Libero

rosarioterzomillenni

  • Uomo
  • 45
  • Locri
Bilancia

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 39

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita rosarioterzomillenni a scrivere un Post!

Mi descrivo

Rischierei d'esser Poco obiettivo nel farlo

Su di me

Situazione sentimentale

single

Lingue conosciute

Inglese

I miei pregi

penso di nn avercene ...:_)

I miei difetti

...sn l'impersonificazione dei difetti ;)

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. l intelligenza
  2. la sensualità
  3. la classe

Tre cose che odio

  1. la superficialità
  2. l arroganza
  3. l ignoranza

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Spiagge incontaminate

Vacanze Ko!

  • Prendo l'auto e parto
  • Passioni

    • Lettura
    • Cinema
    • Viaggi

    Cucina

    • Piatti italiani

    Libri

    • Gialli
    • Avventura

    Sport

    • Bike
    • Calcio e calcetto
    • Running

    Film

    • Thriller
    • Azione

    Libro preferito

    quello che non ho ancora letto

    Meta dei sogni

    Isole tropicali in generale, Australia e Nuova Zelanda

    Film preferito

    Life is Beautiful. R. Benigni

    Ad ognuno, un MaR3 di RiCoRDi...

    Andando avanti a piccoli passi.. tenendo ben presente ciò che abbiam lasciato indietro e con la consapevolezza che dopo il tramonto Arriverà l' AlBa.. e dopo ogni tempesta, giungerà il S3r3nO..

    Al BaNdO l3 FaRiN3 AlTrUi..

    Salve a chi (semmai ci sarà) leggera' codesto post : una volta nei paesini c' erano i mulini comuni, dove ogni famiglia si recava a macinare (qual ' ora non avesse uno tutto suo) la farina prodotta all' interno del proprio terreno! Da custodire con cura e da utilizzare durante l' arco dell' anno per alimentarsi. Nessuno si sarebbe mai sognato d' attingere nei sacchi altrui.. in quanto oltre a commettere un sacrilegio, sarebbe voluto significare che... la farina del vicino fosse migliore della propria!!! Detto cio, allora mi domando e chiedo : perché mai, al giorno d' oggi, ognun chessia accinge alle CIT altrui? Siamo davvero aridi di pensieri? Abbiamo davvero solchi ''incoltivabili'' nel nostro cuore? Ciò che siamo, ciò che abbiamo ed esterniamo.. dovrebbe essere similare ad altri ma mai uguale (dovremmo attingere al nostro sacco). Che desolazione! Senza voler giudicare nessuno.. leggo e vedo tante copie di pensieri d' altri. Gia' forse è ''vero'' siamo talmente (impegnati) ad usare i polpastrelli delle nostre dita a DIRE MI PIACE.. che non troviamo il tempo a consumarli per ciò che pulsa nel nostro io! Vivo questo mondo/non mondo in maniera distaccata.. conscio del fatto che un CHICCO DI GRANO cadra ' su una roccia ma anziché germogliare, verra' raccolto da qualche formica o altro animale. Chissà, da qualche parte, inaspettatamente vi sarà qualcuno che notando il CHICCO, sentirà il bisogno di farlo... SUO!!!
    , , , , , , , , , , , , ,