Libero

SenzaFarRumore

  • Uomo
  • 110
  • Pescara
Cancro

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita SenzaFarRumore a scrivere un Post!

Mi descrivo

...se non fosSe per la muSica..forSe sarEi mOrto... ...poi acCendo la TV e vorRei esSerlo davVero...

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

Inglese, Spagnolo

I miei pregi

Ascolto... e penso prima di parlare...

I miei difetti

troppa fiducia nel prossimo...

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. Musica
  2. Sport
  3. Quando pesto il mio DS-1 BOSS

Tre cose che odio

  1. MTv
  2. All Music
  3. ..e comPagNia belLa..

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Prendo l'auto e parto

Vacanze Ko!

  • Tour organizzato
  • Passioni

    • Lettura
    • Suonare
    • Musica

    Musica

    • Rock
    • Blues

    Cucina

    • Giappo
    • Piatti italiani

    Libri

    • Horror
    • Gialli

    Sport

    • Basket
    • Running

    Film

    • Horror
    • Animazione

    Libro preferito

    Spider (Patrick McGrath)

    Meta dei sogni

    Isole tropicali in generale, Africa equatoriale

    Film preferito

    Tanti..SAW, Killing words, Occhi d cristallo, Lady vendetta, Dead Silence...

    L'ISOLA DELLA FATA (E. A. POE)

    [...] <<...LA MUSICA E' IL SOLO TALENTO CHE DILETTI SE STESSO;TUTTI GLI ALTRI HANNO BISOGNO DI TESTIMONI...>> [...] Il talento per la musica è capace di dare una gioia completa, anche quando non vi sia alcun altro ad apprezzarne l'esercizio. Ed è solo insieme ad altri talenti che è in grado di produrre effetti che possono essere goduti pienamente in solitudine. [...] Il punto è, senza dubbio, che la musica di alto livello si apprezza più completamente quando si è del tutto soli.

    RIVELAZIONE MESMERICA (E. A. POE)

    << [...] Vi sono due corpi... il rudimentale ed il completo, che corrispondono alle due condizioni del bruco e della farfalla. Quella che noi chiamiamo "morte" è soltanto la dolorosa metamorfosi. La nostra presente incarnazione è progressiva, preparatoria, temporanea. Quella futura è perfetta, definitiva, immortale. La vita ultima è il fine supremo.>>
    <<Ma della metamorfosi del bruco abbiamo una conoscenza tangibile.>>
    <<Noi certamente, ma non il bruco. [...] I nostri rudimentali organi sono adeguati alla materia di cui è formato il corpo rudimentale, ma non a quello di cui è composto il corpo finale. Il corpo definitivo quindi sfugge ai nostri sensi rudimentali e noi percepiamo solo il guscio che cade, decomponendosi, dalla sua forma interna; non la stessa forma interna; per contro questa forma interna, così come il guscio, è percepibile da coloro che hanno già raggiunto la vita finale. [...] Gli organi dell'uomo sono adeguati alla sua condizione rudimentale e a quella soltanto. Nella sua condizione finale, essendo egli privo di organi, ha la capacità di comprendere tutto; [...] quindi il dolore, impossibile nella vita inorganica, esiste in quella organica.>>
    <<Ma perchè rendere possibile il dolore?>>
    <<NON SOFFRIRE SIGNIFICHEREBBE NON ESSERE STATO MAI FELICE. Poichè nella vita inorganica non è possibile il dolore, si è reso necessario creare la vita organica. Il dolore sulla Terra è l'unica base per arrivare alla felicità della vita finale.>>

    , , , , , , , , , , , , ,