Libero

Saturnja

  • Donna
  • 111
  • Su saturno
Capricorno

Mi trovi anche qui

Amici

Saturnja non ha ancora amici. Chiedi l'amicizia prima di tutti!

Ultime visite

Bacheca11 post
Saturnja 22 ore fa

 

 

 

Ti piace?
4

Mi descrivo

Ho una personalità autolesionista e sono una perfezionista che fa troppi errori: tre passi avanti e uno indietro. P.A

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

(Diversa(mente)folle) ¿¿¿¿¿¿¿¿¿¿¿¿¿¿

I miei difetti

(Diversa(mente)folle) ¿¿¿¿¿¿¿¿¿¿¿¿¿¿

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. I miei pensieri
  2. La mia mente..anche se a volte mi spaventa.
  3. Ciò che osservo in questo mondo distratto.

Tre cose che odio

  1. Chi rompe i miei silenzi.
  2. La mia mente; quando mi spaventa.
  3. ciò che osservo in questo mondo distratto.

 

 

https://blog.libero.it/wp/diversamentefolle

 

 

È una specie di gioco. Serve quando hai lo schifo addosso, che proprio non c'è verso di togliertelo. Allora ti rannicchi da qualche parte, chiudi gli occhi e inizi ad inventarti delle storie. Quel che ti viene. Ma lo devi fare bene. Con tutti i particolari. E quello che la gente dice, e i colori, e i suoni. Tutto. E lo schifo poco a poco se ne va. Poi torna, è ovvio, ma intanto, per un po', l'hai fregato.“
A.b.

 

 

 

 

Ci sono due categorie di persone che maggiormente sono la causa dello loro distruzione: 1) le persone sensibili: quelle che notato il cambio del tono di voce, uno sguardo sbagliato e rimangono ferite da gesti impercettibili. 2) le persone orgogliose: quelle che potresti colpirle anche con una mazza chiodata ma non ti faranno mai vedere che stanno sanguinando. E poi ci sono io sensibile e orgogliosa, mi piace definirmi come la perfetta costruzione della mia autodistruzione.”

Rea Daniels

 

Aveva un modo tutto suo per accostarsi al cuore.

 Lo faceva in punta di piedi con molta cautela a volte vi si avvicinava con voluto distacco quasi avesse paura che si sarebbe trovato bene ,e gli sarebbe dispiaciuto poi andare via perché sapeva che sarebbe dovuto andare via" quindi evitava di mettersi a suo agio

mantenendo le distanze quasi con indolenza.

Altre volte invece dava l'impressione di volersi tuffare dentro " così tutto d'un fiato e voler rimanere li per sempre; come se il suo unico bisogno fosse quelli di sentirsi l'unico padrone di quello spazio.

Era così quasi atipico, deliziosamente amaro e fragilmente forte col suo modo di fare, ma in ogni modo entrava dritto al cuore..

(Diversamentefolle)

 

, , , , , , , , , , , , ,