Libero

ekaterinae

  • Donna
  • 55
  • Rimini
Bilancia

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 04 settembre

Ultime visite

Visite al Profilo 26.299

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita ekaterinae a scrivere un Post!

Mi descrivo

Selvaggia negli affetti, Sanguigna con chi mi provoca, Serafica con chi mi ispira. Non desideratemi, non cercatemi. Sono io che desidero e che cerco. Desidero e cerco solo ciò che è bello, pulito, non corrotto. La curiosità nutre la mia anima, ma la mia anima è molto selettiva. Sono istinto puro come aquila e di nobile come lei ho l'animo.

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

Francese, Inglese

I miei pregi

Tanti ... e bilanciano i difetti.

I miei difetti

Tanti ... e bilanciano i pregi.

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. Audacia, vita, amore, intelligenza, galanteria,
  2. accarezzare il cuore, ascoltare, meravigliarmi,
  3. potere, forza, gentilezza, chiarezza.

Tre cose che odio

  1. L'Odio non mi appartiene, tuttavia non amo il
  2. rumore, l'indifferenza ed il freddo dell'anima
  3. voluto e procurato.

I miei interessi

Vacanze Ko!

  • Tour organizzato
  • Passioni

    • Arte
    • Musica
    • Fotografia

    Musica

    • Soul

    Cucina

    • Piatti italiani

    Sport

    • Tennis

    Libro preferito

    tutti di TERZANI

    Meta dei sogni

    Sud-Est asiatico

    Film preferito

    tutto di FELLINI

    OCCHI

    ‘L è ben vêr ch’jo mi slontani, il to pinsîr cui sa là ch’al sarà?

     No ti vessio mai viodud cun chei voi cussì tant biei!

    ***

    L'E' vera che me a vag via distant e a me d'mand el to pensier,

     chisà do chel sarà?

     Sant'avessa mei vist sa chi occh d'acsè bei!

    SIEMPRE

    "Siempre existe en el mundo una persona que espera a otra, ya sea en medio del desierto o en medio de una gran ciudad.

    Y cuando estas personas se cruzan y sus ojos se encuentran, todo el pasado y todo el futuro pierde su importancia por completo, y sólo existe aquel momento y aquella certeza increíble de que todas las cosas bajo el sol fueron escritas por la misma Mano.

    La Mano que despierta el Amor, y que hizo un alma gemela para cada persona que trabaja, descansa y busca tesoros bajo el sol.

    Porque sin esto no habría ningún sentido para los sueños de la raza humana."

    ...Si proprio lo penso anche io. Ekaterina.

    Vulnerabile = Delicàt

    L'amore è vulnerabile.
    E' l'armonia dell'unione, la simmetria delle vedute, l'equlibrio della crescita, la consonanza dei sogni...
    E' una danza complessa e perfetta, il cui unico artefice è il cuore umano, una coreografia meravigliosa e sempre nuova, i cui passi han bisogno di tutta la sintonia di due cuori per poter prender vita...
    Si scivola dolcemente sul ghiaccio, e ci si sostiene a vicenda, l'equilibrio dell'uno è la stabilità dell'altro, l'entusiasmo dell'uno la gioia dell'altro, si sorride all'unisono, e ci si tiene sempre per mano.
    E a volte si corre incontro al futuro, altre si rallenta il passo e ci si perde in sentieri malinconici, pur sempre mano nella mano, pur sempre uniti... e se uno dei due perde l'equilibrio sta all'altro sostenerlo, perchè la coreografia non si interrompa, perchè la magia non svanisca e non cali il sipario su tante splendide e incantevoli evoluzioni...
    Gli amanti son tutti pattinatori folli, la loro vita scivola sulla lama sottile delle emozioni, ed è il cuore a scandire il ritmo della danza, una danza che ha il candore del ghiaccio e il calore del fuoco, ed è delicata e spietata al contempo, poichè altro non è che l'amore stesso
    .

