Libero

loyalbraveandtrue

  • Donna
  • 40
  • Un piccolo villaggio inglese.
Scorpione

Mi trovi anche qui

Profilo BACHECA 133

 

"Now I wanna dance,

I wanna win. 
I want that trophy.

So dance good." 

Ti piace?
4

 

 

E niente. Ma forse dovrei dire: e tutto. Anche oggi sono sopravvissuta ad una giornata piuttosto intensa. E così questa mattina arrivo a lavoro e scopro che la capa mi ha prenotata per un probation meeting, che fissa dopo pranzo e un po’ a sorpresa - per comunicarmi se mi confermano la posizione oppure no. Effettivamente ho poi realizzo che sono trascorsi ben sei mesi da quando ho iniziato - volati, per l'esattezza. Per fortuna avevo le trecento solite cose da fare e così mi sono distratta con quattro sessioni individuali, care plans da fare firmare a tutti e trentuno i pazienti, due supervisioni cliniche con le assistenti, note cliniche da scrivere e note cliniche da leggere ed approvare, mezzo ward round, risk assessment vari, meeting con lo psichiatra e meeting con il manager di reparto. E giusto per precisare, adesso mi sono fermata e non ho ancora finito. Domani ho una riunione che non ho avuto il tempo di preparare a lavoro (!), e spero di non addormentarmi mentre la preparo dal letto. Ma le possibilità che mi addormenti sono purtroppo al momento molto elevate. E insomma, poi finalmente giunge il meeting e la posizione viene confermata: con torta al seguito per farmi festeggiare. Poi dicono che gli inglesi sono freddi. Non so voi, ma io un trattamento così non l’ho mai avuto - I love it. Poi chiaramente ho anche concordato il prossimo target, e le ho detto che se mi aiuta a raggiungerlo resto molto volentieri - almeno un altro paio d'anni. Lei mi guarda e mi fa: deal.

 

{I am so excited.} ❤️

Ti piace?
3
loyalbraveandtrue 21 settembre

 

There is a house built out of stone

Wooden floors, walls and window sills

Tables and chairs worn by all of the dust

 

This is a place where I don't feel alone

This is a place where I feel at home

 

'Cause, I built a home

For you, for me

Until it disappeared

From me, from you [...]

Ti piace?
3
loyalbraveandtrue 21 settembre

 

 

E così questa mattina mi sono ricordata della riunione alle nove - lo yoga deve avere aiutato, mi sono detta, a ricalibrare il mio focus. Sono fortunatamente arrivata in orario, sebbene un po’ di corsa. E dunque giungo in ospedale, procedo con la solita routine: prendo la temperatura che poi registro nell’apposito libro, indosso una mascherina nuova come ogni mattina, timbro il cartellino, prenoto il pranzo, estraggo chiavi e allarme di sicurezza personale dall’apposito locker - che assicuro alla cintura in vita. Come ogni mattina mi accingo a salire le scale. Due piani, poi arrivo a destinazione, entro in studio e trovo le mie colleghe sedute in un semicerchio, con dei fogli bianchi in mano e una penna. Eravamo insolitamente poche. Alcuni ritardatari, altri ancora in vacanza. Alcune nuove. La capa mi consegna il materiale e dice: “adesso, prima di iniziare il meeting, facciamo un esercizio. Scrivete il vostro nome sul foglio e passatelo alla persona alla vostra destra. La persona che prende il foglio dovrà scrivere una frase su di voi. La prima cosa che vi viene in mente. Dovete essere veloci, senza pensare troppo. Non ci possiamo fermare. Al termine del giro potrete leggere quello che le vostre colleghe hanno scritto di voi." E così è iniziata la mia riunione. Il risultato lo trovate in foto. 

 

That’s sweet, I guess. ❤️

Ti piace?
4
loyalbraveandtrue 21 settembre

 


Facebook mi ricorda che due anni fa, in questa giornata, pubblicavo le seguenti parole: “One’s efforts to escape isolation can sabotage one’s relationships with other people. Many a friendship or marriage has failed because, instead of relating to, and caring for, one another, one person uses another as a shield against isolation.” Irvin D. Yalom

 

{Sempre valide} 🖤

Ti piace?
4
loyalbraveandtrue 21 settembre

 


E niente, non so voi, ma da questa parte del mondo siamo pronti per una meravigliosa sessione di yoga, poi stretching. Olii essenziali nell'aria. Musica da meditazione in sottofondo. Intanto ci godiamo il sorgere del sole tra qualche ora, volgendo lo sguardo - e soprattutto i pensieri - verso nuovi e più sorridenti orizzonti. Ma iniziamo con un caffè, il solito americano, nero per una volta. Rigorosamente amaro.

 

{Il Montepulciano ci fa un baffo, come pure Giuliano del resto. Ed è tutto quello che ci interessa sapere al momento. Fine della storia.}

Ti piace?
4
, , , , , , , , , , , , ,