Libero

bastardasia

  • Donna
  • 54
  • Roma
Scorpione

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita bastardasia a scrivere un Post!

Mi descrivo

sempre io ... //martello Chi mi conosce mi evita ;-))

Su di me

Situazione sentimentale

single

Lingue conosciute

-

I miei pregi

sono bastarda o ... no?

I miei difetti

sono bastarda no?

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. ridere e giocare
  2. prendermi in giro
  3. bastarDire e bastarDare

Tre cose che odio

  1. perdere me stessa
  2. chi finge di essere qualcun altro
  3. i luoghi comuni in chat e fuori

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Spiagge incontaminate

Vacanze Ko!

  • Spirituale
  • Passioni

    • Lettura

    Cucina

    • Piatti italiani
    • Fusion

    Libri

    • Classici
    • Narrativa

    Libro preferito

    ... il prossimo che leggerò ...

    Film preferito

    Indovina chi viene a cena

    Le parole hanno un non so che.
    In mani esperte,
    adoperate con maestria,
    ti fanno prigioniero.
    Ti si attorcigliano intorno alle membra
    come la tela di un ragno e,
    quando sei così soggiogato
    da non riuscire più a muoverti,
    ti trafiggono la pelle,
    ti entrano nel sangue,
    ti atrofizzano i pensieri.
    Operano dentro di te come una magia.

    Per averti

    Nomadi le mie mani
    percorrono il tuo corpo
    in seduzioni di pelle

    Leccando i tuoi silenzi
    chiudo gli occhi
    per rincorrerti i pensieri

    Ti graffio per sentirti
    ti stringo per trovarti
    ti bevo per averti

    Asia

    Adesso sono qui (07.09.2008)

    Un sentiero arrabbiato mi ha condotto in questa radura, me ne rendo conto.
    L’ho percorso guardando troppe volte in basso cercando di evitare pozzi di dolore, pozzanghere di rancore, rovi spinosi e indifferenti.
    L’ho percorso guardando troppe volte in alto senza vedere nulla con gli occhi ciechi di salato dolore.
    L’ho percorso guardando troppe volte solo quello che, dentro di me, sembrava un infinito vuoto.
    Adesso vorrei fermarmi qui per un po’.
    A leccarmi le ferite.
    A guardarmi delicatamente indietro, quasi per caso.
    A non rimpiangere nessuna delle briciole di me che ho lasciato cadere lungo i sentieri percorsi.
    Vorrei fermarmi qui perché non voglio né posso tornare indietro ma non ho ancora la forza per andare avanti sorridendo.
    Adesso sono qui per cercare di imparare a non aver paura della mia paura.
    Vi prego … mi riposo soltanto un po’.

    Asia

    , , , , , , , , , , , , ,