Libero

segreteria.slmz

  • Uomo
  • 57
  • Carpi
Sagittario

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita segreteria.slmz a scrivere un Post!

Mi descrivo

Ascoltiamo le idee e vediamo i fatti. Imparariamo da chi sa più di noi. Ammiriamo chi sa costruire, e ancora più chi ci insegna a farlo.Con le idee che raccogliamo cerchiamo di ispirare potenti e volonterosi. Sappiamo che il denaro è necessario quanto il lavoro, l'intelletto, la civiltà e il cuore. Ammiriamo chi riesce dire concetti complessi senza semplificare, gli artisti, chi fa del proprio meglio e riesce a sorridere di sè.Non ci arrabbiamo quasi mai. E tutto questo a volte ci riesce bene.

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

Inglese, Tedesco, Spagnolo

I miei pregi

Cambio idea facilmente, se non sono del tutto convinto.

I miei difetti

Ho scelto il mio lavoro per passione.

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. gli strumenti musicali, i radicchi amari, il caffè
  2. la radio, la Hefe-Weizen Bier, Cecile Chaminade
  3. la colazione italiana, quella britannica, quella..

Tre cose che odio

  1. le droghe,i pusher, la brutalità, il rafano
  2. La folla, il suo rumore,la stupidità,latte di soia
  3. l'indifferenza e le gallette di riso soffiato

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Vacanze studio

Vacanze Ko!

  • In bici
  • Passioni

    • Lettura
    • Suonare
    • Cucina

    Musica

    • Folk

    Cucina

    • Piatti italiani

    Libri

    • Saggi
    • Biografie

    Sport

    • Arti marziali

    Film

    • Storico

    Libro preferito

    L\'etica nicomachea, e Gorgia

    Meta dei sogni

    Estremo Oriente, capitali europee

    Film preferito

    Frankenstein Junior

    Vetrina,

    Ci piacciono le persone aperte, che amano comunicare. Abbiamo la fortuna di fare un mestiere che abbiamo scelto e che amiamo. La fregatura è che richiede spirito di servizio, rigore, adattamento alle novità, e una disciplina dura.
    E' per questo che siamo seri, ma ci piace moltissimo sorridere, e scoprire, fra i tantissimi che sono intorno a noi, un pensiero, una visione, un modo di essere che ci racconti della parte più bella ed armoniosa della nostra natura umana.
    Il lato oscuro lo abbiamo davanti ogni giorno, e non ne possiamo più.
    In fondo ci piace leggere racconti, se non veritieri, almeno verosimili.
    Ammiriamo l'estro letterario di chi sa dipingere coi colori del grottesco e della satira, e in cuor nostro ci rendono allegri.
    Ma ne abbiamo timore, perchè dissacrare la natura umana può richiamare disillusioni irreversibili, condizionando la speranza che invece a noi piace mantenere.
    Invece, ci piace pensare a chi prima di noi ha saputo creare fatti, opere, arte e pensiero, nonostante pericoli, disgrazie e rischi di vita e libertà propri e altrui, prima ancora che d'affetti, denaro e salute. E sperare di poter dare il nostro piccolo apporto.
    Una specie di fede nel valore simbolico delle piccole cose.
    Ci hanno chiesto se ci sentiamo legittimati rispetto a chi ha sofferto più di noi.  Rispondiamo che ognuno sa di sè, che la letteratura non obbliga alla full disclosure, e che un blog, al contrario di un libro, consente di usare il tasto "modifica".
    Perciò è una nostra scelta di mantenere, per lo più, toni, argomenti,  e modi di carattere civile, con stile neutro,  che certamente non sono adatti al gusto di chiunque.

    Il nostro nickname

    Pertinace 193
    Alba Pompeia - Alba, 1 agosto 126
    Publius Helvius Pertinax

    pertinaceDi umili origini, era figlio di un liberto, fu prima maestro di grammatica, quindi fece carriera nell'esercito fino a divenire senatore, poi fu eletto imperatore dai pretoriani il 1 gennaio 162 dopo la morte di Commodo.

