Libero

callimaco10

  • Uomo
  • 108
  • No
Capricorno

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Amici

callimaco10 non ha ancora amici. Chiedi l'amicizia prima di tutti!

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita callimaco10 a scrivere un Post!

Mi descrivo

Innamorato? Felice? Delicato? Tenero? Determinato? Sorridente? Pessimista? In cammino? Allegro? Ecco, un poco di tutto. Soprattutto in cerca delle ragioni vere di un vivere che tenga conto delle ansie del mondo.

Su di me

Situazione sentimentale

sposato/a

Lingue conosciute

-

I miei pregi

Pregi? Ci penso... Sì, ci penso, chissà se non me ne venga qualcuno in mente.... :)

I miei difetti

Difetti? Ma no, sono immune..... :)

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. la
  2. vita
  3. buona

Tre cose che odio

  1. no
  2. non
  3. odio

I miei interessi

Passioni

  • Cinema
  • Musica

Musica

  • Jazz
  • Disco

Libri

  • Fumetti
  • Narrativa

Film

  • Commedia
  • Thriller

Meta dei sogni

Isole tropicali in generale, Scandinavia

...un invito ...

E qui,se mai verrai, l’estate quietamente si sfanno obelischi e cattedrali come sortilegi consumano in esilii avventurosi. Prossimi alle scogliere noi Parleremo del Sud, dell’Europa, dell’uggia e del campo di tabacco che avanza in bilico tra noi e il mondo. (Vittorio Fiore)

ALLA TUA SALUTE AMORE MIO

Accarezzami, amore, ma come il sole che tocca la dolce fronte della luna. Non venirmi a molestare anche tu con quelle sciocche ricerche sulle tracce del divino. Dio arriverà all'alba se io sarò tra le tue braccia. (Alda Marini)

Le parole di ogni giorno

https://youtu.be/YwABuUa2tRU

...amanti...

A volte Dio uccide gli amanti perché non vuole essere superato in amore.... (Alda Merini)

La casa dei doganieri

Tu non ricordi la casa dei doganieri sul rialzo a strapiombo sulla scogliera: desolata t'attende dalla sera in cui v'entrò lo sciame dei tuoi pensieri e vi sostò irrequieto. Libeccio sferza da anni le vecchie mura ed il suono del tuo riso non è più lieto: la bussola va impazzita all'avventura e il calcolo dei dadi più non torna. Tu non ricordi; altro tempo frastorna la tua memoria; un filo s'addipana. Ne tengo ancora un capo; ma s'allontana la casa e in cima al tetto la banderuola affumicata gira senza pietà. Ne tengo un capo; ma tu resti sola né qui respiri nell'oscurità. (Eugenio Montale)

...felicità...

Felicita' raggiunta, si cammina per te sul fil di lama. Agli occhi sei barlume che vacilla, al piede, teso ghiaccio che si incrina; e dunque non ti tocchi chi più t'ama. Se giungi sulle anime invase di tristezza e le schiari, il tuo mattino e' dolce e turbatore come i nidi delle cimase. Ma nulla paga il pianto del bambino a cui fugge il pallone tra le case. (Eugenio Montale)

....pace....

Signore, noi abbiamo ancora le mani insanguinate dalle ultime guerre mondiali, così che non ancora tutti i popoli hanno potuto stringerle fraternamente fra loro. Noi abbiamo fondato lo sviluppo e la prosperità di molte nostre industrie colossali sulla demoniaca capacità di produrre armi di tutti i calibri e tutte rivolte a uccidere e sterminare gli uomini nostri fratelli. Guarda tuttavia ai nostri sforzi inadeguati, ma sinceri, per la pace nel mondo Vi sono tante tombe che stringono il cuore, famiglie spezzate dalle guerre, dai conflitti, dalle repressioni capitali; donne che piangono, bambini che muoiono; profughi e prigionieri accasciati sotto il peso della sofferenza. Vi sono tanti giovani che insorgono perchè la giustizia sia promossa e la concordia sia la legge delle nuove generazioni. Signore, tu lo sai. Paolo VI

...canzone...

Il peso del mondo è amore. Sotto il fardello della solitudine, sotto il fardello dell'insoddisfazione il peso, il peso che trasportiamo è amore. Chi può negarlo? Nei sogni sfiora il corpo, nel pensiero costruisce un miracolo, nell'immaginazione langue finchè è diventato umano - si affaccia dal cuore ardente di purezza - perchè il fardello della vita è amore, ma trasportiamo il peso stancamente, e così dobbiamo riposare fra le braccia dell'amore finalmente, dobbiamo riposare fra le braccia dell'amore. Non c'è riposo senza amore, non c'è sonno senza sogni d'amore - pazzi o gelidi, ossessionati da angeli o da macchine, il desiderio estremo è amore - ma non può essere amaro, non può negare, non può concedersi se negato: il peso è troppo greve - deve dare senza nulla riavere come il pensiero è dato in solitudine in tutta l'eccellenza del suo eccesso. I tiepidi corpi brillano insieme nel buio, la mano si muove verso il centro della carne, la pelle trema di felicità e l'anima viene gioconda nell'occhio - sì, sì, è questo che volevo, ho sempre voluto, ho sempre voluto, ritornare al corpo in cui sono nato.. (Allen Ginzberg)

...la più bella...

Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale e ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino. Anche così è stato breve il nostro lungo viaggio. Il mio dura tuttora, né più mi occorrono le coincidenze, le prenotazioni, le trappole, gli scorni di chi crede che la realtà sia quella che si vede. Ho sceso milioni di scale dandoti il braccio non già perché con quattr'occhi forse si vede di più. Con te le ho scese perché sapevo che di noi due le sole vere pupille, sebbene tanto offuscate, erano le tue. (Eugenio Montale)

...fame di te...

"Ho fame della tua bocca, della tua voce, dei tuoi capelli e vado per le strade senza nutrirmi, silenzioso, non mi sostiene il pane, l'alba mi sconvolge, cerco il suono liquido dei tuoi piedi nel giorno." (Pablo Neruda)

SOGNO D'AMORE

Se dovessi inventarmi il sogno del mio amore per te penserei a un saluto di baci focosi alla veduta di un orizzonte spaccato e a un cane che si lecca le ferite sotto il tavolo. Non vedo niente però nel nostro amore che sia l'assoluto di un abbraccio gioioso. (Alda Merini)

Ti auguro un'oasi di pace

La strada vi venga sempre dinanzi e il vento vi soffi alle spalle e la rugiada bagni sempre l'erba cui cui poggiate i passi. E il sorriso brilli sempre sul vostro volto. E il pianto che spunta sui vostri occhi sia solo pianto di felicità. E qualora dovesse trattarsi di lacrime di amarezza e di dolore, ci sia sempre qualcuno pronto ad asciugarvele. Il sole entri a brillare prepotentemente nella vostra casa, a portare tanta luce, tanta speranza e tanto calore. (Don Tonino Bello)

...vola ...

Amore, vola da me con l'aeroplano di carta della mia fantasia, con l'ingegno del tuo sentimento. Vedrai fiorire terre piene di magia e io sarò la chioma d'albero più alta per darti frescura e riparo. Fa' delle due braccia due ali d'angelo e porta anche a me un po' di pace e il giocattolo del sogno. Ma prima di dirmi qualcosa guarda il genio in fiore del mio cuore. (Alda Marini)

.... amore mio ....

Torna amore vela delicata e libera che occupi il pensiero della mia terra sto morendo sulla grandiosità di un fiume che è rosso di desiderio e vorrebbe travolgere il tuo amore. (Alda Merini)

...eros...

Eros ha scosso la mia mente come il vento che giù dal monte batte sulle querce. Dolce madre, non posso più tessere la tela domata nel cuore dall'amore di un giovane: colpa della soave Afrodite. Sei giunta, ti bramavo, hai dato ristoro alla mia anima bruciante di desiderio. (Saffo)

...dolce...

Lei è vicina al mio cuore come un piccolo fiore alla terra. Lei è dolce come il sonno che viene per il corpo stanco. (Tagore)

SENZA DI TE

Non posso esistere senza di te. Mi dimentico di tutto tranne che di rivederti: la mia vita sembra che si arresti lì, non vedo più avanti. Mi hai assorbito. In questo momento ho la sensazione come di dissolvermi: sarei estremamente triste senza la speranza di rivederti presto. Avrei paura a staccarmi da te. Mi hai rapito via l'anima con un potere cui non posso resistere; eppure potei resistere finché non ti vidi; e anche dopo averti veduta mi sforzai spesso di ragionare contro le ragioni del mio amore. Ora non ne sono più capace. Sarebbe una pena troppo grande. Il mio amore è egoista. Non posso respirare senza di te. (John Keats)

...nudità...

La rosa: la tua nudità fatta grazia. La fonte: la tua nudità fatta acqua. La stella: la tua nudità fatta anima. (Jiménez)

...con te...

Tienimi con te stasera Dimmi che posso insinuarmi fra i tuoi pensieri dammi forma… in quel giardino dove la pioggia bagnò i nostri volti e la favola si vestì per creare il Sogno. Tienimi stasera nel riflesso di quella luce che disegnò surreali Corpi, ruba alla musica le note più belle e nel labirinto della tua mente spazierà il mio vibrante canto.

...sospiri...

Sospirami qualche parola di fuoco! Sorridi come se quelle parole mi bruciassero, stringiti a me come una che ama, o baciami, e nel tuo cuore seppelliscimi! Please, amami sul serio! (J.Keats)

MATTINO

Per sempre porterò in me quest’alba come segno di bruciatura. Alzàti sul far del giorno, partimmo verso l’areoporto grigio ed eravamo contenti, perché era così lontano. La mia ultima parola fu un sorriso. E sopra di noi sorgeva con l’addio l’incontro vero e l’amore. (Blaga Dimitrova)
, , , , , , , , , , , , ,