Libero

allegra_gioia

  • Donna
  • 102
  • NEL CUORE DI CHI MI AMA.
Acquario

Mi trovi anche qui

Amici

allegra_gioia non ha ancora amici. Chiedi l'amicizia prima di tutti!

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita allegra_gioia a scrivere un Post!

Mi descrivo

Blog. aggiornato da più mani. NON SI ACCETTANO INVITI.

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

Francese, Inglese, Tedesco, Spagnolo

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. nessuna
  2. nessuna
  3. nessuna

Tre cose che odio

  1. nessuna
  2. nessuna
  3. nessuna

I miei interessi

Passioni

  • Arte
  • Fotografia
  • Ballo
  • Musica
  • Teatro

Musica

  • Classica
  • Lirica
  • Latino-americana
  • Blues
  • Jazz

Cucina

  • Stellata

Libri

  • Narrativa
  • Saggi

Sport

  • Vela
  • Tennis
  • Nuoto
  • Sci
  • Arrampicata

Film

  • Musical
  • Romantico

*Netiquette= Cercate le spiegazioni su internet*


Seppur "appartenente" a una sola persona

(allegra gioia),

questo è uno dei blog scritti a più mani,

ossia più autrici realizzano

i testi che qui vengono pubblicati.

Grazie a tutte e buona convivenza!

e gioia sempre

 

 

Licenza Creative Commons

FIAMMA PERENNE


 of allegra.gioia 

 is licenced under a
Creative Commons License

Attribuzione- Non commerciale - 

Non opere derivate 2.5 Italia.  

 

 

Io sono il fuoco, io sono il pericolo,

io sono chi ti sta minacciando.

Non mi vuoi dentro di te,

mi cacci perfino da chi ti è

nelle immediate vicinanze.

Non mi permetti di scalfirti,

non riesco a turbarti,

non riesco ad avvicinarti

né a indurti in tentazione

o spaventarti.

Mi cacci, annulli (=esorcizzi)

la mia presenza,

ebbene trovo un altro modo

per lambire il tuo spazio,

per provare ad avvicinarmi.

Circondo il tuo spazio fisico,

insinuo la mia presenza attorno

e accanto a ciò a cui

ti rivolgi quotidianamente.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Godi sulle .. riflessioni sul tempo

che scorre lento durante situazioni meravigliose..,

mentre ... troppo graditi o quando godi

della compagnia di chi ti ama,

mentre attendi..che ti accarezzi..

Godi sempre con ansia il momento che ti fa sua..

dove perdi il tempo,la realtà,

e riesci ad ascoltare solo le sensazioni

che il corpo ti invia alla mente..e gode..

ti trascina senza fatica...

in un tunnel illuminato da tanti puntini colorati di luce..

e godi..di lui,di te stessa..

(DA ..Notti Silenziose-A.D.G.)

 

 

*

E non si possono vedere le cicatrici tatuate sulla pelle..

tra le cuciture del cuore.
Perché restano nascoste sotto un sorriso
anche con gli occhi socchiusi nel buio
proprio come la luce filtra furtivamente i sogni,
soprattutto la luce della luna che ogni notte sussurra
note di una canzone in cui tutto è possibile,
e immaginando una danza sulle onde d'argento..
che ti porti lontano.

 Nessuno vede queste ferite invisibili,

righe di ogni esperienza.

Da ogni maledetto silenzio.
Ogni carezza rubata.
Sogni incompleti.
Delusioni e tradimenti che ti schiaffeggiano...
ancorata al suolo come marmo..
mentre i piedi nudi vogliono ballare,
inciampare e continuare ad andare per quella stanza
vuota che a volte è la mia anima.
 Nessuno vede le cicatrici..

 

strappi all'interno mentre si guarda senza capire perché,
aprendo gli occhi, come quando un bambino aspetta risposte,
Nessuno vede la frustrazione nei tuoi occhi,
La tempesta nel tuo oceano mentre stai zitta ad scoltare il silenzio,
in cui è sospesa l'ultima parola.
Ultime accuse interminabili che risuonano nel nostro cervello,
da dove si può ricordare, e ripetono una litania monotona,
mentre si guarda con gli occhi stanchi,
pieni di bui della vita e di mille delusioni.
E si sa, che ci si sente più.. forse più in profondità,
come un solco dell'aratro in terra arida,
dove ci si pone il risultato atteso, sorridendo.. tristemente .

