Libero

annagrazia_1

  • Donna
  • 47
  • Faggiano
Cancro

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 18 settembre

Ultime visite

Visite al Profilo 24.927

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita annagrazia_1 a scrivere un Post!

Mi descrivo

Sono uno scrigno in attesa di essere aperto. La mano che avrà l'ardire di aprirlo un giorno abbia rispetto del corpo e dell'anima che vibra ad ogni vicenda......il tempo che scorre e trasforma ogni cosa...un sentimento che nasce e ancora non ha forma...

Su di me

Situazione sentimentale

single

Lingue conosciute

Inglese

I miei pregi

tutti i pregi del segno del cancro

I miei difetti

tutti i difetti del segno del cancro

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. leggere di tutto o quasi
  2. godere della vita in ogni suo aspetto
  3. l'amore per tutto ciò che ci circonda

Tre cose che odio

  1. la maldicenza
  2. la maleducazione
  3. l'arroganza

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Città d'arte

Passioni

  • Arte
  • Cinema

Cucina

  • Piatti italiani

Libri

  • Narrativa

Sport

  • Pallavolo
  • Calcio e calcetto
  • Atletica

Film

  • Thriller

Libro preferito

il piccolo principe

Meta dei sogni

Inghilterra, Francia

Film preferito

Totò Peppino e la Malafemmina

Assai triste è la morte

quando incontra la vita.

Non ha sesso,

non ha età,

non ha gioia nè dolore.

Assai triste è la vita

quando incontra la morte

non ha volto,

non ha tempo,

non ha luogo.

Tutto quello che ha da fare

è la vita.

Viene,aspetta,prende e se ne va.

Assai triste è la morte

quando incontra la gioia della vita.

A.G.

La vita è faticosa

ti fa credere tante cose

e poi ti fa perdere...

Non posso dare ad altri

risposte che sono solo per me.

Ognuno ha una risposta,

o meglio,

una domanda dentro.

Ma io non ho da insegnare

niente a nessuno

e,

allo stesso modo,

nessuno me lo potrà insegnare.

A.G.

Io vorrei volare ma sono legata qui e non so che fare.

Vorrei essere solo un'onda che s'infrange sulla riva ma sono solo un umano solo.

se potessi essere una nuvola volerei...ma non lo sono.

Troppo pesante è il fardello che mi costringe a camminare sulla terra.

I miei pensieri volano altrove ma sono legata all'umana quotidianità.

L'essere e non essere travaglia troppo il cuore

di chi non vuol essere tediato.

Quando la clonazione ci avrà reso massa informe,

cosa ne sarà di noi?

Solo volti senza carattere!

Soltanto la maschera rimarrà sulla nostra insipida faccia.

A.G.

Quanto la vita sia bella

lo sa solo chi ha sofferto.

Non si piangerebbe tanto un lutto

se non fosse così bella.

E' dalla vita che deve ripartire l'umanità,

noi esseri umani,

anche se in fondo non decidiamo nulla del nostro destino.

A.G.

Vedo i miei castelli crollare

come fossero di sabbia

dissolti dal vento,

distrutti dal mare.

Vedo all'orizzonte

riaffacciarsi il temporale

e resto a aspettare

che un vento amico lo allontani.

Ma non c'è nessuno

ed io lascio che la pioggia

cada su di me...

A.G.

Una  pietra,una piccola pietra.

In vita mia sono sempre inciampata per inezie,per stupide inezie.

Qualche volta ho indugiato,altre volte sono incespicata,alcune volte mi è mancato il fiato.

Ed in oscuri boschi ho incontrato sulla mia stessa via grandi orsi minacciosi,potenti;

e li ho affrontati con quasi indifferenza.

Ma che succede ora?

Una piccola pietra mi ha fermata,l'ho osservata,ci sono girata intorno,

l'ho studiata e alla fine mi ci sono seduta sopra.

Ho affrontato tante cose,perchè mi fermo ora?

, , , , , , , , , , , , ,