltà. 
Oggi è difficile amare la donna che sono diventata. 
Dopo i sogni sfumati, le ali spezzate, le labbra spaccate. 
Sicura delle mani da stringere che vorrei e degli occhi che non vorrò più incrociare. 
È difficile. Forse è impossibile. 
Sicuramente è raro incontrare un’anima che ci ami oltre noi stessi, dove fingiamo di essere forti mentre imploriamo gli abbracci di chi possa amarci sapendoci fragili e imperfetti. 
Io dell’amore non so molto, forse. 
Non posso insegnarlo. 
Ma so che ha a che fare con il rispetto. 
E con le scelte che non s’impongono, ma si costruiscono. Insieme. 
Quando si diventa l’unica scelta e mai un’opzione tra tante. Alla persona che sono stata devo tanto, soprattutto scuse. 
Alla persona che sono, un promemoria: ricordati delle tue ali, ricordati di te"

 

 

 

 

.

 

 

Quel che molta gente definisce amare consiste  nello scegliere una donna
e sposarla.
La scelgono, lo giuro, li ho visti.
Come se si potesse scegliere in amore,
come se non fosse un fulmine che ti
spezza le ossa e ti lascia lungo e disteso in mezzo al cortile.
Tu dirai che la scelgono perché- la - amano,
io invece credo che avvenga tutto all'aicsevor.
Beatrice non la si sceglie, Giulietta non la si sceglie.
Tu non  scegli la pioggia che t'inzupperà
le ossa all'uscita di un concerto.

Julio Cortàzar

 

 

 

 

Camminavano senza cercarsi, eppure sapendo che camminavano per incontrarsi. Julio Cortázar

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

, , , , , , , , , , , , ,