Libero

ArteAstratta

  • Donna
  • 38
  • Forli
Acquario

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 16.226

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita ArteAstratta a scrivere un Post!

Mi descrivo

Non ho mai cercato di vivere la mia vita. La mia vita si è vissuta senza che io volessi o non volessi. Ho solo voluto vedere come se non avessi anima. Ho solo voluto vedere come se fossi soltanto occhi. A.Caeiro

Su di me

Situazione sentimentale

fidanzato/a

Lingue conosciute

Inglese, Francese, Tedesco

I miei pregi

giudicare le persone che si relazionano con me in base a musica, letture, film preferiti.

I miei difetti

Troppa coerenza sottopelle

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. Quando io non avevo te, amavo la Natura come un
  2. monaco mite ama Cristo. Ora amo la Natura come un
  3. monaco mite ama la Vergine Maria

Tre cose che odio

  1. Il pastore amoroso perse il bastone
  2. e le pecore si sparsero per la china
  3. e, di tanto pensare, neppure suonò il flauto.

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Avventura

Vacanze Ko!

  • Tour organizzato
  • Passioni

    • Arte
    • Musica
    • Lettura

    Musica

    • Alternative
    • Folk

    Cucina

    • Piatti italiani
    • Cinese

    Libri

    • Psicologia

    Sport

    • Trekking
    • Running

    Film

    • Drammatico
    • Musical

    Libro preferito

    case amori universi (F.Maraini), Poesie di A.Caeiro, La schiuma dei giorni (B.Vian), Cecità (Saramago)

    Meta dei sogni

    Islanda, Estremo Oriente

    Film preferito

    Greenaway, Kitano, Kieslowskij, Kar Wai, Yimou

    Piet Mondriaan

    A C. [grazie a Francesco per la descrizione]

    Un fiocco di neve. Sul naso. Un fiocco di neve basta a farti sentire bene dietro quegli occhi fondi, una pozza di nocciola, nero e castagno. Occhi di foglia, acqua ferma. Ma solo l'acqua è ferma, solo l'acqua: che dietro agli occhi basta un fiocco di neve a farti star bene, inaspettato sulla punta del naso. Non temere: il tempo scorre, e fa paura, ma le ferite guariscono e la confusione, se dietro gli occhi ogni tanto hai paura, la confusione passa e ipensieri si fermano per qualche tempo.
    Hai una sensibilità ipertrofica: ti nutri di parole e di emozioni sussurrate. Ti nutri di sguardi: lievi, pungenti, doloriso come caldo improvviso sulla pelle fredda. Ma tenerezza non manca. Ti nutri di momenti colti per strada,  dietro biglietti spesi dietro un treno, dietro un paesaggio che ancora vedi nel finestrino. Biglietti che conti di tanto in tanto, tante monetine tenute sul palmo e diventate immagini da portare con te. E poi libri e persone, sorrisi lasciati correre da un lato all'altro del viso. E risate, e accenti strani presi e persi in pochi minuti per il gusto di una risata. Di tutto questo e d'altro ancora ti nutri. Pianura e qualche collina.  Non temere se ogni tanto lo sguardo si oscura e vedi buio. Voci e colori si mischiano. E con loro lacrime e risa. Non temere se succede piu rapidamente di quanto riesci a prevedere, e non tutto ha un nome sicuro, con la maiuscola e tutte le sue lettere ben salde al loro posto.
    Semplicemente lasciati cadere addosso qualche fiocco di neve. Smussa gli spigoli, rallenta i battiti. Ancora un poco di silenzio, ed ecco, di nuovo viaggi.




    E...: Amandine - Beirut - Brian Joneston Massacre - Current 93 - Jon Spencer Blues Explosion - Kante - Kite Flying Society - Math and Physics Club - My name is nobody - Tamas Wells - Bonnie Prince Billy - Unseen guest - Devics - East River Pipe - Gravenhurst - Jens Lekman - Non voglio che Clara - Saeta - Sambassadeur - Lambchop - Ai Phoenix - Damien Rice
    , , , , , , , , , , , , ,