    L'amòr l'è dèlicàt
    A è l'armònìe da ùniòn, il stès mùt di cjialà làs ròbès,il quilìbri da crèscite, il sùmià uguàl.....
    L'è un bàlà fadiòse parfèt, dulà cui che al comaànde i pàs l'è il cùr, une ziguzàine maràveòse e simpri nòvedulà che i pàss ai scùgnin sintì i dòi cùrs a bàti pàr podèisi movi insième.
    Si sbrisse dun delicadèce su pa glàce, e si tegnisi dùrs insième, il quilibri di un l'è la stabilìtàt da l'atri, la voe di movi i mònz di ùn a vivin cul gjioldi di chèl atri, si rìt insième tignìnsi simpri pàs màns.
    A voltès si còr cu la mùse vièrs il domàn, atrès a si inciopèdisi e si pierdisi daùr dai tròis di malincunìe, ma simpri cu làs dòs màns insième, simpri tacàz e se un dài dòi al cole lè prònt chè laltri a tegnìlu su, parcè chèe zìguzaine bièlissime no vègni mai ròte, parcè la magjie no sparìssi e no si distìri un linziùli su tantes bièles e incjiantadòries màravèis.
    I amànz ai sòn duc dai sgliciàdòrs un tìc màz,la lòr vìte a sbrìsse su pa làme sùtìle dàs emòziòns, e a l'è il cùr a bàti il tìmp di che zìguzàine, une zìguzàine c'ùl blànc da glàce e il cjiàlt dàl fùc,a è dèlicade e trìste tàl stès timp, parcè no è àti che l'Amòr.


     

    IL MOMENTO DEL VOLO

    Ci sono coincidenze improbabili. Due sono nello stesso posto, per caso, una sola volta, per un tempo brevissimo. Si incrociano, per motivi che non hanno niente a che fare con un’abitudine o con dati di fatto stabili o ricorrenti e se non succede qualcosa tra loro in quel momento, non succederà mai più.  E’ come se il destino ti desse una sola possibilità, e concentrasse tutto dentro quel momento preciso, e lo facesse diventare così breve che la maggior parte delle persone non se ne rende conto, o non è abbastanza pronta da reagire in tempo. Non ci si rende conto, non c'è abitudine, non c'è un di solito. Succede una sola volta, se succede. E' accaduto di potere volare.

    VOLO COME FARFALLA TRASPARENTE.  

    What Am I To You? - NORAH JONES



    La tua vicinanza

    Non e' la luna pallida ad emozionarmi
    a farmi fremere e a rallegrarmi, oh no
    e' semplicemente la tua vicinanza

    Non e' la tua dolce conversazione
    che mi da questa sensazione, oh no
    e' semplicemente la tua vicinanza

    Quando sei tra le mie braccia
    e ti sento cosi' vicina a me
    tutti i miei sogni piu' scatenati diventano realta'

    Non ho bisogno di luci soffuse per stregarmi
    Se soltanto mi concedi il privilegio
    di stringerti davvero forte
    e di sentire nella notte la tua vicinanza.

    COMPTINE D'UN AUTRE E'TE' - TIERSEN

     

    Tu sei la mia copertina, il cencio usato di Linus, il succhiotto del
    poppante, sei la canzoncina sussurrata nella notte, sei il vento  che
    sposta i capelli che son sugli occhi. Sei. Talvolta ti ho Idealizzato e ridipinto con i miei colori, ti ho rivoltato come un calzino e scomposto come un pezzo jazz, ti ho storpiato e reso incivile.
    Talvolta, per  trovare un appiglio e non essere succube di questo mio
    desiderio, ho provato anche a fare l'amore con te.
    Nulla è valida scusa per non scriverti ed a nulla vale lo scrivere e
    continuare a farlo, se non si pensa
    alla gioia che si darebbe ad un bimbo porgendogli il suo gioco.

    Abbraccio la mia copertina.
    Ekat.

    ONE MAN'S D.- YANNI - LA FINE E'.. - TERZANI

    "E ricordati, io ci sarò.

    Ci sarò su nell'aria.

    Allora ogni tanto, se mi vuoi parlare, mettiti da una parte, chiudi gli occhi e cercami.

    Ci si parla.

    Ma non nel linguaggio delle parole.

    Nel silenzio."

