Libero

Riamy55

  • Donna
  • 69
  • Veneto
Cancro

Mi trovi anche qui

Ultime visite

Visite al Profilo 6.482
Bacheca3 post
Riamy55 più di un mese fa

C'era una volta....

Ma siamo sicuri che c'era? C'era poi davvero?

Mah! Così dicono, almeno.

Io non c'ero di sicuro

a me me l'hanno raccontato.

Quindi, se una volta c'era

da qualche parte ancora ci sarà.

Scusa, di cosa si parlava?...

Ti piace?
4

Mi descrivo

Sono sempre solare. Fuorché quando piove. Qualche volta quasi fotovoltaica!

Su di me

Situazione sentimentale

sposato/a

Lingue conosciute

inglese poco poco

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. Intelligenza
  2. Cultura
  3. Sensibilità

Tre cose che odio

  1. Volgarità
  2. Aggressività
  3. Falsità

I miei interessi

Passioni

  • Fai da te
  • Lettura
  • Musica

La Fantascienza può andare a nascondersi! (O, al massimo, copiare...)

 

 

  Big Bang   Il vuoto esplosivo

                                                                               Immagini gratis di Pianeta

 

oppure....uno starnuto di Dio

 

 

 

Nel suo trattato La leggerezza dell’essereFrank Wilczek, premio Nobel per la Fisica nel 2004, affronta a

fondo il problema della vera natura della materia e demolisce i concetti precedenti dello spazio vuoto. Lo scienziato statunitense afferma:

Ciò che noi percepiamo come spazio vuoto è un mezzo potente la cui attività modella il mondo.

lo spazio ed il tempo sono riempiti da un ingrediente primario che brulica di attività quantistica; l’ingrediente primario contiene anche componenti durevoli. Ciò fa dell’universo un superconduttore multicolore multistrato.

L’ingrediente primario della realtà contiene un campo metrico che dà rigidità allo spazio tempo e crea la gravità.

L’ingrediente primario della realtà ha un peso e la sua densità è universale.

Tutto ciò per Wilczek costituisce un qualcosa che non è il nulla e che chiama “griglia". Secondo lo studioso nello spazio si verifica una reazione sorprendente: nulla = quark + antiquark + energia, quindi "lo spazio vuoto è un ambiente esplosivo pronto a deflagrare con coppie di quark e antiquark

(Wikipedia)

 

, , , , , , , , , , , , ,