Libero

ehevase

  • Uomo
  • 58
  • La Spezia
Cancro

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 1.307

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita ehevase a scrivere un Post!

Mi descrivo

non è facile parlare di me, specie a chi non interessa. a domanda rispondo! Comunque, il tutto è più della somma delle sue parti.... E' gradito il saluto da coloro che visitano il profilo!

Su di me

Situazione sentimentale

single

Lingue conosciute

Inglese

I miei pregi

affidabile,calmo e paziente

I miei difetti

permaloso e riservato

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. Sincerità
  2. Amicizia
  3. il fiume

Tre cose che odio

  1. immaturità
  2. superbia
  3. stirare

I miei interessi

Passioni

  • Motori
  • Musica
  • Tecnologia

Musica

  • Pop

Cucina

  • Piatti italiani

Libri

  • Avventura

Sport

  • Sci

Libro preferito

croniche epafaniche di F. Guccini

Meta dei sogni

Francia, capitali europee

Film preferito

regalo di natale di pupi avati

Normalità

mi capita spesso

 

 

 

Amici...mah...

non ho molti amici, uno dei pochi, diventato titolare dell'azienda dove lavoro, ha pensato, ma forse no, di venire cancellato dalla già esigua lista.

Mi ha molto amareggiato personalmente, dato che io credevo in lui.

specchio

Lo specchio vede un viso noto, ma hai sempre quella solita paura che a volte ti rifletta il vuoto, oppure che svanisca la figura...

Amicizia

 Il vero amico è colui che nonostante sappia tutto di te, ti vuole bene lo stesso!

Ricorrenza

Alcuni giorni fa è stato l'anniversario, il quarto, della morte di mia moglie e per l'occasione abbiamo fatto dire una Messa nella sua parrocchia. Mi sono sentito amareggiato nel non vedere partecipare nessuno degli amici con i quali aveva condiviso la sua vita.

Possibile che il mondo sia così effimero?

Costituzione

Mi è capitata una vicenda che mi ha fatto riflettere, qualcuno non condivideà il mio pensiero, ma non pretendo di conoscere la Verità...

Mi ha fermato per strada, insieme ad alcuni colleghi, un signore, anziano e distinto, che ci ha offerto un opuscolo contenente la Costituzione della repubblica Italiana, l'ho accettato volentieri,ma ho detto che qualcuno, alla presidenza del consiglio, ne avrebbe più bisogno di noi.Egli mi risponde di averne appositamente preparato una copia rilegata in acciaio...

Ho detto che sarà difficile recapitarla nel modo giusto,ma è una buona idea. Al ciò, egli ci racconta che un illustre predecessore sembrava anch'egli intoccabile, ma poi scappò vestito da tedesco e fece una brutta fine.

Concuse il breve incontro con una frase: "Ho fatto la guerra e il partigiano, e mai mi sarei immaginato di essere a novant'anni ancora in piazza contro il fascismo!"

No comment.

Frammenti


...ma adesso che viene la sera ed il buio mi toglie il dolore dagli occhi, e scivola il sole al di là delle dune a violentare altre notti....

la linea orizzontale ci porta verso la materia, quella verticale verso lo spirito...


...ma poi si accorge che probabilmente è solo un tarlo, di uno che ha tanto tempo ed anche il lusso di sprecarlo...

Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile:-) W.Allen)
 

 

Burattinaio di Parole

Grazie all'aiuto di una cara amica, sto tentando di aprire un box nel mio profilo, dove aggiungere di tanto in tanto, quando ne ho voglia, quando la sento, una frase o un'emozione. Ringrazio fin d'ora chi avrà la pazienza di seguirmi, dato che non è obbligatorio, ma deve essere una libera scelta.


Le nuvole splendono nel loro intenso grigiore sopra il mio cielo...
Sono stato cattivo, la Befana non mi ha portato nulla, neppure un pezzetto di carbone...
Domani riprenderò la mia vita quotidiana, fatta di levatacce, lavoro e stress, questa è stata una pausa...
Ma è finita...

05/01/2010

Mi piace rovistare nei ricordi di altre persone, inverni o primavere
per perdere o trovare dei raccordi nell'apparente caos di un rigattiere...
Ieri ho finalmente approfittato delle ferie ed ho riscoperto che nello studio avevo un divano...
ormai da molto, forse troppo tempo sepolto sotto un cumulo di ciarpame e quindi a poco a poco, tra una lacrima e un sorriso, ho creato, va bè non esageriamo, l'ordine.
Ora mi sento perso... non mi riconosco più nel mio ambiente...

DIOGENE

In ogni modo egli era senza città, senza tetto, bandito dalla patria, mendico, errante, alla ricerca quotidiana di un tozzo di pane. Era solito dire di opporre alla fortuna il coraggio, alla convenzione la natura, alla passione la ragione. Mentre una volta prendeva il sole, Alessandro Magno sopraggiunto e fattogli ombra disse: "Chiedimi quel che vuoi". E Diogene, di rimando: "Lasciami il mio sole". Così rispose ad un tale che sosteneva che non esistesse il movimento: si alzò e si mise a camminare". Per Diogene il vero piacere consisteva nell'avere l'anima in allegria e in pace e che senza di questo nè le ricchezze di Medo nè quelle di Ciro fossero utili. Il sovrano Alessandro, per farsi gioco di lui che veniva chiamato il cinico, gli mandò un vassoio pieno di ossi e lui lo accettò e gli mandò a dire: "Degno di un cane il cibo, ma non degno di re il regalo".
Diogene viveva in una botte e con una lanterna andava alla ricerca di se stesso....

, , , , , , , , , , , , ,