 


Ascoltate i silenzi, che rendono l'aria tangibile e pesante

premendo i polmoni, come se si annegasse..
una voce masticata dentro ..nell'Anima...
Acqua salata che bagna le ferite ,
così amorevole accuratamente..insistentemente..
Amare confusamente e sbagliare,tra lacrime di polvere all'interno,
e, infine, sempre sopravvive...tornando a bagnare le guance..
trovare i pezzi di un Amore..cercarlo tra i ricordi..
tra carezze e baci per metterli di nuovo insieme
e far volare di nuovo libero il cuore...
E infine, come le acque di pioggia primaverile..
annullare le tempeste e..sorridere,
Che altro si può fare...

© A.D.G

 

UN GIORNO DENTRO UNA NOTTE QUALSIASI...

Un ingordo desiderio..
ricerca il Vizio..
nell'Anima o propensione del proprio peccato.
tra...Desiderio Caldo..Furioso..Immorale..
servito in un ingordo Peccato..sfrenato..desideri amari,perversi desideri,
tra Ingordo egoismo,
in uno spettacolo tedioso colorato dell'eterno Peccato,
che ti consuma nel fondo e ingordo ti mangia il ventre,facendoti..mai..Padrona dei tuoi Desideri..
ma solo una Schiava..una Serva..
senza attenuanti ai Peccati Figli dei tuoi Sensi,rendendo il Desiderio sempre più Ingordo,
usando il piacere come concime..Lussurioso..
un..ingordo banchetto..
dove l'unica vittima ..è la propria Carne..
l'altra parte di se stesso .. e cioè contro la parte ...
che porta..All'Anima..
che si arrende ai Peccati Ingordi.. vendendosi al miglior offerente.


©A.D.G.

 

Nessuno potrà mai scrivere la Tua storia
perché quella storia sei già Tu
Tu sei la tua storia già compiuta
come lo è la lotta
tra il bene e il male,
come l'altalena del buio e della luce,
come l'amore tra la luna e le maree,
come la corsa del salmone contro il tempo
e la corrente per l'ultimo atto che genera la vita,
come il magnetismo che tutto muove e tutto tiene in equilibrio,
come il fascino dei ricordi e l'attrazione della speranza,
come il bruciare delle ferite e il lenimento degli unguenti,
come il vuoto delle assenze e il pieno delle presenze,
come le lacrime dolci sul viso e quelle salate sul cuore.
E al di là dei tempi al di là del Tempo...
quella storia la Tua Storia è già custodita nel più prezioso dei cofanetti
posto ai piedi dell'Anima dietro le porte del cuore di tutti quelli
che ti hanno incontrata,di tutti quelli che ti amano..©

 

 

 

 

 

**

 

Un Amore che muore... lascia tracce.. preziose..

Un Amore.. diventa invincibile.. se..nasce su terreno del cuore concimato...

Un Amore.. è..chiamato Amore.. quando..lo si sente..muoversi..nell'intimo..

tra i mari salati..tra la carne saporita.. tra catene di desideri inviolati..

tra brividi e dirompenti carezze...

Un Amore..è quando guardandomi dentro allo specchio..

ti vedo dentro di me..sento i tuoi.. sussurri..sento..ascolto..e sono assieme a te..

Un Amore...è... un soffio di vento.. dove si ritrovano.. le assenze passate..

dove i nostri desideri.. s'intrecciano e si stringono..

formando nodi..nella memoria.. (continua......)

 

 

 

 

 

 

 

 

Desiderio...di Labbra... Desideri ..di Odore... Piacere..di Carne... Respiro..su..Respiro.. Gemiti..Uniti..a Gemiti.. Gustare.. per..Attraversare.. le linee dei Gusti.. di Labbra Rosse Increspate... Impregnate di Sapore e Profumi Antichi... Ventre culla di Fantasia... Gorgheggi...Rumorosi... Desiderio e Piacere.. per Costruire un Peccato Ingordo.. Scheggia della Mente... Un Veleno.. da Proibite..Scie di Passione.. Gemiti..Ansimi... tra Realtà e Sogno.. Soddisferà tutti i Desideri della Carne..© DA -NELLA PELLE DEL SERPENTE - DI A.D.G.©

 

 

 

 

Il Vento è la voce del deserto

e ogni notte

sussurra i suoi desideri

alla sabbia infuocata e lei lo ascolta

docile silenziosa e sottomessa

lasciandosi plasmare

e modificando le sue forme

ogni volta che lui l'accarezza

docile o violento

calmo o infuriato caldo o gelido

ma sempre avvolgente e amorevole

Non so di quanti attimi è stata la mia vita

ma so che tanti li ho consumati

e pochi altri li ho vissuti.

