Libero

Sabrina87

  • Donna
  • 33
  • Desio (spero che sia l'ultimo trasloco)
Sagittario

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 55

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita Sabrina87 a scrivere un Post!

Mi descrivo

At the innermost core of all loneliness is a deep and powerful yearning for union with one's lost self. (Brendan Francis)

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. scrivere e disegnare
  2. camminare scalza
  3. la cioccolata

Tre cose che odio

  1. quando mi sento confusa
  2. quando mi sento sola
  3. quando mi sento triste

Sotto al chiaro di luna

Tra i fiori del dolore

Una voce solitaria emerge

Si rifiuta di innalzarsi

Una strada che non finisce

Una gamba di legno

Il suo passo è pesante

Continua a muoversi

Spine di disperazione tra le mie pareti

Crescono selvatiche attorno a me

Bloccando la mia porta

E c’è ancora una stella là appesa

Che brilla di una luce stanca

Le lacrime scorrono

Ed i pensieri sono tristi

E non c’è nessuno

Che possa tendere la mano

E cosa mi resta?

Solo la disperazione e la solitudine

Una vita all’ombra dei ricordi

Ed è come morire

E cosa mi aspetta?

Non c’è un futuro per me e non c’è un domani

Ma dov’è la luce che tornerà a splendere?

La cerco dentro di me...la scintilla di vita

Scendo al mare e guardo le onde

Arrivano da lontano

Al mare affido una preghiera

Le lacrime, tra il dolce e l’amaro

Come le onde saranno trasportate dalla corrente

E andranno lontano

 

Ricordo tutte le cose buone

La felicità della casa

La fragranza dell’estate

Quanto sei bella, mamma

Le luci delle feste

Grazie papà, la mia bambola preferita

E la gioia delle bimbe

Le rive a volte anelano al mare.
Vidi una volta una riva
Che il mare aveva abbandonato,
Con un cuore infranto di sabbia e pietra.
Anche l’uomo a volte può finire
Abbandonato e senza forze

Proprio come quella riva, abbandonata dal mare.

Anche le conchiglie a volte anelano
Alla casa che abbiamo sempre amato.
E a volte si ode il canto del mare.
E tra le conchiglie, nel cuore dell’uomo
Canta a lui la sua infanzia.

Nubi lassù

Smettete di lacrimare

Un vento piacevole

Ha portato con sé un canto primaverile

 

Giorni di guarigione sono giunti

Il termine del dolore è vicino

E non è semplice tornare a vivere

Fuori è tranquillo e sembra che

Ci sia ancora una possibilità

Che qualcuno passi di qui

Come sarà alla fine?

Presto

Ti sveglierai e guarderai il cielo

Le stelle ti saluteranno

E ti diranno

Avvicinati e apri gli occhi

E vedrai che questo non è un sogno

 

Vedrai arrivare un nuovo giorno

E da tutti gli angoli del cielo

Tutti verranno a rallegrarti

E tu darai tutto quello che c’è in te

Nessuno ti dimenticherà più

 

 

Tutti i colori e tutti i sogni

Si uniscano per confortare i cuori

C'è gioia in coloro che si amano

Tutte le voci e tutti i suoni

Cantino e danzino all'unisono

Tutte le lingue e tutti gli strumenti

Una corda che si muove nell'anima

Tutti i popoli e tutte le nazioni

Si uniscano nella stessa preghiera

Che percorra ogni angolo della terra

E arrivi su nel cielo

Musica, suona l'amore

Musica di pace e serenità

Puoi dimenticare

Tutti i brutti giorni

Puoi aprire

Un nuovo capitolo nella tua vita

Imparerai a fidarti

Della luce e dei colori

Inizierai a crescere

Nonostante le cicatrici e le ferite

Riuscirai ad urlare

Tutto ciò che è piacevole

E smetterai di fuggire

Ed anche tu potrai trovare

Il finale perfetto

Che si chiama amore

 
, , , , , , , , , , , , ,