Libero

Demian1968

  • Uomo
  • 53
  • Marsiglia
Bilancia

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 18 novembre

Ultime visite

Visite al Profilo 5.681

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita Demian1968 a scrivere un Post!

Mi descrivo

Ho una cicatrice appena sopra il cuore

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. Gli sguardi delle donne
  2. Un libro
  3. Un aperitivo

Tre cose che odio

  1. L'ipocrisia
  2. L'ingiustizia
  3. La verdura cotta

Chi è Demian?

Il suo nome viene sussurrato nei vicoli di Marsiglia e un po' in tutto il Mediterraneo. È temuto dai malviventi, ma rispettato e ammirato da chi ha avuto salva la vita grazie al suo intervento. È alto, biondo, con i capelli lunghi sempre un po' in disordine. I suoi strani occhi viola sembrano poter scrutare nei pensieri dell'interlocutore di turno e sanno metterlo a disagio, se ha la coscienza poco pulita. È un uomo d'azione, Demian, ma solo quando la situazione lo richiede. Ama godere della compagnia dei suoi amici o di una bella ragazza. Adora leggere poesie, mangiare e bere bene, gustare i piccoli piaceri della vita, perché non si può essere eroi ventiquattro ore al giorno. Ha un lato umano che emerge non solo da queste passioni, ma anche dal suo temperamento. Il suo passato resta in gran parte un mistero, ma lui ne porta sul corpo un segno indelebile. Infatti, sul suo petto, proprio sopra il cuore, campeggia una cicatrice molto particolare: è a forma di spada e c’è chi dice che si tratti del simbolo di una leggendaria casta di cavalieri, la “Fraternité”. Forse è proprio così, forse Demian è davvero uno di loro, un moderno Chevalier, l’ultimo di una stirpe di eroi le cui origini si perdono nella notte dei tempi. Una volta, la ragione di vita di questi uomini era semplice: combattere i soprusi e difendere gli innocenti. Venivano chiamati alla corte dei grandi re e incaricati delle missioni più rischiose. Ma nella Marsiglia dei nostri giorni l’impresa è molto più complicata, perché le differenze fra i buoni e i cattivi si sono fatte sottili, quasi impalpabili, e c’è sempre qualcuno che trama nell’ombra. Con chi schierarsi, quindi? Demian ha deciso: sarà lui stesso il padrone della propria vita e il responsabile delle proprie azioni. Consapevole che la spada che porta sul petto scaverà, dopo ogni avventura, una nuova ferita nella sua anima.

, , , , , , , , , , , , ,