Libero

Ballatadeglimpiccati

  • Uomo
  • 48
  • Guscio di noce
Ariete

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Amici0

Ballatadeglimpiccati non ha ancora amici. Chiedi l'amicizia prima di tutti!

Ultime visite

Visite al Profilo 690

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita Ballatadeglimpiccati a scrivere un Post!

Mi descrivo

Ascolta. Ogni cosa qui dentro aspetta un segnale. Puoi leggerlo nelle linee della mano o nei tuoi volti passati appesi intorno. Sono gli adesivi sulle pareti. E' il tempo che scorre lungo i bordi. Siamo io e te appoggiati su queste sedie, io e te su queste sedie, ad aspettare. Poi comicia la polvere. "Lungo i bordi" - Massimo Volume (Non gradisco alimentare, né tantomeno ambire a far parte di insulse liste "amici" et similari. Di grazia.)

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. decapitar vecchietti
  2. sventrare marionette
  3. sterilizzare bambole

Tre cose che odio

  1. Superstizione
  2. Clericalismo
  3. Grettezza

Image:MagrittePipe.jpg

 

SPLEEN

Quando il cielo basso e greve  pesa come un coperchio  sullo spirito che geme in preda a lunghi affanni, e versa, abbracciando l'intero giro dell'orizzonte, una luce diurna più triste della notte. Quando la terra è trasformata in umida prigione dove, come un pipistrello,  la Speranza sbatte contro i muri con la sua  timida ala picchiando la testa sui soffitti marcescenti. Quando la pioggia, distendendo le sue immense strisce, imita le sbarre d'un grande carcere, e un popolo muto d'infami ragni tende le sue reti in fondo ai nostri cervelli, improvvisamente delle campane sbattono con furia e lanciano verso il cielo un urlo orrendo, simili a spiriti vaganti, senza patria, che si mettono a gemere, ostinati. E lunghi trasporti funebri, senza tamburi né bande, sfilano lentamente nella mia anima, vinta; la Speranza, piange;  e l'atroce Angoscia, dispotica, pianta sul mio cranio chinato, il suo nero vessillo.

C. Baudelaire

" Terra ca nun senti "
Malidittu ddu momentu
ca grapivu l’occhi nterra
nta stu nfernu

Terra ca nun senti
ca nun voi capiri
ca nun dici nenti
vidennumi muriri!
Terra ca nun teni
cu voli partiri
e nenti cci duni
pi falli turnari


La Sicilia avi un patruni

La Sicilia avi un patruni
un patruni sempri uguali
ca la teni misa ncruci
e cci canta u funerali
….
La Sicilia è addummisciuta
dormi u sonnu di li morti
ed aspetta mentre dormi
chi canciassi la so sorti.
Ma la sorti nun è ostia
un è grazia di li santi
si conquista cu la forza
nta li chiazzi e si va avanti.

Rosa Balistreri

When routine bites hard,
And ambitions are low,
And resentment rides high,
But emotions won't grow,
And we're changing our ways,
Taking different roads.

Then love, love will tear us apart again.
Love, love will tear us apart again.

Why is the bedroom so cold?
You've turned away on your side.
Is my timing that flawed?
Our respect runs so dry.
Yet there's still this appeal
That we've kept through our lives.

But love, love will tear us apart again.
Love, love will tear us apart again.

You cry out in your sleep,
All my failings exposed.
And there's a taste in my mouth,
As desperation takes hold.
Just that something so good
Just can't function no more.

But love, love will tear us apart again.
Love, love will tear us apart again.
Love, love will tear us apart again.
Love, love will tear us apart again.

Joy Division

Un populu
mittitulu a catina
spugghiatulu
attuppatici a vucca,
è ancora libiru.

Livatici u travagghiu
u passaportu
a tavola unni mancia
u lettu unni dormi
è ancora riccu.

Un populu,
diventa poviru e servu
quannu ci arribbanu a lingua
addutata di patri:
è persu pi sempri.

Ignazio Buttitta

Quant’è bella giovinezza,

che si fugge tuttavia!

chi vuol esser lieto, sia:

di doman non c’è certezza.

Quest’è Bacco ed Arïanna,

belli, e l’un de l’altro ardenti:

perché ’l tempo fugge e inganna,

sempre insieme stan contenti.

Queste ninfe ed altre genti

sono allegre tuttavia.

Chi vuol esser lieto, sia:

di doman non c’è certezza.

Donne e giovinetti amanti,

viva Bacco e viva Amore!

Ciascun suoni, balli e canti!

Arda di dolcezza il core!

Non fatica, non dolore!

Ciò ch’a esser convien sia.

Chi vuol esser lieto, sia:

di doman non c’è certezza

Lorenzo il Magnifico

...Dov'è Jones il suonatore
che fu sorpreso dai suoi novant'anni
e con la vita avrebbe ancora giocato.

Lui che offrì la faccia al vento
la gola al vino e mai un pensiero
non al denaro, non all'amore né al cielo.

F. De Andrè

, , , , , , , , , , , , ,