Libero

brilli.cinzia

  • Donna
  • 52
  • modena
Toro

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 2.890

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita brilli.cinzia a scrivere un Post!

Mi descrivo

... 1oo.ooo sfumature...

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. nessuna
  2. nessuna
  3. nessuna

Tre cose che odio

  1. nessuna
  2. nessuna
  3. nessuna

CIAO

Desidero un'amicizia maschile vera, di confronto e piena di delicate sfumature che riempiono la vita...vorrei questo, come pure vorrei serietà e rispetto. Non cerco una relazione d'amore, per la quale occorre qualcosa di imprevedibile, non gestibile solo dalle scelte ma dalla casualità... Sono una donna assai esigente e selettiva, non mi accontento dei vuoti a perdere! Sufficiente cultura e argomenti degni di corrispondenza sono ben graditi. Preciso che non mi sono iscritta per correre dietro alla carota come un'asina...e se inizio un contatto sconosciuto ma poi non c'è seguito per mancanza di entusiasmo o altro, è una mia scelta...non prendertela.

e' certo....

Hanno ragione tutti. Chi vuole tradire per indole tradisca. Chi vuole tradire perché si sente trascurato tradisca.Chi vuole tradire per noia tradisca. Chi vuole tradire per allegria tradisca. Chi vuole tradire per leggerezza tradisca. Chi vuole tradire per abitudine tradisca. Chi vuole tradire per troiaggine tradisca. Ma ripeto e ripeto e ripeto ancora: CHI AMA, NON TRADISCE.

A William Shakespeare...

Caro William, La tua "Amore non è amore" mi è giunta tramite dedica, da uno "spacciatore di sentimenti", vorrei dirti che se tu vivessi nei nostri tempi... capiresti che Amore muta nel tempo... ed è quindi soggetto al Tempo. Ora e sempre, tutto inizia, e tutto finisce... Beato tu, William, che hai potuto conoscere a mezzo della tua compagna, sì profondo ed alto sentimento. Ti sei scordato di dire da qualche parte... che questo accade solo se si è in due. Non è comunque errore, è evoluzione della specie !!! Tu hai scritto.... ed alcuni hanno Amato. A mia volta la dedico a te, che troppo in fretta... come quel faro, ti sei spento... e mi hai lasciata...

Parole...

Non ci sono parole per quelli che le cercano, E quando ti dico „ti amo", ti dico mille cose che tu non sai. Verrà un giorno quando solamente ti toccherò le labbra con il mio piccolo dito e tu capirai il mio amore senza le parole. La notte non ha bisogno di parole per chiamarsi addosso le scintillanti stelle. La primavera non rileva nessun sussuro per far sbocciar i fiori bianchi. Verrà una notte quando solamente ti guarderò mentre dormi Con gli occhi un po' assopiti e tu lo sentirai anche se non sarai sveglio. Ci sono alcuni che aspettano l’amore e non cambiano la vita. Questi aspetteranno per sempre. E ci sono cuori accesi nel buio pesto che neanche il vento, neanche la pioggia non li può fermare a trovarsi l’amore. Io non ho aspettato mai te, amore. Non stavo ferma e zitta un secondo. Ma trovavo solo parole. Parole come le foglie d’autunno, stecchite e sgualcite e stringendole nelle braccia, diventavano polvere e lacrime. Ero un cuore acceso e nel buio ho visto il tuo e non ci sono state parole d’autunno, Ma parole che tu non sai. Io non le so. Mi sei entrato nel sangue. E sei mio. Cosi mio. Verrà un giorno quando sarà buio pesto, come prima di questo amore, e tu non avrai aria. Non ne avrò nè io. Ma i nostri cuori saranno sempre accesi. Perchè ci amiamo senza parole. (F.Petcu)

Precisazione...

Chi cerca la felicità nel virtuale, non trova che fumo ed alienazione dei sensi. La felicità si deve toccare, ascoltare, odorare, gustare e vedere, per essere vera, non può mai essere un surrogato, perché il surrogato non soddisfa, non riempie, crea soltanto illusioni. - Paola Melone. Sono fondamentalmente dello stesso parere... anche se non condanno nessuno... Ognuno faccia come crede... Il virtuale, lo uso anch'io...per conoscere...

Il Mondo....

Il mondo, non mi capisce :-(( Ma non è un problema... non ho pretese di questo calibro, mi accontento anche di fare qualche chiacchiera con qualche pagliaccio buffone che passa di qui per caso... al massimo, mi farà ridere...:-)

Bellissima... proprio così.

LA LEGGENDA DEI DUE LUPI Una leggenda indiana narra di un vecchio seduto davanti al tramonto con suo nipote, che gli chiede: “Nonno, perché gli uomini combattono?” Il vecchio, gli occhi rivolti al sole calante, al giorno che stava perdendo la sua battaglia con la notte, parlò con voce calma: “Ogni uomo, prima o poi, è chiamato a farlo. Per ogni uomo c’è sempre una battaglia che aspetta di essere combattuta, da vincere o da perdere. Perché lo scontro più feroce è quello che avviene fra i due lupi.” “Quali lupi, nonno?” “Quelli che ogni uomo porta dentro di sé.” Il bambino non riusciva a capire. Attese che il nonno rompesse l’attimo di silenzio che aveva lasciato cadere fra loro, forse per accendere la sua curiosità. Infine il vecchio, che aveva dentro di sé la saggezza del tempo, riprese con il suo tono calmo. “Ci sono due lupi in ognuno di noi. Uno è cattivo e vive di odio, gelosia, invidia, risentimento, falso orgoglio, bugie, egoismo.” Il vecchio fece di nuovo una pausa, questa volta per dargli modo di capire quello che aveva appena detto. “E l’altro?” “L’altro è il lupo buono. Vive di pace, amore, speranza, generosità, compassione, umiltà e fede.” Il bambino riprese a pensare un istante a quello che il nonno gli aveva appena raccontato. Poi diede voce alla sua curiosità e al suo pensiero. “E quale lupo vince?” Il vecchio Cherokee si girò a guardarlo e rispose: “Quello a cui dai da mangiare.”
, , , , , , , , , , , , ,