Libero

LACARTADELTEMPO

  • Uomo
  • 45
  • Yeratel
Leone

Mi trovi anche qui

Amici

LACARTADELTEMPO non ha ancora amici. Chiedi l'amicizia prima di tutti!

Ultime visite

Visite al Profilo 18.194

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita LACARTADELTEMPO a scrivere un Post!

Mi descrivo

Un albero con le radici nel cuore della Terra e i rami alti nel cielo.

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. nessuna
  2. nessuna
  3. nessuna

Tre cose che odio

  1. nessuna
  2. nessuna
  3. nessuna

.

Le persone autodistruttive spesso sviluppano degli atteggiamenti ostili o dannosi verso gli altri. Creano conflitti inutili e vedono l’altro, fondamentalmente, come una fonte di confronto. 
A seguito di tali conflitti, è comune che le persone autodistruttive provino una profonda autocompassione. Aggrediscono ma, quando gli si risponde, si comportano come le vittime di un atteggiamento ingiusto. Insultano ma, quando vengono insultati, provano pena per loro stessi. Non ammettono che il frutto del loro raccolto è il frutto di quello che hanno seminato.
Le persone autodistruttive si isolano e sviluppano una serie di comportamenti che risultano irritanti per gli altri, a volte sono troppo esigenti e mostrano disprezzo, o vedono solo i difetti delle persone.
Fanno qualsiasi sorta di ragionamento per giustificare la loro condotta e si rifiutano di ammettere di avere un problema.
È per questo che risulta anche molto difficile aiutarle, potrebbero reagire in modo aggressivo se ricevono un consiglio o se qualcuno insinua che, cambiando alcune condotte, potrebbero stare meglio. Nello specifico, queste persone non vogliono stare bene e si convincono del fatto che sono le circostanze o gli altri a mantenerle in questa situazione.
In fondo, le persone autodistruttive non si sentono degne di amore. Di fatto, il loro amor proprio è molto scarso. Per questo, in qualche modo, non tollerano una relazione in cui tutto procede bene. Per quanto possa sembrare strano, se si sentono amate o apprezzate, faranno tutto ciò che è in loro potere per mettere fine al rapporto cercando in tutti i modi di convincere l’altra persona che non vale la pena di avere alcun legame con loro o che l’affetto che prova non ha nessuna base. Si sentono meglio nel ruolo di vittime che in quello di persone fortunate; preferiscono che la fortuna le schivi per potersene lamentare.
Sabotare le relazioni positive è un modo per restare in una posizione autodistruttiva.

, , , , , , , , , , , , ,