Libero

Antonio_Vicentini

  • Uomo
  • 98
  • Padova
Gemelli

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 135.496

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita Antonio_Vicentini a scrivere un Post!

Mi descrivo

... descrivermi...? i miei amici mi conoscono... Prendo la vita "smussando gli angoli", questo è il modo per vivere bene...e possibilmente a lungo...! PER MIA SCELTA, ho limitato lo "Spazio amici" a 90, per avere un incontro più "facile" con tutti. Se hai piacere farne parte inviami un messaggio di presentazione... no alle amicizie per far numero...

Su di me

Situazione sentimentale

sposato/a

Lingue conosciute

-

I miei pregi

la puntualità

I miei difetti

devi chiederlo a mia moglie ...!

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. Alzarmi presto al mattino
  2. Incontrarmi con gli amici
  3. Ricordare i tempi passati

Tre cose che odio

  1. La falsità
  2. Chi arriva in ritardo
  3. Chi approfitta della buona fede

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Tour organizzato

Vacanze Ko!

  • Crociera
  • Passioni

    • Fotografia
    • Tecnologia

    Cucina

    • Piatti italiani

    Libri

    • Classici
    • Diari di viaggio

    Sport

    • Nuoto

    Film

    • Drammatico
    • Storico

    Meta dei sogni

    Estremo Oriente, Australia e Nuova Zelanda

    6-AGGIORNATO AL

    12 Marzo 2012 - A PADOVA IL SOLE sorge 06:32 - tramonta 18:14  

    Durata del giorno 11 ore e 42 minuti  

    oggi, 72^ giorno, ne mancano 294 alla fine dell'anno " Bisestile"

    RICORRE OGGI

    12 Marzo San < Massimiliano > di Tebessa Martire - si sa che subì il martirio intorno al 295, un 12 marzo, sotto il consolato di Tusco e Anulino (o Anulio), nei pressi di Cartagine, a Tebessa. Era figlio del veterano Fabio Vittore e, secondo le leggi del tempo, era tenuto a seguire la carriera del genitore. Il giovane cristiano, tuttavia, rifiutò tale strada, nonostante fosse riconosciuto abile al servizio militare. Condotto nel Foro, dinanzi al proconsole Dione, fu da questi interrogato circa le ragioni del suo rifiuto: «Non mi è lecito fare il soldato, giacché sono cristiano». Un'affermazione che lo condusse al martirio.

    RICORRENZE

    ° -- °

    ALTRE FOTO

          -- °° --

    Padova: La Specola

    Caffè Pedrocchi

    Basilica di Santa Giustina

    Argomento attuale

    Padova di notte

    METEOSAT - Previsioni in tempo reale

    Previsioni Europa da satellite in tempo reale

    PRATO DELLA VALLE VISTO CON FANTASIA

    PADOVA strana città

    Padova è una strana città che si vanta di ciò che non ha:

    il Prato senza Erba - Prato della Valle, la terza piazza monumentale al mondo per estensione, in realtà è una piazza

    il Santo senza Nome - Sant'Antonio da Padova per tutti i Padovani è "il Santo" e basta

    il Caffé senza Porte - lo storico caffé Pedrocchi, fu costruito nell'Ottocento senza porte perchè fosse sempre aperto giorno e notte, per tutti

    E se oggi il caffé Pedrocchi di notte resta chiuso, la vita sociale ritrova l'antica dimensione di libertà nelle strade e nelle piazze, con lo spritz bevuto all'aperto, in quello che forse un giorno verrà definito :”il Bar senza Muri”.

     

    PADOVA

    Prato senza erba ... PRATO DELLA VALLE 

     

    Ma nel tuo prato molle, ombrato d'olmi e di marmi, che cinge la riviera e le rondini rigano di strida, tutti i pensieri miei furono colmi d'amore e i sensi miei di primavera, come in un lembo del giardin d'Armida. »

    « Non alla solitudine scrovegna, o Padova, in quel bianco april felice venni cercando l'arte beatrice di Giotto che gli spiriti disegna; né la maschia virtù d'Andrea Mantegna, che la Lupa di bronzo ebbe a nutrice,
    mi scosse; né la forza imperatrice
    del Condottier che il santo luogo regna.

    A Padova abbiamo Sant'Antonio

    SANTO SENZA NOME

    Sant'Antonio da Padova (Lisbona 1195 ca. - Arcella, Padova 1231), monaco francescano e dottore della chiesa, santo. A quindici anni divenne monaco agostiniano e dieci anni dopo entrò nell'ordine dei francescani. Insegnò teologia e predicò in alcune città dell'Italia settentrionale, soprattutto nei pressi di Padova, e nella Francia meridionale, dove combatté l'eresia catara degli albigesi. Ministro provinciale della Lombardia e dell'Emilia dal 1227, nel 1230 abbandonò la carica per dedicare più tempo alla predicazione. Venne canonizzato nel 1232 da papa Gregorio IX. Nel 1946 fu nominato dottore della Chiesa. Autore di opere riguardanti temi teologici e morali, Antonio è il patrono di Padova e del Portogallo, ed è il santo invocato per la protezione dei bambini e per ritrovare gli oggetti smarriti.

