Libero

elimarforever

  • Donna
  • 50
  • Brescia
Gemelli

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 01 febbraio

Amici 1

Ultime visite

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita elimarforever a scrivere un Post!

Mi descrivo

Normale

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. tranquillita
  2. buonsenso
  3. stabilità

Tre cose che odio

  1. Arroganza
  2. Le bugie
  3. Ipocrisia

I miei interessi

Musica

  • Blues
  • Latino-americana

Sport

  • Bike
  • Nuoto

Film

  • Azione
  • Drammatico

Film preferito

Balla coi lupi


Fantasy
Fantasy Comments

Voglio tornare bambino perchè le ginocchia sbucciate facevano meno male di un cuore infranto


Art
Art Comments

Se un giorno ti venisse voglia di piangere chiamami, non prometto di farti ridere ma potrei piangere con te.. Se un giorno tu decidessi di scappare chiamami, non prometto di chiederti di restare ma potrei scappare con te..


Romantic
Romantic Comments

Se si sbaglia ad allacciare il primo bottone di una camicia di conseguenza si sbagliano tutti gli altri. Gli altri però non saranno errori, ma solo la logica conseguenza del primo bottone sbagliato

Una volta era un saggio Ebreo... e ha detto che tutto può essere ridotta a quella che sia in testa. Il suo nome era Salomone! Dopo di lui e venuto un altro saggio Ebreo… e ha detto che tutto può essere ridotta a quella che sia in cuore. Si chemava Gesù. Dopo di lui e arrivato un terzo saggio Ebreo… e lui disse che tutto possa essere ridotto a quello che sia in stomaco. Il suo nome era Marx. Dopo di lui e arrivato il quarto saggio Ebreo e ha detto che tutto può essere ridotto a quelo che sia tra le gambe. Il suo nome era Freud. Finalmente e venuto un altro Ebreo, più saggio di tutti (si chemava Einstein), e disse: “Tutto è relativo”!

*Sonetto XVII* Non t'amo come se fossi rosa di sale, topazio o freccia di garofani che propagano il fuoco: t'amo come si amano certe cose oscure, segretamente, tra l'ombra e l'anima. T'amo come la pianta che non fiorisce e reca dentro di sé, nascosta, la luce di quei fiori; grazie al tuo amore vive oscuro nel mio corpo il concentrato aroma che ascese dalla terra. T'amo senza sapere come, né quando, né da dove, t'amo direttamente senza complessi né orgoglio: quindi ti amo perché non conosco altra stada di questo: dove io non esisto, non sei, così vicino che la tua mano sul mio petto è mia mano, così vicino che si chiudono i tuoi occhi col mio sonno. ~ Pablo Neruda ~
, , , , , , , , , , , , ,