Libero

ladytenebra1970

  • Donna
  • 46
  • sono in transito
Leone

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 13 settembre

Amici1

Ultime visite

Visite al Profilo 9

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita ladytenebra1970 a scrivere un Post!

Mi descrivo

diretta, sincera, a volte stronza, a volte dolce

Su di me

Situazione sentimentale

single

Lingue conosciute

Inglese

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. le tenebre
  2. Il mare al tramonto
  3. i gatti

Tre cose che odio

  1. la cattiveria gratuita
  2. quelli che mi mandano il loro numero di telefono
  3. nessuna

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Avventura

Vacanze Ko!

  • Tour organizzato
  • Passioni

    • Cucina
    • Fotografia

    Musica

    • Folk

    Cucina

    • Piatti italiani

    Libri

    • Psicologia
    • Horror

    Film

    • Thriller

    Libro preferito

    Elisabeth Roudinesco La parte oscura di noi stessi. Una storia dei perversi

    Meta dei sogni

    Stati Uniti, Irlanda e Scozia

    *Whisper* Memories, memories, memories In this world you tried Not leaving me alone behind There's no other way I'll pray to the gods: let him stay The memories ease the pain inside Now I know why REF: All of my memories Keep you near It's all about us Imagine you'd be here All of my memories Keep you near The silent whispers The silent tears Made me promise I'd try To find my way back in this life I hope there is away To give me a sign you're okay Reminds me again It's worth it all So I can go home REF Together in all these memories I see your smile All the memories I hold dear Darling you know I love you till the end of time

    Nasciamo pieni di potenza e perfezione. Con tutte le energie e il perfetto adattamento che 150.000 anni di vita arborea e 5.000 anni di vita tribale ci hanno regalato.

    Ma la metà di tutti i tesori con cui ci consegniamo al mondo non piacciono a mamma, a papà, alla maestra. E finiscono nel sacco.

    Il sacco è la parte oscura di noi stessi, sacrificata per ricevere consenso e diventata ombra. Un’ombra subdola e perversa che, per poter sopravvivere, striscia di nascosto fuori di noi e occupa altri corpi, altre vite.

    Quelle dei nostri amori, dei nostri amici, dei nostri vicini di casa e vicini di nazione. Perché l’ombra è individuale ma anche collettiva. È lo scarto della società che rifiuta quanto non è in linea con i valori correnti. Ed è così che amori, amici, vicini di casa e vicini di nazione diventano inconsapevoli usurpatori; ladri involontari della nostra parte di ombra.

    Il gioco si chiama proiezione: vediamo in loro le “potenze” che non riconosciamo in noi, santi o diavoli che siano. Riassorbire l’ombra vuol dire riassorbire la porzione di vita che abbiamo sacrificato.

    Vale la pena sopportarne il costo: rivivere il dolore del rifiuto che trasformò parte di noi in rifiuto da occultare.

    La notte si insinua nei sogni degli uomini per avverare i desideri più carnali.

    GOLCONDA

    Le luci spengono sorrisi, voci, pensieri. State alla larga, non voglio vedere lo scempio che
    , , , , , , , , , , , , ,