Libero

fra.ssi_f

  • Donna
  • 100
  • Città di mare
Cancro

Mi trovi anche qui

Amici0

fra.ssi_f non ha ancora amici. Chiedi l'amicizia prima di tutti!

Ultime visite

Visite al Profilo 537

Bacheca

fra.ssi_f 07 agosto

... Non ci si rende conto del vuoto in cui si è lasciato passare il tempo finché non si vive davvero. A volte la vita, non i giorni bruciati, è solo un istante, un giorno, una settimana o un mese. Sai di essere vivo perché fa male, perché all'improvviso tutto importa e perché quando quel breve istante finisce, il resto della tua esistenza si trasforma in un ricordo a cui cerchi invano di tornare finché ti resta fiato in corpo. 

Da " Il labirinto degli spiriti " 

Carlos Ruiz Zafón

Ti piace?

Mi descrivo

Sono quella che sono e non ho nessuna intenzione di cambiare. Ho costruito la mia nuova vita passo dopo passo, cadendo e risollevandomi... Sempre più forte e determinata.

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

Tantissimi

I miei difetti

Tanti

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. Leggere
  2. Pensare
  3. Riflettere

Tre cose che odio

  1. Codardia
  2. Pusillanimità
  3. Falsità

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Città d'arte
  • Spiagge incontaminate
  • Prendo l'auto e parto

Vacanze Ko!

  • Campeggio
  • Settimana bianca
  • Villaggio turistico
  • Passioni

    • Fiori e piante
    • Lettura
    • Arte
    • Cucina
    • Teatro

    Musica

    • Blues
    • Jazz

    Cucina

    • Piatti italiani
    • A tutto pesce e frutti di mare
    • Pizza
    • Grigliatona tra amici

    Libri

    • Classici
    • Narrativa
    • Gialli
    • Saggi

    Film

    • Drammatico
    • Thriller
    • Romantico
    • Horror
    • Classici

    Libro preferito

    Tanti

    Meta dei sogni

    capitali europee, Stati Uniti

     

     

     

    LA MORTE NON È NIENTE

    La morte non è niente.
    Sono solamente passato dall’altra parte:
    è come fossi nascosto nella stanza accanto.
    Io sono sempre io e tu sei sempre tu.
    Quello che eravamo prima l’uno per l’altro lo siamo ancora.
    Chiamami con il nome che mi hai sempre dato, che ti è familiare;
    parlami nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato.
    Non cambiare tono di voce, non assumere un’aria solenne o triste.
    Continua a ridere di quello che ci faceva ridere,
    di quelle piccole cose che tanto ci piacevano
    quando eravamo insieme.
    Prega, sorridi, pensami!
    Il mio nome sia sempre la parola familiare di prima:
    pronuncialo senza la minima traccia d’ombra o di tristezza.
    La nostra vita conserva tutto il significato che ha sempre avuto:
    è la stessa di prima, c’è una continuità che non si spezza.
    Perché dovrei essere fuori dai tuoi pensieri e dalla tua mente, solo perché sono fuori dalla tua vista?
    Non sono lontano, sono dall’altra parte, proprio dietro l’angolo.
    Rassicurati, va tutto bene.
    Ritroverai il mio cuore,
    ne ritroverai la tenerezza purificata.
    Asciuga le tue lacrime e non piangere, se mi ami:
    il tuo sorriso è la mia pace.

    (Sant Agostino )

    Le stagioni della vita

    Stagioni

    L’amore non ha stagioni

    ti prende all’improvviso

    e per te non c’è più scampo.

     

    Inizia la primavera…

    L’aria ha un profumo diverso

    il cielo è ancora più azzurro.

     

    Ama, non chiederti nulla, ama…

    Non pensare all’autunno,

    non pensare ed ama.

     

    Prendi da quell’amore

    tutto quello che può darti

    senza porti domande.

     

    Dopo conservalo nel cassetto segreto

    della tua anima

    E quando sarai sola… rivivilo.

    Non ho smesso di pensarti di Charles Bukowski

    Non ho smesso di pensarti, vorrei tanto dirtelo.

    Vorrei scriverti che mi piacerebbe tornare,

    che mi manchi e che ti penso.

