Libero

blackdemon60

  • Uomo
  • 60
  • girone dei dannati / lussuriosi
Acquario

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 30

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita blackdemon60 a scrivere un Post!

Mi descrivo

La più grande paura è quella dell'ignoto…la paura della morte. Tu non puoi sapere da dove arriverà, ma io, mio caro amico, so dove andrai, perché sono stato lì. Potrei portartici ora, ma non ti piacerebbe ciò che troveresti. Quindi mi limiterò ad insegnarti bene cosa aspettarti!

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

Arabo, Cinese, Giapponese

I miei pregi

bho!!!!!!

I miei difetti

bho!!!!!

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. l’odore, il sapore.. Averti, quanto ti desidero
  2. Sentirti gemere e godere.e farci tutto il bene
  3. possibile... parole non le chiacchiere..

Tre cose che odio

  1. Non sentire la tua voce dopo pochi minuti
  2. Non incontrarti la sera stessa...
  3. il sole, il mare, la luna, le stelle ;) v

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Spirituale

Vacanze Ko!

  • Avventura
  • Passioni

    • Viaggi

    Musica

    • Folk
    • Techno

    Cucina

    • Giappo
    • Thai

    Libri

    • Erotici
    • Narrativa

    Sport

    • Beach volley

    Libro preferito

    ancora in bozza

    Meta dei sogni

    Nepal, Scandinavia

    Film preferito

    in fase di programmazione

    La seta nera è per gli occhi:
    carbone che attende una piccola fiamma,
    benda lucente e assoluta,
    carceriere delizioso del mio sguardo.

    La seta gialla è per i polsi :
    oro massiccio prezioso e spavaldo,
    catena di sole e di tortura,
    guardiana incorruttibile delle mie braccia.

    La seta rossa è per il corpo,
    per i seni duri, dolenti di voglia e di morsi affamati,
    per il fiore luccicante di rugiada mielata,
    già socchiuso come la porta
    di un infernale e agognato paradiso,
    per la bocca, assetata di ogni tua goccia d'amore.

    Seta:
    e sei adorata,
    dominata,
    ammirata,
    sottomessa,
    amata

    Sei lì,
    un corpo nudo
    sullo sfondo della finestra.
    Poi ti volti
    verso di me,
    la mia mano protesa
    è l'invito.
    Le tue mani
    cercheranno
    tra le pieghe della notte
    il mio orgasmo
    senza limiti.
    Ora puoi saziare
    la tua sete di me,
    affondare nel mio mare.
    Siamo come due naufraghi
    su un'isola deserta.
    Solo mare l'orizzonte,
    mentre l'onda sale.
    Solo cielo sopra noi
    mentre esplodono i sensi.
    Senza inizio ne fine,
    solo ansiti e sospiri,
    grida nel silenzio

    Mi hai
    trascinato
    fino all'inferno,
    dopo avermi
    fatto assaporare
    fra le tue cosce
    il paradiso.

    Percezione illusoria
    Inganno dei sensi
    Fenomeno incontrollato
    Polluzione notturna
    Niente…niente... niente
    Non faccio niente
    Ma lo faccio molto lentamente
    .

    Vorrei essere in te, in questo momento.
    Vorrei essere dentro di te.
    Vorrei essere nel tuo cuore,
    vorrei essere nella tua anima.
    Ma vi sono momenti in cui
    vorrei esserlo completamente,
    interamente, profondamente,
    anche con il corpo.
    Vorrei udirli i tuoi gemiti,
    vorrei udirli i tuoi sospiri,
    vorrei vederli i tuoi occhi morire in me,
    vorrei mostrarti i miei occhi morire in te,
    dopo un orgasmo simultaneo,
    infinito, deflagrante, dolcissimo

    Due gocce di sudore,
    fra i tuoi seni d’ambra,
    dopo una sera di furore
    amatorio. Il tuo miele,
    dolce-salato, ha accompagnato
    il mio dardo infuocato
    in nuovi, sconvolgenti,
    sentieri d’amore.
    Percorro i tuoi meridiani,
    sino ad arrivare alla meta,
    profeta di un culto pagano.
    Intanto, la tua mano,
    dolce come la notte,
    vellica il mio piacere,
    facendo esplodere,
    ancora una volta,
    forse per sempre,
    un fiume, bianco,
    di sensazioni vere

    , , , , , , , , , , , , ,