Libero

UnaDonnaEquilibrata

  • Donna
  • 52
  • La mia Terra
Bilancia

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 24 giugno

Amici0

UnaDonnaEquilibrata non ha ancora amici. Chiedi l'amicizia prima di tutti!

Ultime visite

Visite al Profilo 279

Bacheca

 

L'egoismo è la peste della società (Giacomo Leopardi) 

Ciò nonostante quando i tempi sono maturi per raccogliere i frutti, un po' di sano egoismo per il piacere del gusto o per il gusto del piacere, è l' unica scelta consigliata per garantire l'equilibrio

 

Ti piace?
4

Mi descrivo

In un altro momento . . . forse. Esploro con e senza bussola. Spazio amici estremamente selettivo.

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

Determinazione, intuizione e buonumore

I miei difetti

Determinazione e intuizione

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. L'autostima, la positività e l'ottimismo
  2. La certezza che il meglio deve ancora venire
  3. Il mio intuito, la musica e le mezze stagioni

Tre cose che odio

  1. La mediocrità
  2. Chi si compiange e non fa niente per migliorarsi
  3. Le banconote da 30 €, i rinnegatori e le giostre

I miei interessi

Vacanze Ko!

  • Campeggio
  • Passioni

    • Arte
    • Musica
    • Lettura

    Musica

    • Jazz
    • Blues

    Cucina

    • Stellata
    • Piatti italiani

    Libri

    • Biografie
    • Psicologia

    Sport

    • Trekking

    Film

    • Azione

    Meta dei sogni

    Australia e Nuova Zelanda, Africa equatoriale

    I EAT ONLY THAT

    La falsa indignazione è la più ripugnante forma di ipocrisia 

    (Henry de Monthetland) 

     

    Vari ed eventuali

    Che fai, insisti ?

    La ragione non è dei furbi i guai si quelli si, ti aspettano sul finire del vialetto. Guarda lì !

     

    L'EQUILIBRIO

    Fonte di ammirazione e ispirazione 

     

    Parole e perle

    Ma cosa fai !! 
    Non vorrai mica perdere tempo prezioso a contare le perle, non ti basta contare le capre, Caprone ? !
    Allora, cominciamo dal basso sarà più bello arrivare alle note alte, lì dove solo in pochi arrivano

     

    Schizzo di Donna

    A te Schizzo di Donna soggiogata dall'amore che affamata insegui, il tuo orgoglio lanciato in pasto nell'arena dell'anonimato che tutto annulla. Solitudine, la sua ombra ti opprime e ti accontenti di credere ad avanzi di bugie, mentre mani sconosciute ti derubano di sorrisi svenduti a poco prezzo. 30.09.2018

     

    La spiaggia di corallo

    Con un mezzo di fortuna mi allontanai dalla tempesta, portando con me le cose più care. Navigai senza meta per lungo tempo, ero stremata, ma vidi lì poco distante da me, una piccola spiaggia di corallo era pulita, accogliente, colorata anche se essenziale, mancava la certezza di un caloroso riparo che con pazienza avrei deciso di costruire. Alle spalle una fitta vegetazione cupa, informe, silenziosa, non riuscii a desistere, il mio istinto fu più forte e mi convinsi ad esplorarla. Era irta di ostacoli e incognite, più mi addentravo e più il calore e la luce del sole, che c'erano sulla spiaggia di corallo, diventavano flebili, radi, distanti. Mi fermai fin dove la luce delicata riusciva ad arrivare, quello che vidi mi suscitò sgomento, incredulità, tristezza, timori . . .paura. Gli alberi, privi di vegetazione, mostravano i loro rami spezzati e le punte acuminate, la sabbia che prima sfiorava delicatamente i miei piedi e ricadendo creava sbuffi di nuvole, aveva un colore cupo, era melmosa, mi avvolgeva quasi a volermi trattenere. Violenti zaffate si alzarono, sul mio viso un espressione di sdegno, ero circondata dal silenzio, il silenzio rotto solo dalle sfumature del mio abito leggero, che disordinatamente seguiva il vento, impigliandosi alle estremità dei rami che, offesi, cercavano conforto e vendetta. Il vestito ormai logoro e l'eco del mare di lontano, mi richiamarano sui miei passi, ripresi il cammino per tornare alla mia spiaggia di corallo, camminai tanto, affannosamente e fiduciosa ma non la ritrovai più. Mi svegliai in lacrime, era solo un sogno la stanchezza del viaggio era tanta, all'improvviso davanti ai miei occhi umidi vidi la spiaggia di corallo . ... ero spaventata, troppo spaventata e fuggii via.

    Per ....

    Esplorare nuove isole, udire nuova musica che con dolci note riesca a conquistare i miei sorrisi.

    Superficialità

    Detesto banalità e superficialità, due amiche che ingrossano le fila di chi ha fatto di loro, uno stile di vita.

    Per una folata

    Crolla facilmente il castello di carta, con una semplice folata di vento causata da una momentanea perdita di equilibrio per la eccessiva ilarità che lo spettacolo suscita.

    Solo un pensiero

    Ricercare ossessivamente emozioni precostituite, continue conferme, situazioni artificiali e indotte, è una necessità di chi ha una carenza che la materialità non appaga. L'equilibrio nasce da dentro, quando si ha la capacità di riconoscere l'insoddisfazione che ormai è degenerata. Fai tacere l'ego spropositato che è diventata la tua arma di difesa, anche se apparentemente intaccherai l'orgoglio, ma la finalità della celata richiesta è ben più importante, è il desiderio di farcela, è un ammirevole desiderio di riscatto, è l'esigenza, la necessità di rasserenare l'anima per vederla tornare a sorridere.
    , , , , , , , , , , , , ,