Libero

mabina2007

  • Donna
  • 44
  • xxxxxx
Toro

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita mabina2007 a scrivere un Post!

Mi descrivo

simpatica socievole sognatrice romantica e anche un po pazza. La quiete contemplativa ci distoglie dal clamore di ogni giorno consentendoci di udire l impercettibile che e' nella nostra vita

Su di me

Situazione sentimentale

sposato/a

Lingue conosciute

-

I miei pregi

dolce simpatica generosa

I miei difetti

troppo impulsiva

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. le ducati
  2. la voce penetrante dell uomo
  3. cantare

Tre cose che odio

  1. hallo kitty e chi l ha inventata ma è mai
  2. possibile dico io inventare un pupazzo
  3. senza la bocca! x me e da deficienti!!!

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Prendo l'auto e parto

Vacanze Ko!

  • Vacanze studio
  • Passioni

    • Canto
    • Cucina
    • Lettura

    Musica

    • Alternative

    Cucina

    • Piatti italiani

    Libri

    • Gialli
    • Erotici

    Film

    • Horror
    • Thriller

    Libro preferito

    come stelle cadenti

    Meta dei sogni

    Francia

    Film preferito

    l avvocato del diavolo il miglio verde

    !!!!

     

     


    haha grande rocco!

                                 

     

    negroamaro (una vera poesia)

    bellissima da ascoltare

    panorama dall alto del mio paese!!!!!!

    bellissimo

                                          

                          alessandra amoroso  stupida!!!!


    irresistibile

    nnn

    non è necessario cercare una spiegazione alle emozioni.Vivendole intensamente senza farsi travolgere,entriamo in contatto col divino.

                                                 

    bellissima frase

    smettero' di amarti solo

    quando, un pittore sordo, riuscira'

    a dipingere il rumore di un

    petalo di rosa, cadere su un

    pavimento di cristallo di un

    castello mai esistito!

    jim morrison!

    io e te

                                                                                                                             

    beautiful

                                         

     

                                                             

                                          

    inevitabile follia

     

    vorrei essere una favola che duri x sempre nel cuore della tua vita

    bacio

    al mare

                                        

    gli uomini

     DEDICATA A TUTTI GLI UOMINI CHE SANNO AMARE   

    amore

              

     

     

                     

    Amare senza confini nello spazio aperto di due destini che si incontrano con la speranza di unirsi in un grande amore.....


    ECCO UNA MAMMA TROPPO MITICA

    CUORE D OMBRA

                

    grandissimo toto'

     

    exiusimi!!seghe!!noio volevam sapuar l indirss glia'!!!!!ma bisogna che parlate italiano xche io non vi capisco!!!a parla italiano bene complimenti!!!!volevamo sapere x andare dove dobbiamo andare x dove dobbiamo andare sa e una semplice informazione!!!guardate!si!!se volete andare al manicomio vi ci accompagno io!!ma guarda tu che roba ma da dove venite voi dalla valmembrana!!!non ha capito niente facciamo una cosa questa e la piazza principale mettiamoci qui quella qua passa!!!!  

           

    X MABINA2007

     


      

        


    .....


    .....

               

     

    IN MOTO

                                            

     

    in treno

    a letto

    ecco il bacio che mi piace!


    FRASI

     L UNICO SPAZIO REALE IN CUI PUOI FARE ESPERIENZA DELLA VITA SI CHIAMA PRESENTE

     IL CORAGGIO NASCE DALLA CALMA DEL CUORE . PER AFFRONTARE  LA VITA BISOGNA AVERE IL CUORE LIBERO DA AFFANNI E STARE RILASSATI .

     NEL SALIRE UNA SCALA OCCORRE FAR ATTENZIONE AD OGNI PIOLO , SOLO COSI SI E CONSAPOVOLI DELLA SALITA , SENZA DUBITARE NEL PERCORRERLA

    LA  REALTA DELL ALTRO E'IN QUELLO CHE NON PUO RIVELARE.PER CAPIRLO OCCORRE ASCOLTARE LE PAROLE CHE NON DICE

    QUALUNQUE COSA ACCADA INTORNO A NOI BISOGNA CONSERVARE SEMPRE  CIO'CHE E' DENTRO I NOSTRI CUORI

    passione

    A LIVELLA DI TOTO'

                          

    Ogn'anno,il due novembre,c'é l'usanza
    per i defunti andare al Cimitero.
    Ognuno ll'adda fà chesta crianza;
    ognuno adda tené chistu penziero.

    Ogn'anno,puntualmente,in questo giorno,
    di questa triste e mesta ricorrenza,
    anch'io ci vado,e con dei fiori adorno
    il loculo marmoreo 'e zi' Vicenza.

    St'anno m'é capitato 'navventura...
    dopo di aver compiuto il triste omaggio.
    Madonna! si ce penzo,e che paura!,
    ma po' facette un'anema e curaggio.