    Caffè Pedrocchi

    il Caffé senza Porte - lo storico caffé Pedrocchi, fu costruito nell'Ottocento senza porte perchè fosse sempre aperto giorno e notte, per tutti.E se oggi il caffé Pedrocchi di notte resta chiuso, la vita sociale ritrova l'antica dimensione di libertà nelle strade e nelle piazze, con lo spritz bevuto all'aperto, in quello che forse un giorno verrà definito:il Bar senza Muri.

    ....Santa Giustina - Padova

    A PADOVA - SAN LEOPOLDO

    Leopoldo nacque a Castelnovo I (Herceg-Novi) alle Bocche di Cattaro (Kotor) il 12 maggio 1866, undecimo dei dodici figli della pia e laboriosa famiglia croata di Pietro Mandic e di Carlotta Carevic. Al battesimo ricevette il nome di Bogdan (Adeodato) Giovanni.
    Suo bisnonno paterno Nicola Mandic era oriundo da Poljica, nell'arcidiocesi di Spalato (Split), dove i suoi antenati - " signori bosniaci " - erano venuti dalla Bosnía, nel lontano secolo XV.
    Fin da ragazzo, Bogdan dimostrò un carattere forte, ma si rivelò in lui anche una spiccata pietà, la nobiltà d'animo e l'impegno nella scuola. Presto egli si sentì portato alla vita religiosa.
    A Castelnovo in quel tempo prestavano la loro opera i PP. Cappuccini della Provincia Veneta, e Bogdan maturò la decisione di entrare nell'Ordine dei Cappuccini. Fu accolto prima nel seminario serafico di Udine e poi, diciottenne, il 2 maggio 1884 - a Bassano del Grappa (Vicenza) - vestì l'abito religioso, ricevendo il nuovo nome di fra Leopoldo e impegnandosi a vivere la regola e lo spirito di s. Francesco d'Assisi. Continuò gli studi filosofici e teologici a Padova e a Venezia, dove - nella basilica della Madonna della Salute - fu ordinato sacerdote, il 20 settembre 1890.

    COSE STRANE

    La sera del 07 agosto 2009 prima di coricarmi ho gettato sul mio letto un fazzoletto bianco pulito. Avevo la luce accesa e quando sono andato per prenderlo ho visto crearsi una immagine ben definita, ho ritenuto di fotografarla per farla vedere. La stanza era illuminata dal lampadario sopra il letto, quando ho scattata la foto coprivo la luce ma l'immagine rimanrva visibile come una luce la illuminasse da sinistra e il fazzoletto ha cambiato colore.....  

    ...non ho un'idea sul significato della figura, Nel fazzoletto era nitida, ho chiamato mia moglie per farla vedere. Ho cercato di ricordare i miei amici che non ci sono più, i parenti, ma nessuno assomiglia alla immagine che si è composta sotto i miei occhi......e non scompariva nemmeno toccandola, era in rilievo, si afflosciava per un attimo e poi ricompariva. Cosa pensare? Poi, poco alla volte è scomparsa...

    LUCI E OMRE.... Nietzche

    "Io amo l'ombra così come amo la luce. Ambedue sono necessarie perchè un volto possa essere bello. Ombra e luce quindi non sono amiche, ma si tengono amorosamente per mano, e quando scompare l'una scompare anche l'altra."

     

    RICORDI DEL PASSATO

    RICORDI DEL PASSATO - CAPODIMONTE  - I due vecchietti ...!

    Il gelataio

    CAPODIMONTE - La maestrina

    CAPODIMONTE - Il dentista

    Sottofondo

    Sottofondo musicale....

    Può essere utile

    - Breve lezione, per chi serve...!

    Per usare in modo corretto si deve fermare il sottofondo musicale (vedi sopra) e avviare le istruzioni di questo video

    DAL MIO STUDIO

    TI AUGURO UNA BUONA GIORNATA

    Basilica Sant'Antonio

    //www.basilicadelsanto.org/ita/home.asp

    VISITA LA BASILICA DEL SANTO DI PADOVA

    Padova capitale della fede

    //www.santantonio.org/portale/santantonio/vita/vita/lavita.asp

    PER CONOSCERE SANT'ANTONIO 

    FOTO STORICHE

    CICLI CARDIN

    Gino e Luigi

    LA MIA FAMIGLIA

    progressi di Giulia... 

     La mia Famiglia

    NORA e Antonio

    Montagna e... mare...!

     

    Per le più belle vacanze....!

    DOLCI RICORDI...!

    L'ATTIMO FUGGENTE

    L'attimo fuggente su questa terra non esiste perchè quando lo vivi...ecco in quel momento è già passato…

    E' vero ti rimane il ricordo forse felice di allora...

    ma troppi sono gli attimi e i ricordi d'infelicità che sono susseguiti a quel breve momento…

    e a nulla vale il rimpianto…se non a soffrire ancora di più…

    e allora forse comprendi...che tutto nella vita irrimediabilmente scorre!!....

     

    Ricordi di guerra

    Radiotelegrafisti del 228° Fanteria

    Uno dei mortai francesi che hanno segnato la fine del Forte Chaberton

    Una pausa con corsa in moto...

    LA SPECOLA

    LA SPECOLA Antico osservatorio astronimico dell'Università di Padova

    IL GATTAMELATA

    , , , , , , , , , , , , ,