    Tiziano Terzani

    EKATE ( Passacaglia - Franco Battiato )

    Yekaterina, Ekaterina, Ekat, katalin, Katya, Katherina, Caterina, Cathrin, Katherine, Katrini, Katra, Katty, Haikaterine, Katia, Catia, Kate ancora io, chi sono? Chi sono per te?
    HAIAKATERINE LA PURA, LA CASTA, LA LUCE, LA DEA TRINA CHE TANTO SPAVENTO' E SOLLEVO'.
    Archetipo, idea, simbolo.
    Epifanica esperienza per la tua mente, prototipo per i tuoi sensi.
    Incarno, con perfetta armonica, simbiotica adesione i tuoi fantasmi erotici, le tue ossessioni, le tue proiezioni fantastiche, le aspettative, i giochi, le passioni, l'innocenza, la malizia, la licenziosità dei pensieri e l'istintualità?
    Sono come vorresti?
    Io te lo dissi da subito, quasi mi istillavi il dubbio di essere costruito, di recitare un personaggio apposta per incantarmi, come raggio che riflette su una superficie, non lascia più trasparire all'occhio la vera realtà. Dubbio fugato.
    Tu sei raggio, sei luce ma non abbagli, schiarisci.
    Io, anche Io sono luce, Io e Tu, anche Tu sei luce.
    Voglio che Tu esista per me.
    Voglio il tuo pensiero ma anche la tua carne.
    Deve vivere quella parte di noi che così bene ci corrisponde.
    Il resto vivrà per conto proprio.
    Raccontami, parlami, piangimi, sfogati, ogni tuo moto troverà in me la via della sua espressione, la sua sublimazione, il suo affiorare, verrà assorbito, ammorbidito, placato, purificato.
    Vorrei fossero tue queste parole, invece sono io che le scrivo e tu le metti nel tuo cassetto...chiudi a chiave e te ne vai silenzioso.
    Dimmi hai mai ricevuto preghiera più pietosa, densa e passionale di questa? Ekaterina .
     

    PRIMAVERA - LUDOVICO EINAUDI

    Selvaggio come il vento.

    Vorticoso come la passione.

    Mi scompone l'animo

    ciò che la mente non sà più collocare

    Don't Leave Me This Way - ANDY ABRAHAM

    DON'T...DON'T...DON'T LOVE ME THIS WAY...

    Bacio ( Wonderful life - Hurts )

    Quello scriversi in fretta,

    riflessioni profonde su noi,

    scorrerci la vita

    sfiorarsi la pelle,

    quel primo bacio, con i sensi, sulle labbra.

    Nell'attimo la sorpresa.

    Ho attraversato sapori a me sconosciuti.

    Ho provato paura.

    Penso al bacio migliore, tra i tuoi regalati.

    Il bacio migliore è stato quello che non mi hai più dato, 

    che attendeva di essere gustato.

    Odora, uomo pulito,

    senti anche tu questo profumo.

    Bello è questo bacio che ti accomuna.

    Ekaterina.

    Pour toi...les mains.

    Serre moi, ce soir.
    D’une étreinte, infinie,
    qui conte la fable de nos silences.

    Les étoiles, savantes,
    elles connaissent bien
    la langue secrète du rêve.

    Elles sourient, malicieuses,
    des vols de nos mains,
    petites papillons dans le ciel d’été.

    Les yeux baissés,
    mes sourires se mêlent
    aux soupirs.

    Ton encre léger
    en fait poésie,
    d’une vie nouvelle
    qui t’appartient.

    Pour que les lignes de ses mains
    Se continuent dans d’autres mains.


    P. Éluard

    FUNAMBOLI ( Battiato . Tutto l'universo...)

                         11.12.2007 ore 12.31..non immagini quanto mi costi e quanto mi dispiaccia deluderti. Perdonami Ekat.

    11.12.2007 ore 12.33 ...di cosa...per cosa dovrei perdonarti...Io non ti comprendo stai delirando!...spiegami
    11.12.2007 0re 12.36...non darti tutto quello che desideri e che desidererei anche io

    11.12.2007 ore 12.38 ...sei tanto ...sei troppo...sei oltre tutto quello che si potrebbe desiderare, che potrei desiderare...Tu. Tu sei la mia non logica. Tu sei la mia parte luminosa ma anche il mio lato buio...non dispiacerti per ciò che non può esistere...troppo difficile?

    11.12.2007 ore 12.44 ... se fosse facile ..non serviresti tu
    11.12.2007 ore 12.48...non sei una donna banale, dai tanto...

