Libero

Lizzie.Bennet86

  • Donna
  • 33
  • Quinnipak
Bilancia

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 6

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita Lizzie.Bennet86 a scrivere un Post!

Mi descrivo

Fino al giorno in cui mi minacciarono di non lasciarmi più leggere, non seppi di amare la lettura: si ama, forse, il proprio respiro?

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

Inglese, Spagnolo

I miei pregi

I miei difetti

I miei difetti

I miei pregi

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. Le emozioni...tutte
  2. Perdermi tra le pagine dei libri
  3. L'arte in tutte le sue forme

Tre cose che odio

  1. Chi non prende posizione
  2. La maleducazione
  3. Le finte risate

I miei interessi

Passioni

  • Lettura
  • Viaggi
  • Sport

Libri

  • Classici
  • Narrativa

Sport

  • Pallavolo

Film

  • Azione
  • Storico

Libro preferito

Impossibile sceglierne uno soltanto...

Meta dei sogni

Africa equatoriale, Australia e Nuova Zelanda

Non t'amo come se fossi rosa di sale, topazio
o freccia di garofani che propagano il fuoco:

t'amo come si amano certe cose oscure,
segretamente, tra l'ombra e l'anima.

T'amo come la pianta che non fiorisce e reca
dentro di sé, nascosta, la luce di quei fiori;
grazie al tuo amore vive oscuro nel mio corpo
il concentrato aroma che ascese dalla terra.

T'amo senza sapere come, né quando, né da dove,
t'amo direttamente senza problemi né orgoglio:
così ti amo perché non so amare altrimenti


che così, in questo modo in cui non sono e non sei,
così vicino che la tua mano sul mio petto è mia,
così vicino che si chiudono i tuoi occhi col mio sonno.

[Pablo Neruda]

Inno alla bellezza

Vieni dal ciel profondo o l'abisso t'esprime,
Bellezza? Dal tuo sguardo infernale e divino
piovono senza scelta il beneficio e il crimine,
e in questo ti si può apparentare al vino.

Hai dentro gli occhi l'alba e l'occaso, ed esali
profumi come a sera un nembo repentino;
sono un filtro i tuoi baci, e la tua bocca è un calice
che disanima il prode e rincuora il bambino.

Sorgi dal nero baratro o discendi dagli astri?
Segue il Destino, docile come un cane, i tuoi panni;
tu semini a casaccio le fortune e i disastri;
e governi su tutto, e di nulla t'affanni.

Bellezza, tu cammini sui morti che deridi;
leggiadro fra i tuoi vezzi spicca l'Orrore, mentre,
pendulo fra i più cari ciondoli, l'Omicidio
ti ballonzola allegro sull'orgoglioso ventre.

Torcia, vola al tuo lume la falena accecata,
crepita, arde e loda il fuoco onde soccombe!
Quando si china e spasima l'amante sull'amata,
pare un morente che carezzi la sua tomba.

Venga tu dall'inferno o dal cielo, che importa,
Bellezza, mostro immane, mostro candido e fosco,
se il tuo piede, il tuo sguardo, il tuo riso la porta
m'aprono a un Infinito che amo e non conosco?

Arcangelo o Sirena, da Satana o da Dio,
che importa, se tu, o fata dagli occhi di velluto,
luce, profumo, musica, unico bene mio,
rendi più dolce il mondo, meno triste il minuto?

[Baudelaire]



[Monet]

ATTENZIONE

Non cerco relazioni in rete o ciò che la vostra immensa fantasia suggerisce. Quindi girate alla larga!!!

Scalza, con i capelli scarmigliati, nel buio, sorseggiando vino, saltando, correndo...
[Jack Kerouac]

Quanti libri meravigliosi sono nascosti nel silenzio di chi vive immobile, muto, cieco. Non ci accorgiamo mai che c'è una pagina nel libro che non riusciamo a capire, la più bianca, la più inutile, e invece è quella per cui tutto è stato scritto.
["Achille piè veloce" di Stefano Benni]

L'amore mi sembra di tutte la cosa più importante.
Penetrare il mondo, spiegarlo, disprezzarlo, può essere opera di filosofi. A me importa solo d poterlo amare; a me importa solo di poter considerare me,tutti gli esseri e il mondo con amore, ammirazione e rispetto.
[ "Siddharta" di H.Hesse]

Poi lo guardò, e vide la sua padronanza invincibile, il suo amore impavido, e lo turbò il sospetto che è la vita, più che la morte, a non avere limiti.
[Marquez]

, , , , , , , , , , , , ,