Libero

TroppoComplicata

  • Donna
  • 52
  • Oasi quasi felice
Bilancia

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita TroppoComplicata a scrivere un Post!

Mi descrivo

Tipino non facile, lunatica, bizzarra e un tantino permalosa.... percorro il vento! Non so dove mi porta... ma è più forte di me, lo devo seguire sempre e comunque! Sono complicata inutile chiedere perchè .. p.s. sono gradite persone capaci di reggere un dialogo costruttivo, non sono graditi contatti a scopo avventura e sesso, (ragazzi scopo abbastanza.. non lo cerco in chat)

Su di me

Situazione sentimentale

separato/a

Lingue conosciute

Francese

I miei pregi

fare in modo che si avveri un sogno

I miei difetti

credere che si avverino i sogni

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. osservare sorridendo
  2. perdermi nei pensieri
  3. cartomanzia

Tre cose che odio

  1. chi non vuole ascoltare
  2. dire te l'avevo detto
  3. perdere tempo inutilmente

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Prendo l'auto e parto

Vacanze Ko!

  • Trekking
  • Passioni

    • Fai da te
    • Musica

    Musica

    • Blues
    • Pop

    Film preferito

    shortbus

    Amare una persona è... di O. Falworth


    Averla senza possederla.
    Dare il meglio di sé senza pensare di ricevere.
    Voler stare spesso con lei,
    ma senza essere mossi dal bisogno di alleviare la propria solitudine.
    Temere di perderla, ma senza essere gelosi.
    Aver bisogno di lei, ma senza dipendere.
    Aiutarla, ma senza aspettarsi gratitudine.
    Essere legati a lei, pur essendo liberi.
    Essere un tutt’uno con lei, pur essendo se stessi.
    Ma per riuscire in tutto ciò, la cosa più importante da fare è...
    accettarla così com'è,
    senza pretendere che sia come si vorrebbe.

    il canto del lupo

    .. essere vivi nel vero senso della parola, è una lotta quotidiana che spesso si perde

    ...

    Quando il primo bambino rise, la sua risata si infranse in mille e mille piccoli pezzi, che si dispersero scintillando per tutto il mondo: così nacquero le fate. ( da "Peter Pan" di James M. Barrie )

    dedicata a Max....

    Prolungamento di un bacio di Pedro Salinas

    Ieri ti ho baciato sulle labbra.
    Ti ho baciato sulle labbra. Intense, rosse.
    Un bacio così corto durato più di un lampo, di un miracolo, più ancora.
    Il tempo dopo averti baciato non valeva più a nulla ormai,
    a nulla era valso prima.
    Nel bacio il suo inizio e la sua fine.
    Oggi sto baciando un bacio; non solo con le mie labbra.
    Le poso non sulla bocca, no, non più - dov'è fuggita? -
    Le poso sul bacio che ieri ti ho dato,
    sulle bocche unite dal bacio che hanno baciato.
    E dura questo bacio più del silenzio, della luce.
    Perché io non bacio ora
    né una carne
    né una bocca, che scappa, che mi sfugge.
    No. Ti sto baciando più lontano.

    non rinunciare mai

    sangue gitano

    Il tuo sorriso

    Toglimi il pane, se vuoi, toglimi l'aria,
    ma non togliermi il tuo sorriso.
    Non togliermi la rosa, la lancia che sgrani,
    l'acqua che d'improvviso scoppia nella tua gioia,
    la repentina onda d'argento che ti nasce.
    Dura è la mia lotta e torno con gli occhi stanchi,
    a volte, d'aver visto la terra che non cambia,
    ma entrando il tuo sorriso sale al cielo cercandomi
    ed apre per me tutte le porte della vita.
    Amor mio, nell'ora più oscura sgrana il tuo sorriso,
    e se d'improvviso vedi che il mio sangue macchia le pietre della strada,
    ridi, perché il tuo riso sarà per le mie mani come una spada fresca.
    Vicino al mare, d'autunno, il tuo riso deve innalzare
    la sua cascata di spuma,e in primavera, amore,
    voglio il tuo riso come il fiore che attendevo,
    il fiore azzurro, la rosa della mia patria sonora.
    Riditela della notte, del giorno, della luna, riditela delle strade contorte dell'isola,
    riditela di questo rozzo ragazzo che ti ama,
    ma quando apro gli occhie quando li richiudo,
    quando i miei passi vanno,quando tornano i miei passi,
    negami il pane, l'aria, la luce, la primavera,
    ma il tuo sorriso mai, perché io ne morrei

    (Pablo Neruda)

    il cerchio

    , , , , , , , , , , , , ,