    Ma non ti cerco.

    Non ti scrivo neppure ciao.

    Non so come stai. E mi manca saperlo.

    Hai progetti? Hai sorriso oggi? Cos’hai sognato?

    Esci? Dove vai? Hai dei sogni? Hai mangiato?

    Mi piacerebbe riuscire a cercarti. Ma non ne ho la forza.

    E neanche tu ne hai.

    Ed allora restiamo ad aspettarci invano.

    E pensiamoci.

    E ricordami.

    E ricordati che ti penso,

    che non lo sai ma ti vivo ogni giorno,

    che scrivo di te.

    E ricordati che cercare e pensare son due cose diverse.

    Ed io ti penso ma non ti cerco.

    Aforisma

    Non mi manca quello che mostravi di essere, mi manca ciò che pensavo tu fossi. Alda Merini

    Donne in rinascita

    Più dei tramonti, più del volo di un uccello, la cosa meravigliosa in assoluto è una donna in rinascita.
    Quando si rimette in piedi dopo la catastrofe, dopo la caduta.
    Che uno dice: è finita.
    No, non è mai finita per una donna.
    Una donna si rialza sempre, anche quando non ci crede, anche se non vuole.
    Non parlo solo dei dolori immensi, di quelle ferite da mina anti-uomo che ti fa la morte o la malattia.
    Parlo di te, che questo periodo non finisce più, che ti stai giocando l'esistenza in un lavoro difficile, che ogni mattina è un esame, peggio che a scuola.
    Te, implacabile arbitro di te stessa, che da come il tuo capo ti guarderà deciderai se sei all'altezza o se ti devi condannare.
    Così ogni giorno, e questo noviziato non finisce mai.
    E sei tu che lo fai durare.
    Oppure parlo di te, che hai paura anche solo di dormirci, con un uomo; che sei terrorizzata che una storia ti tolga l'aria, che non flirti con nessuno perché hai il terrore che qualcuno s'infiltri nella tua vita.
    Peggio: se ci rimani presa in mezzo tu, poi soffri come un cane.
    Sei stanca: c'è sempre qualcuno con cui ti devi giustificare, che ti vuole cambiare, o che devi cambiare tu per tenertelo stretto.
    Così ti stai coltivando la solitudine dentro casa.
    Eppure te la racconti, te lo dici anche quando parli con le altre: "Io sto bene così. Sto bene così, sto meglio così".
    E il cielo si abbassa di un altro palmo.
    Oppure con quel ragazzo ci sei andata a vivere, ci hai abitato Natali e Pasqua.
    In quell'uomo ci hai buttato dentro l'anima ed è passato tanto tempo, e ne hai buttata talmente tanta di anima, che un giorno cominci a cercarti dentro lo specchio perché non sai più chi sei diventata.
    Comunque sia andata, ora sei qui e so che c'è stato un momento che hai guardato giù e avevi i piedi nel cemento.
    Dovunque fossi, ci stavi stretta: nella tua storia, nel tuo lavoro, nella tua solitudine.
    Ed è stata crisi, e hai pianto.
    Dio quanto piangete!
    Avete una sorgente d'acqua nello stomaco.
    Hai pianto mentre camminavi in una strada affollata, alla fermata della metro, sul motorino.
    Così, improvvisamente. Non potevi trattenerlo.
    E quella notte che hai preso la macchina e hai guidato per ore, perché l'aria buia ti asciugasse le guance?
    E poi hai scavato, hai parlato, quanto parlate, ragazze!
    Lacrime e parole. Per capire, per tirare fuori una radice lunga sei metri che dia un senso al tuo dolore.
    "Perché faccio così? Com'è che ripeto sempre lo stesso schema? Sono forse pazza?"
    Se lo sono chiesto tutte. 
    E allora vai giù con la ruspa dentro alla tua storia, a due, a quattro mani, e saltano fuori migliaia di tasselli. Un puzzle inestricabile.

