Libero

Cerco.un.vero.uomo

  • Donna
  • 65
  • Sherwood forest
Pesci

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Amici

Cerco.un.vero.uomo non ha ancora amici. Chiedi l'amicizia prima di tutti!

Ultime visite

Visite al Profilo 2.901

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita Cerco.un.vero.uomo a scrivere un Post!

Mi descrivo

...per un "uomo diamante": forte, luminoso, limpido e...raro!

Su di me

Situazione sentimentale

separato/a

Lingue conosciute

-

I miei pregi

Inutile elencare aspetti che ciascuno valuterebbe soggettivamente. O piacciamo oppure no, senza vie di mezzo oltre il rispetto. Ma condivido ogni sentimento generato da un'autentica intelligenza emotiva.

I miei difetti

Non adatta a uomini impegnati in cerca di diversivi alle frustrazioni di coppia; e per quelli, più o meno giovani, convinti che la baldanza fisica sia sufficiente per interessare.

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. Occhi che sorridono, spiriti appassionati
  2. Cuori forti e nobili, eroismo quotidiano
  3. Dignità e coraggio, anche nell'esprimere sè stessi

Tre cose che odio

  1. Istinti limitati ai bisogni materiali
  2. Animi pavidi a discapito del giusto
  3. Ipocrisia e menzogna come stile di pensiero

I miei interessi

Passioni

  • Arte
  • Viaggi

Libri

  • Saggi

(Everything I Do)I Do It For You

https://youtu.be/3NliB3zvS1w

Un uomo diverso

"Pare davvero chiedere la Luna sperare di trovare un uomo che non caschi ai primi contatti nella solita, affannosa e stereotipata urgenza di ottenere subito un appuntamento, un contatto privato o la fatidica telefonata per placare l'esigenza improrogabile di udire una semplice voce, ancor prima di sapere abbastanza di chi ha di fronte e poter decidere che, magari, quest'attimo fuggente da prendere al volo è invece meglio lasciarlo fuggire. Taluni appaiono portare avanti il dialogo con tranquillità e garbo, ma sono "i signori del non cerco altro che due chiacchiere", tanto poche che il confronto neppure nasce e si perde nella noia inconcludente; ma allora perchè non evitare da subito il contatto, se non si sa ciò che si vuole o non si ha il coraggio di rivelare un poco edificante scopo?  Non c'è proprio nessuno così sereno da lasciare fluire gli eventi in un fiducioso dialogo conoscitivo, certo che il tempo è gran rivelatore e che se son rose fioriscono sempre e comunque, ma se non fioriscono è meglio per entrambi? Nessuno che si preoccupi un po' meno di riversare le proprie necessità ormoniche maschili e un po' più di usare quelle cerebrali per capire autenticamente come la sua interlocutrice sente e pensa?Mai pensato che questa donna, trattenuta ansiosamente come fosse l'unica sulla terra, si sente braccata come preda, se costretta a dire o sì subito o nulla, e la si fa scappare, piuttosto che suscitare in lei fiducia, attraendola con un vero interesse per ciò che è in sostanza, prima di visionare l'involucro esterno? Che fatica essere una donna per un uomo. Una donna interdetta di fronte al numero di uomini che domanda che cosa sia un vero uomo. Ma anche senza parole quando gli uomini, piccati per non sentirsi all'altezza di ciò che lei cerca, diventano scortesi e offensivi per punirla, confermando così da soli la propria mediocrità colpevole che vorrebbero negare."

Un uomo che pondera

Temo un uomo di poche parole  Temo un uomo che tace  L’arringatore posso superarlo  Il chiacchierone  posso intrattenerlo  Ma di colui che pondera mentre gli altri spendono tutto ciò che hanno  Di quest’uomo diffido  Temo ch’egli sia grande. -Emily Dickinson-
, , , , , , , , , , , , ,