Libero

rosannina6

  • Donna
  • 66
  • alessandria
Acquario

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita rosannina6 a scrivere un Post!

Mi descrivo

sono socievole, amo viaggiare e vorrei conoscere persone per amicizia

Su di me

Situazione sentimentale

sposato/a

Lingue conosciute

-

I miei pregi

la puntualità

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. mio figlio
  2. la famiglia
  3. amicizia

Tre cose che odio

  1. falsità
  2. cattiveria
  3. maleducazione

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Spiagge incontaminate

Vacanze Ko!

  • Villaggio turistico
  • Passioni

    • Viaggi
    • Tecnologia
    • Lettura

    Musica

    • Disco

    Cucina

    • Piatti italiani

    Libri

    • Narrativa

    Film

    • Azione
    • Commedia

    Meta dei sogni

    Estremo Oriente

    Blog è una parola misteriosa in cui mi sono imbattuta nelle mie peregrinazioni nella rete. Curiosa come sono, ho cercato di capire che cosa significasse questo termine inglese, io che di inglese ne mastico pochino, giusto quel po' che mi serve per non perdermi nel web e capire ilsenso di ciò che c'è scritto nelle pagine che mi compaiono sullo schermo. by Ada Ascari Quello che ho scoperto ha veramente del sorprendente per me che mi occupo del raccontarsi. Blog è innanzitutto la contrazione di due parole - web e log - e log in inglese significa giornale di bordo, il verbo to log significa registrare fatti nel giornale di bordo. Un diario, insomma, un diario operativo, ma in definitiva sempre un diario.Computer in soggiorno - Adrian V

    Apocalipse, now!

    Sembra che una ditta produttrice di pneumatici abbia commissionato una ricerca di settore per conoscere in quale momento della giornata le donne raggiungano il picco dello stress.

    Dopo elaborate indagini pare che il momento tragico si aggiri intorno alle 8.25 di mattina quando è il momento di accompagnare i bambini a scuola in macchina.

    Credo che per le mamme le ore mattutine non abbiano l'oro in bocca, ma il sapore metallico della battaglia, di una lotta senza quartiere, senza esclusione di colpi bassi, senza fare prigionieri.

     

    La mia casa non ha ruote e non posso trasportarla altrove, potrei solo alienarla, ma perché farlo, se poi l'estate è ragionevolmente breve e le finestre sono per il resto dell'anno chiuse? Se, soprattutto, andare altrove significa tagliare radici ormai profonde?

    Resisto e cerco di capire.Pulizie

    la gentilezza

    E’ un caffè con un’amica. E’ un bacio rubato. Un messaggio innespettato. Lo sguardo intenso di un passante. E’ rispondere al telefono ed udire con sorpresa la voce di chi ami. E’ una boccata d’aria fresca dopo una giornata richiusa in una stanza. E’ un sorriso. E’ una passeggiata al sole dopo settimane di pioggia. E’ un profumo nuovo. E’ il sorriso di un bambino. E’ una confidenza fra sorelle. E’ la tua canzone preferita capitata casualmente alla radio. E’ un’emozione improvvisa. E’ la luna piena. E’ un abbraccio affettuoso.
    No, non pensare a domani, cosa farai e se sarai felice. Goditi il momento presente, è l’unico che possiedi. E’ l’unico che puoi vivere. Non chiederti se ci saranno le opportunità giuste, creale. Non pensare troppo al domani, respira l’istante presente. Non domandarti se domani pioverà. Oggi vedi il Sole, ed è questo che conta. Goditi ogni istante. Ogni emozione, ogni lieve respiro. Sono queste le nostre dosi di felicità. E in questi secondi azzittisci i pensieri.
    Shh,chiudi gli occhi. Ascolta il battito incalzante del tuo cuore.

    Ed ora dimmi, non è forse questa la felicità?

