Libero

philrep1

  • Uomo
  • 65
  • sarzana
Cancro

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 1.827

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita philrep1 a scrivere un Post!

Mi descrivo

.

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. nessuna
  2. nessuna
  3. nessuna

Tre cose che odio

  1. nessuna
  2. nessuna
  3. nessuna

Trascorro infiniti giorni

a guardare dentro me,

giorni uguali che s'inseguono

pensieri che cercano, che spaziano, che sognano.

.

I pini si scagliano verso il cielo

e il vento si districa fra i rami e accarezza le onde,

la luna si specchia sulle acque erranti,

mentre un gabbiano d'argento, solitario come me

si stacca dal tramonto e si tuffa nel mare.

.

Le vele di una barca, alte e gonfie di gioia,

alte come le stelle, le stelle dei tuoi meravigliosi occhi,

.. rimango qui a godermi lo spettacolo,

ad aspettare l'alba, l'aria fresca che mi avvolge

mentre brividi ed emozioni invadono l'anima.

.

Suona la musica del mare lontano,

si spengono le luci del porto,

la luna fa girare l'ultima pellicola di sogno

e le stelle più brillanti mi guardano con i tuoi occhi,

sento i pini nel vento, sento cantare ..

sento il tuo nome con le loro foglie

.. sento il cuore mio che batte per te

..ti amo, amore mio

..ti amo

..vedo te ..

vedo tutto ciò che il mondo mi può dare di te

vedo solo te ..

..e i miei baci vanno su quella barca

..che presto raggiungerà il tuo porto.

* philrep

Io vorrei amarti di più, ma chissà se esiste di più
tu sei vissuta in mille canzoni mille emozioni, mille non so
E son qui a parlare ancora di te
come fossi pioggia fresca per me, pioggia di maggio, limpida luce
per sempre amore insieme a te
Come stai dolce stella mia
quanto tempo ti ho lasciata sola sulla scia
ti ho conosciuta mentre il giorno andava via
e sei arrivata tu splendida armonia
Quanta volontà dolce stella mia per restare qui vicino a me,
la mia pazzia, mi hai sopportato con la tua dignità
io mi vergogno un po' ma adesso tu sei mia, sei mia
Io vorrei tenerti così nuda sul mio petto così
senza staccarmi, senza ferirti per sempre amore, sempre così
Come stai dolce stella mia
quante volte ti ho lasciata sola sulla scia
io mi agitavo e non vedevo la ferita che ogni volta si riapriva
quando me ne andavo via sì me ne andavo via
e non tornavo più fino a quando il cuore
mi scoppiava di maliconia
e tu in silenzio mi abbracciavi amica mia
io mi vergogno un po'
ma adesso tu sei mia, adesso tu sei mia

, , , , , , , , , , , , ,