Libero

SofistaDissociata

  • Donna
  • 39
  • Il mondo
Scorpione

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 14

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita SofistaDissociata a scrivere un Post!

Mi descrivo

Ho sempre rifiutato d'esser compreso. Essere compreso significa prostituirsi. Preferisco essere preso seriamente per quello che non sono, ignorato umanamente, con decenza e naturalezza. Niente mi farebbe indignare di più del fatto che in ufficio mi considerassero diverso. Voglio godere con me stesso l'ironia del fatto che non mi trovino diverso. Voglio questo cilicio: che mi credano uguale a loro. Voglio questa crocifissione: che non mi ritengano differente(...)F.Pessoa

Su di me

Situazione sentimentale

single

Lingue conosciute

Inglese

I miei pregi

Io sono i miei pregi.

I miei difetti

Io sono i miei difetti.

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. Fotografare l'anima in bianco e nero.
  2. Il cioccolato.
  3. La tua testa, il tuo volto, i tuoi occhi.(Tu)

Tre cose che odio

  1. Chi ama con la testa e non con il cuore.
  2. Chi giudica credendo di sapere, ma non sa.
  3. Le inutili e buoniste morali del cazzo.

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Spiagge incontaminate

Vacanze Ko!

  • Campeggio
  • Passioni

    • Arte
    • Musica

    Musica

    • Metal
    • Folk

    Cucina

    • Piatti italiani
    • Fusion

    Libri

    • Classici

    Sport

    • Nuoto
    • Calcio e calcetto

    Film

    • Fantasy
    • Thriller

    Libro preferito

    Le nebbie Di Avalon

    Meta dei sogni

    Sud America, Medio Oriente

    Film preferito

    Il corvo

    SoTto La PiOgGia

    Oggi fotto il mondo, prima che il mondo fotta me.
    Smalto rosso porpora, audace investimento del mio tempo perduto, scarpe violette dal retrogusto un pò vintage.
    Cammino fiera, scindendo le umane comprensioni dalle apparenti avversioni della mente.

    DeLLa GiOviNeZzA (Les Fleurs du Mal)

     La mia giovinezza non fu che una oscura tempesta, traversata qua e là da soli risplendenti;
    tuono e pioggia l'hanno talmente devastata che non rimane nel mio giardino altro che qualche fiore vermiglio.
    Ecco, ho toccato ormai l'autunno delle idee, è ora di ricorrere al badile e al rastrello per rimettere a nuovo le terre inondate in cui l'acqua ha aperto buchi larghi
    come tombe.
    E chissà se i fiori nuovi che vado sognando troveranno, in un terreno lavato come un greto,
    il mistico alimento cui attingere forza...(...)

    Le NoTtI..

    E le notti bianche e oscure...leggiadre si spandono su di noi.

    DalLe BrACcIA dI Un AmORe


    dalle braccia di un amore
    nelle braccia di un altro

    m'ha salvato dal morire sulla croce
    una signora che fuma marijuana
    e scrive canzoni e storie,
    ed è molto più gentile dell' ultima,
    molto molto più gentile,
    e a letto è altrettanto brava o addirittura migliore.

    non è piacevole essere messi in croce e lasciati là,
    è molto più piacevole dimenticare un amore che
    non funziona
    come ogni amore
    alla fine
    non funziona...

    è molto più piacevole far l'amore
    davanti alla spiaggia di Del Mar
    nella camera 42, e dopo
    stare a letto, seduti,
    e bere del buon vino, chiacchierare e toccarsi
    fumare

    ascoltare il rumore delle onde...

    sono motro troppe volte
    credendo e aspettando, aspettando
    in una stanza
    fissando il soffitto scalcinato
    aspettando il telefono, una lettera, un colpo all'uscio, un squillo...
    impazzendo
    mentre lei ballava con sconosciuti nei locali notturni...

    dalle braccia di un amore
    nelle braccia di un altro

    non è piacevole morire sulla croce
    è molto più piacevole sentire il tuo nome sussurrato
    nel buio

    Ai Candelai (A Lui).

    Ti ho lambito i pensieri,

    invaso senza rispetto le vene.

    Eri nei volti della gente,

    nei profumi forti della strada,

    nelle labbra bagnate dal vino,

    nelle cosce mie senza pudore.

    Sospiro.

    Alla Mia Terra

    Sutta la to finestra ci siminasti i sciuri
    e dopu cincu misi garofani sbucciaru
    su tutti bianchi e russi
    comu la to facciuzza,
    bedda tu si nicuzza comu li sciuri to

    nicuzza duci,nicuzza bedda
    dunami dunami na vasatedda
    amuri miu,gioia di l'arma
    ni lu me cori lu focu un carma
    sugnu capaci pi ttia suffriri
    siddu nu m'ami è megghiu muriri
    siddu pi zitu tu scegli a mia
    iu ti maritu quannu voi tu...

    Fra tanti spasimanti sciglisti a mia pi zitu,
    chi gioia ca mi dasti,
    mi sentu to maritu
    nicuzza 'nzuccarata, dammi na vasatedda
    gioia, quantu si bedda, l'amuri miu si tu!


    nicuzza duci,nicuzza bedda
    dunami dunami na vasatedda
    amuri miu,gioia di l'arma
    ni lu me cori lu focu un carma
    sugnu capaci pi ttia suffriri
    siddu nu m'ami è megghiu muriri
    siddu pi zitu tu scegli a mia
    iu ti maritu quannu voi tu
    .
     

    NeLle VeNe..


    Elogio Modenese ( Ovvero a Te )

    Potrai conoscerti
    ricordando le oscure tele
    del passato sognare
    in questo giorno triste
    in cui cammini con gli occhi aperti.
    Di tutta la memoria solo ha valore
    il dono eccelso di evocare i sogni.

    Male Di Miele..


    Sangue e Mestizia.

    Amo le sue parole,
    iniettano puro sangue nelle mie vene.
    Distillato di sodomia e melanconia.
    (A Charles)

    Di un Viandante e di una Gitana

    Ora e per sempre sarai la mia figlia del vento,
    Urlo di rinascita,parto di incubi danzanti,vendetta e perdono.

    Ti accolgo nelle mie vene.
    Ora e per Sempre.


    Cercami stanotte tra le buie strade di una Parigi desolata, bagnata da pioggia silente.
    Ruba una lettera per me, sporcala del tuo sangue, donala a me come carne della tua carne.
    E accovacciata, sotto un'antica lanterna, ti aspetterò.

    17-04-05

    Il dolore ha invaso cosi tanto le vene che ormai,
    non sento neanche più il suo sapore e il suo invadente rumore.

    Scivola lento,come gocce di un rubinetto lasciato aperto,in un antico lavabo andaluso.

    , , , , , , , , , , , , ,