Libero

Chinascki

  • Uomo
  • 56
  • Treviso (TV)
Gemelli

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 27 ottobre

Profilo BACHECA

Chinascki più di un mese fa

 

Una bella poesia di Charles Bukowski.

Leggetela per bene, magari rileggetela più volte... mi piace particolarmente la frase finale...

Quante volte veniamo nella vita attratti dalle cose strane, dalle persone strane, magari strane per noi... a volte si viene attratti anche dalle persone matte!

Comunque sia, sono dell'avviso che l'attrazione è una forma di godimento, essere attratti ci scatena l'interesse, ci facciamo domande, domandiamo, vogliamo sapere...

Insomma... è una emozione.

 

Ti piace?
70
Chinascki più di un mese fa

 

 

Uno dei tanti libri letti che mi fa compagnia nella libreria di casa. 

Mi aggancio ora a questo libro per raccontarvi una cosa che mi è accaduta quando avevo circa 13 anni.

Un pomeriggio assolato d’estate, esco di casa per recarmi alla Biblioteca Civica Comunale, avevo fatto le lezioni, fatto merenda ed ora andavo a curiosare la grande biblioteca con le sue migliaia e più di libri.

Sono sempre stato un appassionato di libri, allora ero solo agli inizi.

Il palazzo con la biblioteca distava circa 10-15 minuti di cammino per lo più in salita, visto che si trovava nella parte alta della città.

Dopo 5 minuti di cammino, incrocio una anziana signora che mi sorride e mi guarda negli occhi, ci salutiamo cordialmente e lei comincia a domandarmi come va a scuola, come sta la mamma, se andremo di li a poco in Piemonte come facevamo sempre da quando i miei genitori si erano sposati…

Io rispondevo garbatamente, con uno strano senso di gioia alle domande di questa signora.

Poi ci salutammo, lei mi disse di “fare il bravo”, io continuai per la mia strada ma dopo non più di 4-5 passi mi girai perché volevo chiederle dove stesse di casa… non c’èra più, feci alcuni metri di corsa per cercare di capire dove poteva essere andata, ma il viale era dritto…

Più tardi quando tornai a casa era quasi ora di cena, dissi subito alla mamma che avevo trovato la nonna Giuseppina.

Ricordo ancora la mamma che mi guardò un po sorpresa e mi disse: “lavati le mani e poi siediti a tavola che fra poco si cena”.

La nonna Giuseppina era mancata 4 anni prima, quello strano incontro però mi ha donato in quei giorni una strana felicità ed ogni volta che negli anni trascorsi mi capita di ricordarlo, provo sempre un intenso senso di pace e di gioia.

Ti piace?
28
Chinascki più di un mese fa

 

"Sigillata con un bacio" 

Oggi ascoltando questa canzone di Battiato ho pensato, con un po di malinconica nostalgia a quelle oramai lontane estati, quando ero un giovane ragazzo... poco più di un bambino, ma molto meno di un uomo.

Ogni anno si andava per 45 giorni nel basso Piemonte, nella casa di famiglia.

Quel bambino non ancora uomo lasciava la sua altrettanto giovane ragazzina... poco più che bambina, ma non ancora donna, per 45 giorni... sembravano eterni, ci si giurava eterno amore e... si scrivevano lettere...

Ricordo quelle di lei, sul risvolto dietro, era scritto S.C.U.B....

Sigillata Con Un Bacio... (le ho ancora)

 

Ti piace?
20
Chinascki più di un mese fa

 

Buonanotte a te,  una nostalgica poesia di Charles Bukowski.

E' sempre attuale, anche ora che scrivo, è un "Buonanotte" dedicato un po a tutti noi... un po anche a te, che mi stai leggendo ora...

Ti piace?
16
Chinascki più di un mese fa

 

Livin' Thing - E.L.O.  Electric Light Orchestra

 

Guardate quanta gente... il pubblico nell'arena di Wembley... guardate i loro volti come sono felici, vedete? A volte basta poco, per farci sentire in Paradiso.

Ti piace?
11
Chinascki più di un mese fa

 

 

Un bel libro, per chi ha voglia di comprendere meglio la figura di Vincent Van Gogh.

Un pittore morto suicida a soli 37 anni, che ha prodotto una miriade di opere. Non è stato capito da nessuno finchè era in vita, ora i suoi quadri sono dei tesori che valgono decine di milioni di dollari.

Vincent pare che si sia ucciso perchè ha incontrato molte più persone che non hanno apprezzato il suo lavoro, piuttosto che estimatori.

Una certa analogia con l'italiano Antonio Ligabue... in vita reietti, isolati, scherniti, non amati, giudicati pazzi, ma poi da morti le loro opere volano!!!

 

Ti piace?
13
Chinascki più di un mese fa

 

Rubatevi una piccola parte del vostro tempo per conoscere Gustavo Adolfo Rol, conoscerete una persona speciale, ve lo consiglio...

Ti piace?
4
Chinascki più di un mese fa

 

 

Un altra interessante lettura, "Il grande Gualino" di Giorgio Caponnetti".

La storia avventurosa di un imprenditore "illuminato", una figura quasi dimenticata questo Gualino, ma nei musei di Torino c'è un patrimonio artistico di non indifferente valore grazie alle sue donazioni.

 

Leggete questo libro, sono 400 pagine che scendono facili e vi faranno capire chi era Gualino, il suo gusto estetico per le arti, il teatro, l'architettura.

 

Concludendo... leggete... non rincoglionitevi solo sui social... le letture ci aprono la mente!

Ti piace?
8
Chinascki più di un mese fa

 

 

Un libro interessante che potete prendervi la briga di leggere, questo "L'enigma di Rennes le Chateau" di Giorgio Baietti.

Un mistero reale, che vi avvincerà, basato su vicende vere...

Ti piace?
6
Chinascki più di un mese fa

ANTONIO LIGABUE

Se vi piace leggere, c'è un libro, "Il genio infelice" di Carlo Vulpio, è un libro dove viene narrata molto bene ed in maniera semplice la vita del pittore Antonio Ligabue. Una vita molto contrastata, sfortunata, infelice... ma credo che alla fine della lettura, sarete un po affezionati a questo personaggio. 

Ti piace?
5
, , , , , , , , , , , , ,