Libero

P_e_s_t_i_f_e_r_o

  • Uomo
  • 42
  • Torino
Scorpione

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 9

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita P_e_s_t_i_f_e_r_o a scrivere un Post!

Mi descrivo

(: eneb otnat ossem ies non attel iah'l iamro ehc ut ehcna am ,onos ol non etnem id onas otnat asoc ats erevircs a ottabs im ehc oi àig

Su di me

Situazione sentimentale

single

Lingue conosciute

-

I miei pregi

Passaparola -.-

I miei difetti

Io sono un difetto

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. Nutella
  2. Dire quello che penso
  3. Fare quello che dico

Tre cose che odio

  1. Violenza
  2. Presunzione
  3. Tanta gente... forse un po' troppa

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Spiagge incontaminate

Passioni

  • Sport
  • Motori
  • Musica

Musica

  • Rock
  • Jazz

Cucina

  • Piatti italiani
  • Cinese

Libri

  • Avventura
  • Gialli

Sport

  • Calcio e calcetto
  • Nuoto
  • Running

Film

  • Azione
  • Fantasy

Libro preferito

Troppi

Meta dei sogni

Isole tropicali in generale, Atolli del Pacifico

Film preferito

Troppi

Impossibile è solo una parola pronunciata da piccoli uomini che trovano più facile vivere nel mondo che gli è stato dato, piuttosto che cercare di cambiarlo.

Impossibile non è un dato di fatto, è un'opinione.

Impossibile non è una regola, è una sfida.

Impossibile non è uguale per tutti.

Impossibile non è per sempre.

STINTINO *_*


Se il tuo capo s'ammazza a spiegarti qualcosa sii paziente:

LASCIALO MORIRE 

RENDI FELICE QUALCUNO OGGI:

FATTI GLI AFFARI TUOI

C'è una verità elementare, la cui ignoranza uccide innumerevoli idee e splendidi piani:                                                                             nel momento in cui uno si impegna a fondo, anche la provvidenza allora si muove.                                                                          Infinite cose accadono per aiutarlo, cose che altrimenti mai sarebbero avvenute...                                                         Qualunque cosa tu possa fare, o sognare di poter fare, incominciala.                                                                         L'audacia ha in se' genio, potere, magia. Incomincia adesso.

Un uomo di successo è colui il quale guadagna più di quanto sua moglie sia in grado di spendere.

Una donna di successo è quella che trova quest' uomo

Per cortesia parlatemi con dolcezza, senza alzare il tono della voce e senza contraddirmi in alcun modo.

Alla gente della mia età il rumore e l'essere contraddetti provocano innalzamento della pressione arteriosa, iperacidità gastrica, problemi cardiovascolari e così divento rapidamente sgradevole

Perchè agli uragani vengono dati nomi di donne?

Perchè quando arrivano sono selvaggi ed umidi e quando se ne vanno si portano via la casa e la macchina 

“Un giorno la gente che andò alla posta centrale di Sarajevo lesse su un muro la scritta: “Questa è la Serbia’ : la guerra era scoppiata già da un anno. Il giorno successivo su quello stesso muro qualcun altro aveva cancellato quella scritta provocatoria ma ne aveva aggiunta un’altra: ‘Questa è la Bosnia’ (…). Il giorno dopo ancora, qualcuno cancellò a sua volta la scritta del giorno prima, e con la cruda lucidità di chi non vuole rassegnarsi alle altrui idiozie scrisse: ‘Questa è la posta, stupidi!’ “

Lezione N°1

Un uomo va sotto la doccia subito dopo la moglie e nello stesso istante suonano al campanello di casa. La donna avvolge un asciugamano attorno al corpo, scende le scale e correndo va ad aprire la porta: è Giovanni, il vicino. Prima che lei possa dire qualcosa lui le dice: "ti do 800 Euro subito in contanti se fai cadere l'asciugamano!" Riflette e in un attimo l'asciugamano cade per terra... Lui la guarda a fondo e le da la somma pattuita. Lei, un po' sconvolta, ma felice per la piccola fortuna guadagnata in un attimo risale in bagno. Il marito, ancora sotto la doccia le chiede chi fosse alla porta. Lei risponde: "era Giovanni". Il marito: "perfetto, ti ha restituito gli 800 euro che gli avevo prestato?"

Morale n° 1: Se lavorate in team, condividete sempre le informazioni!

Lezione N°2

Al volante della sua macchina, un attempato sacerdote sta riaccompagnando una giovane monaca al convento. Il sacerdote non riesce a togliere lo sguardo dalle sue gambe accavallate. All'improvviso poggia la mano sulla coscia sinistra della monaca. Lei lo guarda e gli dice: "Padre, si ricorda il salmo 129?" Il prete ritira subito la mano e si perde in mille scuse. Poco dopo, approfittando di un cambio di marcia, lascia che la sua mano sfiori la coscia della religiosa che imperterrita ripete: "Padre, si ricorda il salmo 129?" Mortificato, ritira la mano, balbettando una scusa. Arrivati al convento, la monaca scende senza dire una parola. Il prete, preso dal rimorso dell'insano gesto si precipita sulla Bibbia alla ricerca del salmo 129.

"Salmo 129: andate avanti, sempre più in alto, troverete la gloria..."

Morale n° 2: Al lavoro, siate sempre ben informati!

Lezione N°3

Un rappresentante, un impiegato e un direttore del personale escono dall'ufficio a mezzogiorno e vanno verso un ristorantino quando sopra una panca trovano una vecchia lampada ad olio. La strofinano e appare il genio della lampada. "Generalmente esaudisco tre desideri, ma poiché siete tre, ne avrete uno ciascuno". L'impiegato spinge gli altri e grida: "tocca a me, a me....Voglio stare su una spiaggia incontaminata delle Bahamas, sempre in vacanza, senza nessun pensiero che potrebbe disturbare la mia quiete". Detto questo svanisce. Il rappresentante grida: "a me, a me, tocca a me!!!! Voglio gustarmi un cocktail su una spiaggia di Tahiti con la donna dei miei sogni!" E svanisce. Tocca a te, dice il genio, guardando il Direttore del personale. "Voglio che dopo pranzo quei due tornino al lavoro!"

Morale n° 3: Lasciate sempre che sia il capo a parlare per primo!

Lezione N°4

In classe la maestra si rivolge a Gianni e gli chiede: 'Ci sono cinque uccelli appollaiati su un ramo. Se spari a uno degli uccelli, quanti ne rimangono?' Gianni risponde: "Nessuno, perché con il rumore dello sparo voleranno via tutti". La maestra: "Beh, la risposta giusta era quattro, ma mi piace come ragioni". Allora Gianni dice "Posso farle io una domanda adesso?" La maestra: Va bene. "Ci sono tre donne sedute su una panchina che mangiano il gelato. Una lo lecca delicatamente ai lati, la seconda lo ingoia tutto fino al cono, mentre la terza dà piccoli morsi in cima al gelato. Quale delle tre è sposata?" L'insegnante arrossisce e risponde: "Suppongo la seconda... quella che ingoia il gelato fino al cono". Gianni: "Beh, la risposta corretta era quella che porta la fede, ma... mi piace come ragiona"!!!

Morale n° 4: Lasciate che prevalga sempre la ragione.

, , , , , , , , , , , , ,