    Stefania

    La Disabile Normalità

    Non c’è sordo peggiore di chi , alle urla disperate della gente, si gira dall’altra parte e fa finta di niente…
    Non c’è muto che tenga se, davanti all’ingiustizia, si cuce la bocca per pigrizia, astuzia o paura di chi venga alla porta…
    Non c’è cieco ineguagliabile se, davanti alla sofferenza, ci passa sopra calpestando il dolore che qualcuno prova…
    La sensibilità e l’amore sono il giusto senso che dona orecchie ai sordi, voce ai muti e occhi per

    vedere le persone vere.”

    faticare

                                  

    Shopping

                                                                                         

     
     

    Sii protagonista

    “Sii protagonista…
    Aggrappati alla vita con tutte le unghie,
    esibisci il tuo graffito in ogni muro del viso scolpito e,
    affinchè, del tuo mondo, rimanga impresso un pannello di vernice denso,
    sii protagonista in ogni e giusto senso di questo grande universo.”(Laura P.)

    Porta via la mia tristezza

    “Porta via la mia tristezza, conducimi nel tuo mondo che non conosce amarezza. Prendimi per mano e fammi volare con le ali dell’amore… Portami nel tuo paradiso perchè ho voglia del tuo sorriso; dammi una carezza, una semplice, infinita dolcezza di emozioni…Scaccia via dal mio cuore questo immenso dolore, donami il tuo amore, fammi entrare nella tua mente per scoprire cosa ami e cosa vuoi veramente. Dimmi che per te sono importante, dammi un po’ di sicurezza e, come il vento, ti prego porta via mia tristezza.” (Laura P.)

    Precipizio

    Camminavo felice e leggera, danzando di gioia sui prati verdi della mia fanciullezza…Pensavo a quanto sarebbe stato bello il giorno in cui i pensieri miei avrebbero preso vita in un girotondo di splendore e dolcezza…Spesso mi soffermavo, incantata, ad ammirare mille sguardi persi tra i miei occhi e nella mia mente…Ad un tratto una voragine travolse tutto quello che avevo desiderato intensamente, conducendomi in un tunnel disperato in cui ogni sogno mi è stato negato…e così mi trovai in un profondo precipizio”

    Elogio della gentilezza

    ;Oggi, appena si comincia a crescere, gran parte di noi crede intimamente che la gentilezza sia la virtù dei perdenti. Ma accettare di ragionare in termini di vincenti e perdenti è già un modo per stare dentro lo schema del rifiuto fobico, del terrore contemporaneo per la generosità. Infatti, una delle cose che i nemici della generosità non si chiedono mai – e che la rendono un nemico nascosto in ognuno di noi – è perché mai proviamo una cosa del genere. Perché mai siamo spinti, in qualche modo, a essere gentili verso gli altri, per non dire verso noi stessi? Perché la generosità conta per noi? Forse, una delle cose che la contraddistinguono, diversamente da quel che accade a un ideale astratto come la giustizia, è che, rispetto alla gran parte delle situazioni quotidiane, sappiamo esattamente cosa sia; tuttavia, proprio il fatto di sapere cosa sia un gesto gentile ci rende più agevole il rifiuto di compierlo.

    Ed E’ SUBITO NOTTE

    Cala il sipario in questa vita da burloni
    chi vuole giocare venga fuori e non abbia timori….
    Io di giocare mi sono stancata
    è tutta una vita sgangherata..!
    Troppi drammi troppi dispiaceri….
    io sono stanca nessuno mi ascolta
    inizio di nuovo volentieri……
    Chiudo gli occhi si fa scuro
    davanti a me vedo come un muro
    Il muro del silenzio dell’indifferenza
    oramai di tutto questo posso fare senza.
    Scende la sera, in terra e nel mio cuore.
    Miliardi di persone…..soli… meteore…..
    chiudo gli occhi e sono sola, un ‘isola….

    ed è subito notte perchè sono sola.
    Dov’è la gente, non c’è o è persa
    e allora anchio mi perdo ,riversa….
    in un asfalto di fango e di cemento
    senza neanche perdere un lamento.

    , , , , , , , , , , , , ,