    11.12.2007 ore 12.50...vorrei darti di più...desidererei...fortemente desidero
    12.12.2007 ore 10.48 Si Ekat...baci dolci...passionali..interminabili

    12.12.2007 ore 10.53 ...non fermarti...le mani, le tue mani come sai fare tu
    12.12.2007 ore 12.56 Carezze...si ...Fin dove sono desiderate

    12.12.2007 ore 19.41 ...si fà tardi debbo andare...solo un bacio il ricordo di un bacio a te da me...uno, due...cinque come i cinque sensi...ricordi?
    12.12.2007 ore 19.45 I tuoi baci sono attimi di felicità assoluta.

    ...folle estraneamento totale,  attimo infinito, attimo non iniziato non terminato, animi sospesi come funamboli...rimani sospeso...anche io sono sospesa.

    Mandi Ninin......Alberi.

    ...Che sia la lontananza a salvarmi?

    Storia di due alberi che sono nati e cresciuti lontani.

    Betulla, albero esile e forte, foglia dai due colori, con le tue fronde mi ripari dall'aridità dell'animo umano, tronco che flette alle correnti e regge agli inverni più gelidi, mi scaldi il cuore.

    Quercia,  delicata in gioventù, inflessibile nella maturità, non attecchisco ovunque,  vicino a te  esisto e resisto, non mi annullo,  ma sono quercia anomala.

    Appaio forte invece sono come roccia con cuore d'argilla.

    Storia di due alberi che hanno vite diverse ma eguali, che vivono lontani e talvolta si incontrano. I nostri pensieri ci porteranno  ad essere carichi d'amore e di carità.

    Nelle nostre  esistenze solitarie,  impegnate,  siamo sommersi da una costante folla, mascheriamo la nostra lucida follia con la libertà che il  nostro status ci concede. . . accade talvolta che. . . vento di Grecale le  tue foglie mi giungono ed i miei rami ti accolgono. . . vento di Libeccio le mie foglie volano sino a te i tuoi rami mi avvolgono.

    Non faremo male ai nostri amori. Questo è il nostro bene. . . oltre i 360°. . . così abbiamo detto.

    DON'T YOU FORGET ABOUT ME - SIMPLE MINDS

    Don't You (Forget About Me)

    Won't you come see about me?
    I'll be alone, dancing you know it baby

    Tell me your troubles and doubts
    Giving me everything inside and out and
    Love's strange so real in the dark
    Think of the tender things that we were working on

    Slow change may pull us apart
    When the light gets into your heart, baby

    Don't You Forget About Me
    Don't Don't Don't Don't
    Don't You Forget About Me

    Will you stand above me?
    Look my way, never love me
    Rain keeps falling, rain keeps falling
    Down, down, down

    Will you recognise me?
    Call my name or walk on by
    Rain keeps falling, rain keeps falling
    Down, down, down, down

    Don't you try to pretend
    It's my feeling we'll win in the end
    I won't harm you or touch your defenses
    Vanity and security

    Don't you forget about me
    I'll be alone, dancing you know it baby
    Going to take you apart
    I'll put us back together at heart, baby

    Don't You Forget About Me
    Don't Don't Don't Don't
    Don't You Forget About Me

    As you walk on by
    Will you call my name?
    As you walk on by
    Will you call my name?
    When you walk away

    Or will you walk away?
    Will you walk on by?
    Come on - call my name
    Will you all my name?

    Golden Heart - MARK KNOPFLER

    ...PER ME...E QUANDO SARO' UN RICORDO, PER CHI MI VORRA' RICORDARE...PER TE...SAI CHE UN PENSIERO PASSA, OGNI TANTO...DALLA TESTA AL CUORE. EK.

    TREMORE

    AMICO, LO SO DA TEMPO, LO HAI DETTO, TU CI SEI.

    IO CHE CERCO CONFERME INUTILI.

    NON OCCORRE DIRLO CON LA VOCE SONO I TUOI OCCHI CHE LO DICHIARANO.

    DA LONTANO MI ACCOMPAGNI. 

    IO TI SONO AMICA CON SEMPLICITA', PENSO TRASPARE.

    CERCAVO. VOLEVO UNA PERSONA VERA, UN SOSTEGNO, UNO STIMOLO, UNA GRATIFICA, QUELLA CHE CHIAMI COMPLICITA', CERCAVO DI OCCUPARE LA TESTA.

    ORA UNA PARTE DI CUORE E' PIENA DI TE, L'ALTRA PARTE DEL MIO CUORE, QUELLA CHE NON VEDE NESSUNO, PROFONDA ED IRRAGGIUNGIBILE. COME L'ALTRA FACCIA DELLA LUNA, BUIA, ESISTE, TU LA ILLUMINI, SOLO TU LA VEDI, SOLO IO LA SENTO.

