Libero

Z_Nick

  • Uomo
  • 46
  • Bruxelles - Evere
Leone

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 5

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita Z_Nick a scrivere un Post!

Mi descrivo

Sognatore e viaggiatore... fedele alla realtà e con tante speranze per il futuro, ottimista e fiducioso ma sempre con i piedi per terra. Considero affascinante non chi cerca di mostrarsi sofisticato ma chi agisce col cuore, chi parla con sincerità. Meglio una verità dura che una bugia pietosa...

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

Inglese, Francese, Rumeno

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. Il viaggio
  2. La lettura
  3. Volare

Tre cose che odio

  1. La politica
  2. La grettezza dei piccoli animi
  3. L'ipocrisia imperante

I miei interessi

Vacanze Ko!

  • Tour organizzato
  • Passioni

    • Musica
    • Fotografia
    • Viaggi

    Musica

    • Rock

    Cucina

    • Piatti italiani

    Libri

    • Diari di viaggio
    • Narrativa

    Sport

    • Nuoto
    • Tennis

    Libro preferito

    Siddharta

    Meta dei sogni

    Irlanda e Scozia, Scandinavia

    Film preferito

    La 25a ora

    Buona Pasqua!

    Parto domani (5 aprile) per le ferie Pasquali e rientro lunedi 9 ... a tutti un augurio di una Pasqua serena...

    Difficile non è raggiungere qualcosa, ma liberarsi dalla condizione in cui si è.

    L'amante

    Anni e anni dopo la guerra, dopo i matrimoni, i figli, i divorzi, i libri, era venuto a Parigi con la moglie.
    Le aveva telefonato. Sono io. Lei l'aveva riconosciuto dalla voce. Le aveva detto: volevo solo sentire la tua voce. Lei aveva detto: ciao, sono io.
    Era intimidito, aveva paura come prima, la voce improvvisamente gli tremava e in quel tremito, improvvisamente, lei aveva ritrovato l'accento cinese.
    Lui sapeva che lei aveva cominciato a scrivere libri, l'aveva saputo dalla madre incontrata a Saigon. Sapeva anche del fratello piccolo, disse che ne aveva sofferto pensando a lei.
    E poi sembrava che non avesse altro da dire. Ma poi glielo aveva detto.
    Le aveva detto che era come prima, che l'amava ancora, che non avrebbe potuto mai smettere d'amarla, che l'avrebbe amata fino alla morte.
    , , , , , , , , , , , , ,