    Ecco, è qui che inizia tutto. Non lo sapevi?
    E' da quel grande fegato che ti ci vuole per guardarti così, scomposta in mille coriandoli, che ricomincerai.
    Perché una donna ricomincia comunque, ha dentro un istinto che la trascinerà sempre avanti.
    Ti servirà una strategia, dovrai inventarti una nuova forma per la tua nuova te.
    Perché ti è toccato di conoscerti di nuovo, di presentarti a te stessa.
    Non puoi più essere quella di prima. Prima della ruspa.
    Non ti entusiasma? Ti avvincerà lentamente.
    Innamorarsi di nuovo di se stessi, o farlo per la prima volta, è come un diesel.
    Parte piano, bisogna insistere.
    Ma quando va, va in corsa.
    E' un'avventura, ricostruire se stesse. 
    La più grande.
    Non importa da dove cominci, se dalla casa, dal colore delle tende o dal taglio di capelli.
    Vi ho sempre adorato, donne in rinascita, per questo meraviglioso modo di gridare al mondo "sono nuova" con una gonna a fiori o con un fresco ricciolo biondo.
    Perché tutti devono capire e vedere: "Attenti: il cantiere è aperto, stiamo lavorando anche per voi. Ma soprattutto per noi stesse".
    Più delle albe, più del sole, una donna in rinascita è la più grande meraviglia.
    Per chi la incontra e per se stessa.
    È la primavera a novembre.
    Quando meno te l'aspetti... 
                                        Testo originale Diego Cugia, alias Jack Folla

     

    Pensieri in libertà

    Una crisalide aspetta paziente di trasformarsi in farfalla e prendere il volo. Aspetta tranquilla di librarsi libera nel cielo. Aspetta mite di posarsi leggera su fiori variopinti e scaldarsi così al tiepido sole. Aspetta docile, ma ancora e per lungo tempo rimarrà una farfalla prigioniera nel suo bozzolo.

    Mi hai strappato il cuore e lo hai portato via con te. Ora al suo posto è rimasta una landa desolata... non un fiore, neanche un filo d'erba.

    Tendimi una mano e sorreggimi. Guardami negli occhi ed osserva la mia infinita tristezza. Parlami e, attraverso le tue parole,allevia il mio grande dolore.

    Ti meriti un amore ~ Estefania Mitre

    Ti meriti un amore che ti voglia spettinata, nonostante le ragioni che ti fanno alzare in fretta, nonostante i demoni che non ti fanno dormire. Ti meriti un amore che ti faccia sentir sicura, che può mangiarsi il mondo quando viaggia accanto a te, che senta che i tuoi abbracci sono adatti alla sua pelle. Ti meriti un amore che voglia ballar con te, che ritrovi il paradiso ogni volta che ti guarda, che non si stanchi mai di leggere i tuoi gesti. Ti meriti un amore che ti ascolti quando canti, che sostenga il tuo esser comica, che rispetti il tuo esser libera, che ti segua nel tuo volo, che non tema di cadere. Ti meriti un amore che si porti le bugie, che ti porti la passione, il caffè e la poesia.

    Sorridi donna

    Sorridi donna sorridi sempre alla vita anche se lei non ti sorride. Sorridi agli amori finiti sorridi ai tuoi dolori sorridi comunque. Il tuo sorriso sarà luce per il tuo cammino faro per naviganti sperduti. Il tuo sorriso sarà un bacio di mamma, un battito d’ali, un raggio di sole per tutti. Alda Merini

    Il tuo cuore lo porto con me Edward Cummings

    Il tuo cuore lo porto con me. Lo porto nel mio Non me ne divido mai. Dove vado io, vieni anche tu, mia amata; qualsiasi cosa sia fatta da me, la fai anche tu, mia cara. Non temo il fato perché il mio fato sei tu, mia dolce. Non voglio il mondo, perché il mio, il più bello, il più vero sei tu. tu sei quel che luna sempre fu e quel che un sole sempre canterà sei tu Questo è il nostro segreto profondo radice di tutte le radici germoglio di tutti i germogli e cielo dei cieli di un albero chiamato vita, che cresce più alto di quanto l’anima spera, e la mente nasconde., Questa è la meraviglia che le stelle separa. Il tuo cuore lo porto con me, lo porto nel mio.
    , , , , , , , , , , , , ,