    NON SENZA RIFLETTERE, TI HO DATO I MIEI SENI, SAI IL PERCHE', TU LI HAI PRESI. VOLUTTUOSAMENTE TE NE SEI CIBATO.  LI' HAI VISTO IL MIO CUORE SEGRETO.

    UN GRANDE ONORE ESSERE AFFIANCATA DA TE.

    MI FAI L'ONORE DI UN SOGNO ED IO HO BISOGNO ANCHE DI SOGNARE PER VIVERE.

    UN SOGNO CHE DA' TREMORE.

    CARO, DOLCE, IRRIVERENTE, BETULLA, TI RINGRAZIO, CON PASSIONE E DOLCEZZA QUELLA CHE SO ESPRIMERE.

    (...IO SONO SEMPRE LA STESSA, QUELLA DI BOLOGNA, QUELLA CON LE GAMBE CHE TREMAVANO E GLI OCCHI PUNTATI SUI TUOI,  TU NON CAMBIARE, TE NE PREGO)

    MANDI,  AMICO MIO.  EKAT.

    Rosa che si arrampica su Betulla

       

    Io non posso annullarmi, non posso annullarti, me lo devo, te lo devo. Intimamente sai che anche tu non puoi annullarmi. Mai ci saremmo aspettati di vivere un simile trasporto. Dimenticare è impossibile, nè è necessario per ben vivere con chi merita la nostra quotidiana presenza ed impegno. Saggio invece allontanarsi. C'E' traccia di te in me. Anche ora. Io non temo il vento che scompiglia l'animo, cerco di calibrarlo, di domarlo. Un metro di corda tra te e me, corda tesa per lenire il senso di vuoto che hai creato, corda tesa per allontanare il bello al quale ci si lascia, davanti al quale si allentano i timori. La tua decisione è stata saggia, la condivido. Domatori improvvisati dei nostri animi feroci e ferini, tu doma le mie intemperanze, io domerò le tue.  Errante, Eroica, Erotica, Eretica, ecco, forse Eretica ti posso sembrare quando parlo in questo modo. Io ho creduto. Io credo ancora anche se non sarà. Un bacio a te che sei la Betulla alla quale silenziosamente mi arrampico. Le parole scambiate non sono volate via, sono scritte come su pelle viva, scritte come tu sai fare. Tatuata. Amico caro, il solo che ho, non temermi, i miei artigli d'aquila non ti possono ferire. Animo bello e pulito mi sei caro, fai altrettanto con me, tienimi cara e curami, se puoi, anche se sono lontana. Restami  Amico.   Rimani, Amico, rimani.   Ekaterina.

    ASTINENZA

    ............        ............ 

    .......ERANO SOLO PAROLE ?.

    .

    FRAGILE e LEGGIADRA (Strani Giorni - Battiato)

    Ascolto il fuoco ne apprezzo le fiamme, mi illumina il viso.

    Mi sono arresa al tuo calore.

    Senza complicazioni così volevamo, senza impegni così ci pareva.

    Apostofami, dimmi, scuotimi, sbattimi il cuore.

    Questa musica mi infuoca, ardi con me.

    SEBBENE...EPPURE ( Illuminated - Hurts )

    Sono audace come poche. Sono il bianco ed il nero. Sono tutti i toni di grigio che si interpongono. Sono donna sino al midollo. Sono felice ed infelice. Sono la mela nel ramo più alto. Sono contradditoria e ferma. Sono Io Ekat, unicamente Io. Sono quella che si afferra al tuo tronco esile. Sono la rosa che vuole aggiungere profumo alle tue giornate. Sono la brezza di mare fresca e sferzante. Se mi riconosci in quanto ho scritto coglimi e non lasciare che mi appassisca al sole vacuo di parole altrui. La tua essenza, i tuoi silenzi sono meglio del rumore che sento attorno. Sono quì anche per ascoltare il tuo grido. Se è accaduto di potere volare sosteniamoci ancora oppure lasciamoci andare. Dispersi in un volo in caduta libera dopo un lancio, le nostre mani si sono comunque unite.

    Eppure ti cerco.

    Sebbene io,
    , , , , , , , , , , , , ,