Libero

VIOLA.59

  • Donna
  • 61
  • ISEO
Leone

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 12.270

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita VIOLA.59 a scrivere un Post!

Mi descrivo

oggi sono io

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

Ho mentito scrivendo i miei sport preferiti......ecco, non so mentire :-)

I miei difetti

.......non c\'è lo spazio sufficiente per scriverli

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. l'onestà
  2. i miei 4 cuccioli di uomo
  3. guidare piano

Tre cose che odio

  1. la velocità
  2. i supermercati
  3. il caos

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Spiagge incontaminate

Passioni

  • Musica
  • Viaggi
  • Cucina

Musica

  • Soul
  • Latino-americana

Cucina

  • Piatti italiani

Libri

  • Narrativa

Sport

  • Arti marziali

Film

  • Commedia
  • Fantascienza

Libro preferito

Le parole che non ti ho detto

Meta dei sogni

Atolli del Pacifico

No alla pedofilia

Bailamos corazonito mio?

Tonight we dance
I lay my life in your hands
We take the floor
Nothing is forbidden anymore

Don`t let the world in outside
Don`t let a moment go by
Nothing can stop us tonight
Bailamos, let the rhythm take you over
Bailamos, te quiero amor mio
Bailamos wanna live this night forever
Bailamos te quiero amor mio te quiero
Tonight I`m yours
We can make it happen,
I`m so sure
Now I`m letting go
There is something
I think you should know
I won`t be leaving your side
We`re gonna dance through the night
I wanna reach for the stars

Bailamos, let the rhythm take you over
Bailamos, te quiero amor mio
Bailamos wanna live this night forever
Bailamos te quiero amor mio te quiero

Tonight we dance
Like no tomorrow
If you will stay with me
Te quiero mi amor

La vita

.....ho sempre saputo che ti passa davanti tutta la vita
nell'istante prima di morire;
quell'istante, prima di tutto, non è affatto un'istante,
si allunga per sempre.
Per me fu lo starmene sdraiato nel giardino di mia nonna
a guardare le stelle cadenti,
le piante di fragole che costeggiano la sua strada,
le sue mani che come la sua pelle sembrava di carta.
Potrei essere piuttosto incazzato per quello che succede,
ma è difficile restare arrabbiati
quando cè tanta bellezza nel mondo,
a volte è come se la vedessi tutta insieme,
ed è troppo,
il cuore mi si riempie come un palloncino che stà per scoppiare,
poi mi ricordo di rilassarmi e smetto di tenerla stretta
e dopo scorre su di me come pioggia
e io non posso provare altro che gratitudine,
per ogni singolo momento della mia stupida, piccola vita

oscar wilde

Amore mi manchi da morire

Ci sono cose che non ho capito mai
tanti occhi che non rivedro' mai piu'

come nuvole che finiscono in mare
e dal mare
qualche volta ti ritornano

sono voci che risuonano lontano
nei ricordi che non passeranno mai

non c'e' storia al mondo
che non abbia una fine

anche se con te vorrei
che non finisse mai

e adesso sono qui
che ti sto cercando ancora

perche' tu m'hai lasciato
sulla punta di una nave

e respiro ancora sale
e il mare non c'e' piu'

e in questa notte d'amore
mi manchi da morire

se sei tu la mia strada
se sei tu la mia vita

vorrei chiudere gli occhi e
pensare fra noi che non e' finita

e risento il tuo nome
la tua voce lontana

ma in un momento mi accorgo che il
tempo ti porta via

ti sta portando via
ti sta portando via


volevo dirti che comunque
guardo avanti

anche se mi costa molto non vederti

e' il dolore in fondo
che ti cambia la vita

ora il tempo passa in
fretta ma va bene cosi'

io non so cos'e'
che mi fa sperare

che in questa notte anch'io
ti manco da morire

se sei tu la mia strada
se sei tu la mia vita

vorrei chiudere gli occhi e
pensare fra noi che non e' finita

e risento il tuo nome
la tua voce lontana

e in questa notte d'amore
mi manchi da morire

mi manchi da morire
mi manchi da morire

Nei giardini che nessuno sa


 
Ti darei gli occhi miei,
per vedere ciò che non vedi.
L’energia, l’allegria,
per strapparti ancora sorrisi.
Dirti si, sempre si,
e riuscire a farti volare,
dove vuoi, dove sai,
senza più quei pesi sul cuore.
Nasconderti le nuvole,
quell’inverno che ti fa male.
Curarti le ferite e poi,
qualche dente in più per mangiare.
E poi vederti ridere,
e poi vederti correre ancora.
Dimentica, c’è chi dimentica
Distrattamente un fiore una domenica
E poi… silenzi. E poi silenzi.
Nei giardini che nessuno sa
Si respira l’inutilità.
C’è rispetto grande pulizia,
è quasi follia.
Non sai come è bello stringerti,
ritrovarsi qui a difenderti,
e vestirti e pettinarti si.
E sussurrarti non arrenderti
nei giardini che nessuno sa,
quanta vita si trascina qua,
solo acciacchi, piccole anemie.
Siamo niente senza fantasie.
Sorreggili, aiutali,
ti prego non lasciarli cadere.
Esili, fragili,
non negargli un po' del tuo amore.
Stelle che ora tacciono,
ma daranno un segno a quel cielo.
Gli uomini non brillano
Se non sono stelle anche loro.
Mani che ora tremano,
perché il vento soffia più forte…
non lasciarli adesso no.
Che non li sorprenda la morte.
Siamo noi gli inabili,
che pure avendo a volte non diamo.
Dimentica, c’è chi dimentica,
distrattamente un fiore una domenica
e poi silenzi. E poi silenzi

Testi di Renato Zero

, , , , , , , , , , , , ,