Libero

Roberta_dgl8

  • Donna
  • 54
  • Roma (RM)
Cancro

Mi trovi anche qui

Bacheca

Mi descrivo

Il sogno reale di Vero Amore dei miei giovani genitori e dell'Uomo che spero di incontrare anche in questa Vita. e ... nel frattempo... durante e comunque... Equilibrista tenace sul filo di lana della vita. In continua evoluzione. Vintage :-)

Su di me

Situazione sentimentale

separato/a

Lingue conosciute

Francese, Spagnolo, Inglese, n.b. Non parlo le tre lingue conosciute indicate. Se mi ci metto, parlo un discreto italiano. :-)

I miei pregi

Forza e sensibilità. Autoironia.

I miei difetti

Tanti, forse troppi..

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. MIO FIGLIO, CHE ADORO.
  2. La Verità, tutta, (sempre e comunque).
  3. Mettere in ordine.

Tre cose che odio

  1. raggiro
  2. depersonalizzazione
  3. manipolazione e abuso

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Spiagge incontaminate

Passioni

  • Arte
  • Musica
  • Cinema

Musica

  • Folk
  • Blues

Cucina

  • Piatti italiani

Libri

  • Classici
  • Narrativa

Sport

  • Atletica
  • Nuoto
  • Running

Libro preferito

Se questo è un Uomo/Il sentimento della realtà/La bellezza sia con te/Don Pedro e il diavolo

Meta dei sogni

capitali europee, Centro America

Film preferito

Io ballo da sola/Trilogia del dollaro/Tommy e gli altri/Tempi moderni

roBba fina :-))

come diciamo qui, in 'francia' ....

 

da scortico !!!😍

 

 

 

 

 

Ricordi

Ricordi

IMG_2256    

  

 

Risultati immagini per roberta_dgl8                           

 Immagine correlata

incanti

Due cose riempiono l’animo di ammirazione e venerazione sempre nuova e crescente, quanto più spesso e più a lungo la riflessione si occupa di esse: il cielo stellato sopra di me e la legge morale in me.
Queste due cose io non ho bisogno di cercarle e semplicemente supporle come se fossero avvolte nell’oscurità, o fossero nel trascendente fuori del mio orizzonte; io le vedo davanti a me e le connetto immediatamente con la coscienza della mia esistenza.

Immanuel Kant  *

 

*(il fatto che io, ad oggi non sia più in grado di argomentare il pensiero filosofico di Kant, non esclude nè vieta che io possa inserire nel mio profilo virtuale un suo aforisma. Semplice peraltro, che non ha bisogno di spiegazione, ma si comprende, anche a chi la filosofia non l'ha mai studiata).🧡

La soggettività, nella sua interiorità più profonda, è la verità e la realtà.

 S. Kierkegaard

 

"La poesia non è una cosa morta, ma vive una vita clandestina."

(Edoardo Sanguineti)

 


cOllage

             Risultati immagini per king crimson copertine

         

 

                 

                               

                 

Risultati immagini per oasis                                                                                                Immagine correlata

:-) Capalbio 15/08/2008

PICT0130

nota in calce

QUESTO PROFILO E' UN PO' "DATATO" (COME ME DEL RESTO :-))), MA E' AUTENTICO, E VERO, COSI' COME SONO VERA E REALE IO, SEBBENE NON ESENTE DA DIFETTI E CONTRADDIZIONI COME TUTTE LE CREATURE DI QUESTO MONDO. SE SEI ARRIVATA/O FIN QUI, PUOI CONTINUARE A LEGGERMI SUL BLOG. TUTTO CIO' CHE DESCRIVO, SCRIVO,  COMPRESO CIO' CHE HO COPIATO E INCOLLATO, MI RAPPRESENTA IN QUALCHE MODO, ED E' LEGATO ALLA MIA VITA E ALLE MIE VICISSITUDINI FAMILIARI, SCOLASTICHE, LAVORATIVE, E DI PERCORSO PERSONALE, IN CONTINUA EVOLUZIONE.

Roberta

 

 

Il mio mitico bracchetto:-)

il più grande chitarrista di sempre

   

Virtuo(si)smico :)

Immagine correlata

Il mercante Dei sogni

Nella mia sfera vedo che arriverai
ancora poche lune e ti stringerò
nelle tue gambe troppo strade lo sai
in tasca e in gola la polvere

Tredici schiavi nel giardino del re
stanno cercando il fiore sacro per te
hai attraversato cento nuove città
tra poco il viaggio dolce meta sarà

Per volare dove vorrai
per sognare nuove realtà
per scordare chi vive per
dimostrare ma che cosa chissà

Avrai una forza nuova, nuove realtà
avrai il Rifugio , il ponte, la Maschera
volando in alto due serpenti vedrai
che il bene e il male son la stessa realtà

Perdonare quello che sai
per la pace che ora non c'é
per donarti a chi vive per
dimostrare ma che cosa chissà

dimostrare... che cosa chissà!

Per volare dove vorrai
per sognare nuove realtà
per scordare chi vive per
dimostrare ma che cosa chissà

dimostrare... che cosa chissà!

(timoria)

Risultato immagine per roberta_dgl8

 

scelgo il bene

Solennità del Sacratissimo Cuore di Gesù 2019 – Parrocchia Sacro ...

Il più grande filosofo dell'amore (cit. F. De Andrè).

frasi e sull'autismo

 l'autismo è parte di questo mondo, non un mondo a parte.

Klimt

Te

Te
lasciarti essere te
tutta intera
Vedere
che tu sei tu solo
se sei
tutto ciò che sei
la tenerezza
e la furia
quel che vuole sottrarsi
e quel che vuole aderire
Chi ama solo una metà
non ti ama a metà
ma per nulla
ti vuole ritagliare a misura
amputare
mutilare
Lasciarti essere te
è difficile o facile?
Non dipende da quanta
intenzione e saggezza
ma da quanto amore e quanta
aperta nostalgia di tutto-
di tutto
quel che tu sei
Del calore
e del freddo
della bontà
e della protervia
della tua volontà
e irritazione
di ogni tuo gesto
della tua ritrosia
incostanza
costanza
Allora
questo
lasciarti essere te
non è forse
così difficile


(Erich Fried)

"Io non vi biasimo tanto per la vostra voracità, miei simili; questa è natura, e non c'è niente da fare; ma dominare questa cattiva natura, questo è il punto. Voi siete pescecani, certo; ma se dominate il pescecane che è in voi, allora siete angeli; perchè tutti gli angeli non sono altro che pescecani ben dominati."

H. MELVILLE, Moby Dick

La strada mia

La strada è lunga, ma er deppiù l’ho fatto:

so dov’arrivo e nun me pijo pena.

Cio’ er core in pace e l’anima serena der savio che s’ammaschera da matto.

Se me frulla un pensiero che me scoccia me fermo a beve e chiedo aiuto ar vino:

poi me la canto e seguito er cammino cor destino in saccoccia.

Trilussa

 

 

achtung baby

 

ciao Ninni ...

con Karma ...

(e per mia memoria):

"Spargi sementi vive

nella solitudine dei sogni".         

Alejandro Jodorowsky

Datti; ma in modo che tu possa riprenderti, quando t’accorga d’esserti dato via malamente.

 

 (Arturo Graf) cit.

, , , , , , , , , , , , ,