Libero

I_Atlante_I

  • Uomo
  • 44
  • Lecce
Gemelli

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 19 giugno

Ultime visite

Visite al Profilo 14.346

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita I_Atlante_I a scrivere un Post!

Mi descrivo

... da sempre la natura impose ai luoghi leggi ed eterni patti, fin da quando Deucalione gettò nel vuoto mondo pietre, onde l'uomo, dura stirpe. ... La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro. Leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare. (Schopenhauer)

Su di me

Situazione sentimentale

sposato/a

Lingue conosciute

-

I miei pregi

Sono pieno di pregi, sono pregiatissimo :))

I miei difetti

NON HO DIFETTI!! Non sono difettoso :))

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. Il punto ed i ... (tranne se usati per nascondere
  2. il significato di parole importanti)
  3. Il punto e virgola. il punto esclamativo

Tre cose che odio

  1. il punto interrogativo (nelle domande sciocche)
  2. le virgole (quando mal poste)
  3. i supermans e le superwomans; la pizzica!!

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Spiagge incontaminate

Passioni

  • Musica
  • Lettura
  • Motori

Cucina

  • Piatti italiani

Libri

  • Classici
  • Saggi

Sport

  • Bike
  • Running
  • Sub

Film

  • Fantascienza

Libro preferito

Fosse solo uno: ... non basta lo spazio!!

Meta dei sogni

Atolli del Pacifico, Irlanda e Scozia

Film preferito

2001: Odissea nello spazio; La casa sul lago del tempo

Le parole di Sant’Antonio:

«Non il giudizio degli uomini manifesta ciò che siamo: gli uomini si ingannano e si lasciano ingannare... Ognuno vale quanto vale davanti a Dio, e non di più. Non c’è al mondo bene più prezioso della libertà: ma non la puoi conseguire se non dominando i tuoi istinti. Ogni uomo è “re” quando sa signoreggiare se stesso. O Signore, Gesù Cristo, non abbandonare coloro che tu hai redento e i poveri che, fuori di te, non hanno nulla. Sostienili, o Signore, con la ricchezza della tua grazia, perché sono poveri tuoi. Guidali e non li abbandonare, perché senza di te non si smarriscano, ma proteggili sempre, sino alla fine».

SCHIFOSI ESSERI IMMONDI

 Locations of Site Visitors

Lieve avanzò una bionda stella
Verso la sua alta sede
Sciolse la Luna il cappello argenteo
Dal suo Volto lustrale
Tutto nella sera sommesso s'accese
Come un'Aula Astrale
Padre dichiarai al Cielo
Sei puntuale -   E.D.

Sonetto 47 (W. Shakespeare)

I miei occhi e il cuore son venuti a patti
ed or ciascuno all'altro il suo ben riversa:
se i miei occhi son desiosi di uno sguardo,
o il cuore innamorato si distrugge di sospiri,

gli occhi allor festeggian l'effigie del mio amore
e al fantastico banchetto invitano il mio cuore;
un'altra volta gli occhi son ospiti del cuore
che a lor partecipa il suo pensier d'amore.

Così, per la tua immagine o per il mio amore,
anche se lontano sei sempre in me presente;
perché non puoi andare oltre i miei pensieri

e sempre io son con loro ed essi son con te;
o se essi dormono, in me la tua visione
desta il cuore mio a delizia sua e degli occhi.

Donna completa (P. Neruda)

Donna completa, mela carnale, luna calda,
denso aroma d'alghe, fango e luce pestati,
quale oscura chiarità s'apre tra le tue colonne?
Quale antica notte tocca l'uomo con i suoi sensi?
Ahi, amare è un viaggio con acqua e con stelle,
con aria soffocata e brusche tempeste di farina:
amare è un combattimento di lampi
e due corpi da un solo miele sconfitti.
Bacio a bacio percorro il tuo piccolo infinito,
i tuoi margini, i tuoi fiumi, i tuoi villaggi minuscoli,
e il fuoco genitale trasformato in delizia
corre per i sottili cammini del sangue
fino a precipitarsi come un garofano notturno,
fino a essere e non essere che un lampo nell'ombra.

, , , , , , , , , , , , ,