Rinnego tutti quelli consumati,

e conservo tutti quelli vissuti con Te

in uno scrigno di cristallo purissimo...

Mi manca il più prezioso da vivere

quello del battito delle tue ciglia...(©G)

 

 

 

 

 

 

 

Le sue mani avvolgono affettuose le mie,

piuttosto incerte:

immergendo le sue labbra più a fondo nei miei capelli,

il fiato si è già fatto corto e la testa inizia a girare mi sussurra:

"Non ti muovere".

Io inarco la schiena e buttando la testa all'indietro gemo contro il cuscino..

mentre le sue labbra poggiano al principio delle mie gambe,

mi sfiora soltanto,

io mi rilasso mi alzo con i fianchi

verso la sua bocca che ne raccoglie il contenuto con la lingua,

Lì dove risiede la passione..dimentico il mio odio

sorrido alla mia tristezza godendo ..

con le cosce che accarezzano sfrontate la tua faccia.

© Tutti i diritti riservati

 

 

 

 

 

 

ALLEGRA GIOIA CON L'AMORE

Quelle sensazioni, scatenate all'improvviso, impetuose e travolgenti che mettono in subbuglio tutto il nostro essere, che ci mettono in condizione di capire il mondo sotto un altro punto di vista, o persino a vederlo, mentre eravamo abituati a non conoscerlo completamente e a vivere nel nostro perenne stadio di noia e di insoddisfazione insaziabile.

 

Prima di incontrare l'amore siamo delle anime vagabonde e incomplete in cerca di qualcosa che possa darci stabilità, quel tipo di stabilità e chiarezza interiore che solo l'amore ci può procurare. 

      Esistono infiniti modi per definire l'amore: qui Gibran ne presenta tanti che si ricollegano infine a uno solo: proprio per il suo carattere poliedrico e il suo ruolo preponderante nella vita degli uomini, l'amore è innanzitutto una fonte salvifica, possiede poteri soteriologici, è l'unica fonte di benessere e di stabilità.  

 

 

L'amore inoltre è quella forza in grado di fare emergere tutti quei pensieri affondati e rinchiusi negli angoli più reconditi del nostro essere che, una volta stimolati, cominciano ad affollarsi nella mente e a manifestarsi incessantemente: la nostra mente comincia a esplodere di idee e sensazioni che la componente razionale del nostro essere aveva soppresso e sminuito prima che la stessa fosse soggiogata dall'amore. 

 

Trovare l'amore significa, trovare una persona con cui condividere le proprie ansie, con cui ci si sente bene, una persona che ci fa sentire vivi e ci restituisce la vita, ci risveglia dal letargo della giovinezza e della solitudine, scuote la terra dalle fondamenta, riempe il cuore colmo di contentezza e l'anima di piacere; significa vivere un incantesimo che ci fa sembrare la terra un paradiso e la vita un bel sogno.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1

 

 

Prima era tutto gemme e iridi d'opale...

Filamenti di stelle...Fate con bacchette magiche

dai capelli d'argento,che gettano intorno

manciate di polvere d'oro..Poi venne una strega,

dalla bacchetta nera...Tutto si oscuro'..Illusioni creo'...!

Una volta la donna dalle labbra sottili,

aveva labbra bellissime come il bocciolo di una rosa damascata.

Un incantesimo le aveva ridotto lo spessore, ma non la bellezza.

La donna dalle labbra sottili davanti ai bei tramonti sognava:

se labbra sincere mi baciassero l'incantesimo svanirebbe,

i miei occhi si accenderebbero come falò sulla spiaggia buia,

e il mio cuore pulserebbe come un assolo di batteria.

Ma un giorno una strana brezza sospinse l'incantesimo fino ad una stella

nella lontana costellazione dello zodiaco.