    'O fatto è chisto,statemi a sentire:
    s'avvicinava ll'ora d'à chiusura:
    io,tomo tomo,stavo per uscire
    buttando un occhio a qualche sepoltura.

    "Qui dorme in pace il nobile marchese
    signore di Rovigo e di Belluno
    ardimentoso eroe di mille imprese
    morto l'11 maggio del'31"

    'O stemma cu 'a curona 'ncoppa a tutto...
    ...sotto 'na croce fatta 'e lampadine;
    tre mazze 'e rose cu 'na lista 'e lutto:
    cannele,cannelotte e sei lumine.

    Proprio azzeccata 'a tomba 'e stu signore
    nce stava 'n 'ata tomba piccerella,
    abbandunata,senza manco un fiore;
    pe' segno,sulamente 'na crucella.

    E ncoppa 'a croce appena se liggeva:
    "Esposito Gennaro - netturbino":
    guardannola,che ppena me faceva
    stu muorto senza manco nu lumino!

    _

    Questa è la vita! 'ncapo a me penzavo...
    chi ha avuto tanto e chi nun ave niente!
    Stu povero maronna s'aspettava
    ca pur all'atu munno era pezzente?

    Mentre fantasticavo stu penziero,
    s'era ggià fatta quase mezanotte,
    e i'rimanette 'nchiuso priggiuniero,
    muorto 'e paura...nnanze 'e cannelotte.

    Tutto a 'nu tratto,che veco 'a luntano?
    Ddoje ombre avvicenarse 'a parte mia...
    Penzaje:stu fatto a me mme pare strano...
    Stongo scetato...dormo,o è fantasia?

    Ate che fantasia;era 'o Marchese:
    c'o' tubbo,'a caramella e c'o' pastrano;
    chill'ato apriesso a isso un brutto arnese;
    tutto fetente e cu 'nascopa mmano.

    E chillo certamente è don Gennaro...
    'omuorto puveriello...'o scupatore.
    'Int 'a stu fatto i' nun ce veco chiaro:
    so' muorte e se ritirano a chest'ora?

    Putevano sta' 'a me quase 'nu palmo,
    quanno 'o Marchese se fermaje 'e botto,
    s'avota e tomo tomo..calmo calmo,
    dicette a don Gennaro:"Giovanotto!

    Da Voi vorrei saper,vile carogna,
    con quale ardire e come avete osato
    di farvi seppellir,per mia vergogna,
    accanto a me che sono blasonato!

    La casta è casta e va,si,rispettata,
    ma Voi perdeste il senso e la misura;
    la Vostra salma andava,si,inumata;
    ma seppellita nella spazzatura!

    Ancora oltre sopportar non posso
    la Vostra vicinanza puzzolente,
    fa d'uopo,quindi,che cerchiate un fosso
    tra i vostri pari,tra la vostra gente"

    "Signor Marchese,nun è colpa mia,
    i'nun v'avesse fatto chistu tuorto;
    mia moglie è stata a ffa' sta fesseria,
    i' che putevo fa' si ero muorto?

    _

    Si fosse vivo ve farrei cuntento,
    pigliasse 'a casciulella cu 'e qquatt'osse
    e proprio mo,obbj'...'nd'a stu mumento
    mme ne trasesse dinto a n'ata fossa".

    "E cosa aspetti,oh turpe malcreato,
    che l'ira mia raggiunga l'eccedenza?
    Se io non fossi stato un titolato
    avrei già dato piglio alla violenza!"

    "Famme vedé..-piglia sta violenza...
    'A verità,Marché,mme so' scucciato
    'e te senti;e si perdo 'a pacienza,
    mme scordo ca so' muorto e so mazzate!...

    Ma chi te cride d'essere...nu ddio?
    Ccà dinto,'o vvuo capi,ca simmo eguale?...
    ...Muorto si'tu e muorto so' pur'io;
    ognuno comme a 'na'ato é tale e quale".

    "Lurido porco!...Come ti permetti
    paragonarti a me ch'ebbi natali
    illustri,nobilissimi e perfetti,
    da fare invidia a Principi Reali?".

    "Tu qua' Natale...Pasca e Ppifania!!!
    T''o vvuo' mettere 'ncapo...'int'a cervella
    che staje malato ancora e' fantasia?...
    'A morte 'o ssaje ched''e?...è una livella.

    'Nu rre,'nu maggistrato,'nu grand'ommo,
    trasenno stu canciello ha fatt'o punto
    c'ha perzo tutto,'a vita e pure 'o nomme:
    tu nu t'hè fatto ancora chistu cunto?

    Perciò,stamme a ssenti...nun fa''o restivo,
    suppuorteme vicino-che te 'mporta?
    Sti ppagliacciate 'e ffanno sulo 'e vive:
    nuje simmo serie...appartenimmo à morte!"

    , , , , , , , , , , , , ,