Libero

eugmon

  • Uomo
  • 40
  • terra di mezzo
Pesci

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 1.355

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita eugmon a scrivere un Post!

Mi descrivo

un giorno una mia amica camminando per il centro di bologna mi porta in un vicolo davanti ad una finestrella, la apre ed ecco davanti ai miei occhi stupiti un ruscello che scorre ignorato da tutti sotto la città.Ecco quello che io amo, scoprire lati nascosti o ignorati della realtà in cui viviamo, cercare lampi di incanto in un mondo che pare fatto solo di carne e cemento, cercare di mostrare a chi mi è vicino, prendendolo per mano, le infinite sfumature di ogni istante.

Su di me

Situazione sentimentale

single

Lingue conosciute

Inglese, Francese

I miei pregi

Ho una sensibilità a volte anche eccessiva, sono un gran sognatore ed a volte vorrei prendere per mano le persone che mi ascoltano e portarle con dolcezza dentro ai miei sogni.

I miei difetti

Talvolta faccio una gran fatica a tenere in considerazione la realtà in cui esisto

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. perdermi nella lettura
  2. il lino sulla pelle nuda
  3. il mio cane

Tre cose che odio

  1. la superficialità
  2. la volgarità
  3. la cattiveria

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Montagna

Vacanze Ko!

  • Prendo l'auto e parto
  • Passioni

    • Lettura
    • Musica

    Musica

    • Rock
    • Folk

    Libri

    • Narrativa
    • Fantasy

    Sport

    • Trekking
    • Calcio e calcetto
    • Basket

    Libro preferito

    OSSI DI SEPPIA

    Meta dei sogni

    Irlanda e Scozia, Scandinavia

    Film preferito

    Forrest Gump

    Eugenio Montale, il più grande.


    Non chiederci la parola che squadri da ogni lato
    l'animo nostro informe, e a lettere di fuoco
    lo dichiari e risplenda come un croco
    perduto in mezzo a un polveroso prato.

    Ah l'uomo che se ne va sicuro,
    agli altri ed a se stesso amico,
    e l'ombra sua non cura che la canicola
    stampa sopra uno scalcinato muro!

    Non domandarci la formula che mondi possa aprirti,
    sì qualche storta sillaba e secca come un ramo.
    Codesto solo oggi possiamo dirti,
    ciò che non siamo, ciò che non vogliamo.


    Stanley Kubrik, il più grande

    SENZA RUBARE VINCIAMO SENZA RUBARE

     

    Eugmon, il più pirla.

    Ammiro la rabbia
    del mare , in inverno
    un intimo inferno
    che dolce m'ingabbia.

    Lo spirito mio eleva e depura
    oltre quest'infima esistenza
    sopr'ogni mia sofferenza
    sino all'ebrezza, nella Natura.

    Ne respiro la gelida brezza
    che soffia salmastra e pulita
    respiro, d'un tratto, la vita
    cui l'anima nuda è avvezza.

    Lontano riemerge un gabbiano
    sognante ne ammiro il bel volo,
    come lui libero e solo
    esser vorrei, non più umano.

    Pink Floyd , i più grandi.


    Ticking away the moments that make up a dull day
    You fritter and waste the hours in an off hand way
    Kicking around on a piece of ground in your home town
    Waiting for someone or something to show you the way
    Tired of liyng in the sunshine staying home to watch the rain

    You are youg and life is long and there is time to kill today
    And then one day you find ten years have got behind you
    No one told you when to run,you missed the starting gun

    And you run and you run to catch up with the sun, but it's
    sinking
    And racing around to come up behind you again
    The sun is the same in the relative way,but you're older
    Shorter of breath and one day closer to death

    Every year is getting shorter, never seem to find the time
    plans that either come to naught or half page of scribbled lines

    hanging on in quite desperation is the english way
    The time is gone the song is over,thought i'd something more
    to say

    who's _nline
    , , , , , , , , , , , , ,