La resistenza dell'incantesimo entrò in attrito con forza della gravitazione

ne scaturirono delle esplosioni e tanta polvere di stelle si disperse.

La Mano che muove l'Universo raccolse quella polvere che

una volta impastata presero forma un paio di labbra speciali.

Nella cornice della notte di San Lorenzo mentre la donna dalle labbra sottili

sognava i suoi sogni felici,labbra di stelle la baciarono.

E l'incantesimo fu spezzato.

 

 

Quando il dolore è travolgente,
Nessuna parola può appagare
Un cuore imbevuto di lacrime.
Quando il male e l'umiliazione
superano il proprio essere,

Il perdono resta divino.
Non importa quanto amiamo,
Tutto e così con tutti noi
Avere limiti e limiti;
E, ci sono ferite che non possono
essere guarite nel tempo.
©ADG

 

 

 

 

 

SOLA

Io credo che le foglie cadono,
perché si aspettano di andare in cielo,
e diventano stelle che illuminano il firmamento..


                                        Poi.. si lasciano cadere..
                                        perché la loro missione..

                           è quella di diventare gli ornamenti del cielo,
                               illuminando le ombre della notte,
              creando percorsi per i viaggiatori che continuano a cercare i sogni.

 

                                     E da allora, al crepuscolo,
                  in quel momento che il sole colorato d'arancio all'infinito,
                            riempiendo le nuvole di luci rosa e rosse..
                     si siede alle finestre o su una panchina ad aspettare...


                                                     ...me..
                          in attesa..ancora .. con gli occhi spalancati,
                     come quando ero piccola e faticavo a rimanere sveglia..
                                       mentre il sole lentamente ..
                                             si nascondeva..
                               dietro la linea delle cose in sospeso,
              lontano all'orizzonte, per poi..tuffarsi in un mare di riflessi colorati...

                                  © A.D.G. (continua 2004)

 

 

Ad occhi chiusi l'Anima che tace..
In un concetto di amore,
in brandelli di un sogno,
un'amica che non capisce
le mie lacrime che squarciano il silenzio
con il loro grido sordo che sono il rumore di fondo,
Fisso lo specchio
anatomia di immagini
che si confondono in un unico grido d'amore e follia.
e affondo il mio Odio nell'anima ,
come la punta di un ferro incandescente,
e sento liberare animo e sensi
che si schiudono al desiderio dell'amore per te,
più grande di quello che è, come uno specchio deformante.
desidero solo che torni da me che sia di nuovo mia,
IO,
perscrutabile anima,
E
io sono certa che, un giorno,
vedrò il suo volto e riuscirò a toccarlo.

© Tutti i diritti riservati

 

 

 

 

 


 

questo blog. è di uso esclusivo di //blog.libero.it/allegragioia/ tutto il materiale qui presente è protetto da copyright © OGNI RIPRODUZIONE PARZIALE O TOTALE DEI TESTI,VIDEO,FOTO,QUI PRESENTI E' SEVERAMENTE VIETATA, PENA LE SANZIONI PREVISTE PER L'APPROPRIAZIONE INDEBITA DEI DIRITTI D'AUTORE. TALI RIPRODUZIONI POSSONO ESSERE AUTORIZZATE SOLO PREVIA RICHIESTA AI TITOLARI DI QUESTO BLOG. (legge del 22/4/'41 num 633)

 

VELENO

E non si possono vedere le cicatrici tatuate sulla pelle..
tra le cuciture del cuore.
Perché restano nascoste sotto un sorriso
anche con gli occhi socchiusi nel buio
proprio come la luce filtra furtivamente i sogni,
soprattutto la luce della luna che ogni notte sussurra
note di una canzone in cui tutto è possibile,
e immaginando una danza sulle onde d'argento..
che ti porti lontano.

Nessuno vede queste ferite invisibili,
righe di ogni esperienza.
Da ogni maledetto silenzio.
Ogni carezza rubata.
Sogni incompleti.
Delusioni e tradimenti che ti schiaffeggiano...
ancorata al suolo come marmo..
mentre i piedi nudi vogliono ballare,
inciampare e continuare ad andare per quella stanza
vuota che a volte è la mia anima.
Nessuno vede le cicatrici..
strappi all'interno mentre si guarda senza capire perché,
aprendo gli occhi, come quando un bambino aspetta risposte,
Nessuno vede la frustrazione nei tuoi occhi,
La tempesta nel tuo oceano mentre stai zitta ad scoltare il silenzio,
in cui è sospesa l'ultima parola.
Ultime accuse interminabili che risuonano nel nostro cervello,
da dove si può ricordare, e ripetono una litania monotona,
mentre si guarda con gli occhi stanchi,
pieni di bui della vita e di mille delusioni.
E si sa, che ci si sente più.. forse più in profondità,
come un solco dell'aratro in terra arida,
dove ci si pone il risultato atteso, sorridendo.. tristemente .

