Libero

art60

  • Donna
  • 62
  • AAA
Ariete

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 19.205

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita art60 a scrivere un Post!

Mi descrivo

" Tutte le cose sono belle e lo diventano ancora di più quando non abbiamo paura di conoscerle e provarle. L'esperienza è la vita con le ali" (Kahil Gibran) La vita è un brivido che vola via ed è tutto un'equilibrio sopra la follia (Vasco Rossi)

Su di me

Situazione sentimentale

sposato/a

Lingue conosciute

-

I miei pregi

pregi? si qualcuno.....

I miei difetti

ne ho molti ma cerco di migliorare

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. la vita
  2. il mare d'estate
  3. il mare d'inverno

Tre cose che odio

  1. vorrei non odiare niente... ma a volte capita
  2. - la solitudine - chi non si fa più sentire
  3. -sentirmi sola in mezzo a tanta gente

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Spiagge incontaminate

Passioni

  • Lettura
  • Fai da te

Musica

  • Disco

Cucina

  • Piatti italiani

Libri

  • Narrativa
  • Avventura

Sport

  • Bike

Film

  • Classici
  • Azione

Libro preferito

il canto delle manère

Meta dei sogni

Spagna e Portogallo, capitali europee

Film preferito

non ti muovere - nuovo cinema Paradiso

1)

Una delusione origina sempre da una sopravalutazione delle capacità altrui.

verissimo

Se ami veramente qualcuno...lascialo andare ...

se torna ti ama ...

se non torna non ti ha mai amato //// e' morto

aforisma

  Mira alla luna, anche se la manchi atterrerai tra le stelle

verissimo

Fabrizio de Andrè
è stato meglio lasciarsi che non essersi mai incontrati...

a te...

.....tra le tue braccia s'impigliano le stelle più alte. Ho paura. Perdona se non son giunta prima......
                      -- o -- o  --
Un tuo sorriso cancella tutto un passato; conservino le tue dolci labbra ciò che è ormai distante.
                      -- o -- o --
.........In un bacio saprai tutto ciò che ho taciuto
                (P. Neruda)

"I ricordi sono gocce di resina che sgorgano dalle ferite della vita" - Mauro Corona

tulipani............... vivi in me per sempre

la vita...

LA VITA E' SOLO UN VIAGGIO IN MONGOLFIERA
 

k.gibran

C'è nel mio cuore più di quel che ho sulle labbra,
c'è nel mio desiderio più di quel che ho tra le mani.

Quando gioia e dolore diventano grandi il mondo diventa piccolo

Si deve avere un'amico invisibile
a cui parlare
nelle ore silenziose della notte
e durante le passeggiate nei parchi.

K. Gibran

selvatico

....

Sii come la fonte che trabocca , e non come la cisterna che racchiude sempre la stessa acqua.... ho sempre pensato che il poeta fosse in errore: è pericoloso "lasciarsi traboccare", perchè si corre il rischio di inondare le aree in cui vivono le persone amate, facendole annegare col nostro amore e il nostro entusiasmo. Per tutta la vita, ho cercato di comportarmi come una cisterna, senza mai superare i limiti delle mie pareti interiori............. (P. Coelho)

pensieri....

Come potrebbero due esseri capirsi
senza quella speciale comunicazione di silenzi?


Siamo amici,
io non desidero niente da te,
tu non vuoi nulla da me.
io e te
dividiamo la vita.

Un amico lontano
è a volte più vicino
di qualcuno a portata di mano.
E' vero o no
che la montagna ispira più reverenza
e appare più chiara al viandante della valle
che non all'abitante delle sue pendici ?

TRISTEZZA

Interrogo la tristezza e scopro
che non ha il dono della parola;
eppure, se potesse,
sono convinto che pronuncerebbe
una parola più dolce della gioia

GRANDEZZA

Il dolore è troppo grande
per regnare in piccoli cuori.

"A treasury of Kahlil Gibran"

a blus....e.....D.....& w

Nella casualità della vita, un giorno uno stupendo Stallone Bianco, mentre gironzolava nella grande foresta, trovò un passerotto impaurito e solo.Preso da un dolce sentimento,lo stallone cominciò a narrare della sua vita, delle sue prodezze,della sua fortuna di essere forte e imbattibile -il passero incantato, non si accorgeva del tempo che passava e stava così bene in sua compagnia che non pensava a niente.Lo Stallone gli propose di fare un po' di strada insieme e gli disse che così sarebbero stati meno soli e avrebbero condiviso la gioia di vivere assieme le piacevoli sfumature che la vita offriva.Dopo qualche giorno in un sentiero pieno di sole, e fiori colorati, sentirono che la loro amicizia diventava ogni giorno più solida, il passerotto, preso da un senso di paura fece promettere allo Stallone Bianco che se un giorno si fosse stancato di lui,doveva dirglielo e lo Stallone gli rispose:"non pensarci ,non ora,goditi questo momento"-Il passero fiducioso guardò avanti, sperando che niente potesse rovinare questo legame.Man mano che il percorso diventava più scosceso, lo stallone si accorgeva che il passerotto gli impediva di correre libero e pian piano cominciò a dare segni di irritabilità, poi un giorno decise di andare al trotto e il passero cercò in tutti i modi di tenersi aggrappato al suo amico ma cadde a terra. Lo Stallone ora non si sente più legato e può cercare la felicità.Non si era accorto, tanto era preso dalla sua superbia e dal suo egoismo che anche il passero aveva rinunciato al suo volo libero nel cielo blu per seguirlo in quel sogno.Ora dell'alto del suo ramo, triste e pensieroso, il passerotto guarda lo Stallone Bianco che corre nei sentieri sperduti, consapevole dell'amicizia perduta. Bastava dire: le nostre strade si dividono -sicuramente lo Stallone e il passerotto, incontrandosi si sarebbero salutati con un sorriso e SENZA RANCORE.

, , , , , , , , , , , , ,