    Adottò un' austera politica economica necessaria dopo gli sperperi di Commodo e cercò di limitare l'intervento dell'esercito nella vita pubblica, cosa che insieme alla disciplina imposta, gli alienò le simpatie di quest'ultimo e dei funzionari di palazzo.  Scoperta una congiura graziò gli ufficiali ma vendette schiavi i soldati, l'episodio scatenò la rabbia dei pretoriani che uccisero P. a Roma il 28 marzo del 193.

    Questo personaggio ci piace. In tempi in cui si parla di sperpero di denaro pubblico, ci fa riflettere. Il denaro che si assume sperperato costituisce per lo più una retribuzione formalmente legittima di persone che hanno famiglie da mantenere, mutui da pagare, abitudini da difendere, status da mantenere. E' umanamente comprensibile sul piano individuale, inaccettabile su quello collettivo, perchè fa venir meno il senso di solidarietà tra categorie, avvelena la convivenza civile, e sollecita l'individualismo esasperato che diventa quasi legittima difesa.
    Del resto, la spinta alla conservazione della specie umana è forte.
    E' possibile ai politici adottare misure sagge e impopolari senza possedere grandi poteri?
    Pertinace ci provò.

    Se vi abbiamo fatto visita...

     
    Abbiamo creato questo blog per curiosità, e per comunicare il nostro modo di vedere agli amici che già ci conoscono nel mondo reale. Scriviamo per il piacere di esprimerci, di scambiare idee con leggerezza di intenti, e saremo contenti se a qualcuno in più piacerà conversare con noi.

    Quando visitiamo il Vostro blog o il Vostro profilo, anche più volte, per noi è un'esplorazione casuale, oppure ricambiamo una Vostra visita, oppure troviamo interessante ciò che dite, oppure troviamo piacevole il Vostro stile letterario. Le idee hanno vita propria. Noi pensiamo al valore delle idee che leggiamo, non al loro autore, e non pretendiamo che l'autore sia convinto o meno di ciò che ha scritto.

    Per questa ragione siamo prudenti nel lasciare commenti, mentre, al contrario, accettiamo molto volentieri i Vostri.

    Comunicazione legale

    Comunicazione legale. Questo blog non è una testata giornalistica perchè viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può perciò considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Il titolare del blog non esegue e non può eseguire alcun controllo sistematico sui commenti di terzi, i quali rimangono gli unici responsabili. Ci impegnamo a rimuovere i post sul nostro blog, se il loro contenuto ci sarà segnalato come inopportuno o lesivo di diritti di terzi. Analogamente faremo per i commenti, salvo il caso di un attacco informatico di terzi, consistente nel indirizzare al nostro blog un numero abnorme di post, messaggi o commenti, che renda difficoltosa la individuazione e la rimozione dei singoli contenuti. Eventuali commenti di lettori del blog, lesivi di diritti di terzi o del regolamento non sono da attribuirsi ai titolari del blog, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima, velata, o non chiara interpretazione. Le immagini presenti su “http:\\blog.libero.it\rompicaso\” sono normalmente tratte dal web, e quindi considerate di pubblico dominio. Se soggetti terzi titolari di diritti su testi e immagini avessero fondate osservazioni, potranno segnalarcelo e provvederemo in tempi ragionevoli alla rimozione. Dato che sia l'accesso e la nostra sorveglianza del blog NON sono regolari, in caso di urgenza potrete contattare gli amministratori della piattaforma del blog libero.it, che inoltrerà le comunicazioni urgenti ai recapiti delle nostre persone fisiche. Ove non specificato, tutte le parole, immagini o altri contenuti originali da noi prodotti per questo blog sono da intendersi pubblicati sotto la Licenza Creative Commons. La copia degli articoli presenti sul nostro blog è consentita citando la fonte, l'autore e il link attivo, in caso contrario l'eventuale responsabilità per i contenuti ricadrà unicamente su chi ha eseguito la copia o citazione.
    , , , , , , , , , , , , ,