Ascoltate i silenzi, che rendono l'aria tangibile e pesante
premendo i polmoni, come se si annegasse..
una voce masticata dentro ..nell'Anima...
Acqua salata che bagna le ferite ,
così amorevole accuratamente..insistentemente..
Amare confusamente e sbagliare,tra lacrime di polvere all'interno,
e, infine, sempre sopravvive...tornando a bagnare le guance..
trovare i pezzi di un Amore..cercarlo tra i ricordi..
tra carezze e baci per metterli di nuovo insieme
e far volare di nuovo libero il cuore...
E infine, come le acque di pioggia primaverile..
annullare le tempeste e..sorridere,
Che altro si può fare...
© A.D.G

 

 

 

 

 

 

 

 

 

VELENO

E non si possono vedere le cicatrici tatuate sulla pelle..
tra le cuciture del cuore.
Perché restano nascoste sotto un sorriso
anche con gli occhi socchiusi nel buio
proprio come la luce filtra furtivamente i sogni,
soprattutto la luce della luna che ogni notte sussurra
note di una canzone in cui tutto è possibile,
e immaginando una danza sulle onde d'argento..
che ti porti lontano.

Nessuno vede queste ferite invisibili,
righe di ogni esperienza.
Da ogni maledetto silenzio.
Ogni carezza rubata.
Sogni incompleti.
Delusioni e tradimenti che ti schiaffeggiano...
ancorata al suolo come marmo..
mentre i piedi nudi vogliono ballare,
inciampare e continuare ad andare per quella stanza
vuota che a volte è la mia anima.
Nessuno vede le cicatrici..
strappi all'interno mentre si guarda senza capire perché,
aprendo gli occhi, come quando un bambino aspetta risposte,
Nessuno vede la frustrazione nei tuoi occhi,
La tempesta nel tuo oceano mentre stai zitta ad scoltare il silenzio,
in cui è sospesa l'ultima parola.
Ultime accuse interminabili che risuonano nel nostro cervello,
da dove si può ricordare, e ripetono una litania monotona,
mentre si guarda con gli occhi stanchi,
pieni di bui della vita e di mille delusioni.
E si sa, che ci si sente più.. forse più in profondità,
come un solco dell'aratro in terra arida,
dove ci si pone il risultato atteso, sorridendo.. tristemente .

Ascoltate i silenzi, che rendono l'aria tangibile e pesante
premendo i polmoni, come se si annegasse..
una voce masticata dentro ..nell'Anima...
Acqua salata che bagna le ferite ,
così amorevole accuratamente..insistentemente..
Amare confusamente e sbagliare,tra lacrime di polvere all'interno,
e, infine, sempre sopravvive...tornando a bagnare le guance..
trovare i pezzi di un Amore..cercarlo tra i ricordi..
tra carezze e baci per metterli di nuovo insieme
e far volare di nuovo libero il cuore...
E infine, come le acque di pioggia primaverile..
annullare le tempeste e..sorridere,
Che altro si può fare...
© A.D.G

 

 

 

 

 

 

 

 

 

AG

 

sito

 

Copyright e Disclaimer Questo blog può essere oggetto della protezione accordata dalla Legge sul Diritto d'Autore (Legge 633/1941). Il copyright degli articoli appartiene ai rispettivi autori, ove applicabile. Opere pubblicate sotto una Licenza Creative Commons. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono sia di proprietà dell'estensore sia tratte da Internet e quindi valutate come 'fair use'. In caso di eventuali reclami su foto o articoli contattarmi iscrivendosi a questo blog ed esponendo le proprie ragioni. Nel blog non è presente alcuna forma di pubblicità

 

 

 

 

 

 

 

Was Anne Hathaway named after Shakespear's wife? - The Little Facts

 

, , , , , , , , , , , , ,