Libero

fridave

  • Donna
  • 60
  • Viterbo
Toro

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 8.310

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita fridave a scrivere un Post!

Mi descrivo

"l'anima nasce vecchia ma ringiovanisce.." Questa è la commedia della vita. "il corpo nasce giovane ma invecchia.." Questa è la tragedia della vita. Oscar Wilde

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

Inglese

I miei pregi

idem

I miei difetti

donna normalissima piena di difetti, curiosa di conoscere..

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. tutto quello che luccica
  2. che scalda
  3. che risplende

Tre cose che odio

  1. la violenza
  2. l'odio
  3. la sopraffazione

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Spiagge incontaminate

Vacanze Ko!

  • Spirituale
  • Passioni

    • Lettura
    • Musica

    Musica

    • Rock
    • Pop

    Cucina

    • Piatti italiani
    • Fusion

    Libri

    • Classici
    • Horror

    Sport

    • Nuoto

    Film

    • Fantascienza
    • Classici

    Libro preferito

    \"il ritratto di dorian gray\" di oscar wilde

    Meta dei sogni

    Irlanda e Scozia, Islanda

    Film preferito

    il collezionista di ossa

    consapevolezza

    Le ragioni della biodiversità di Niles Eldredge

    Con il termine «biodiversità» s'intende l'insieme di tutte le specie viventi in tutti gli ecosistemi sulla Terra. Né più, né meno. La biodiversità è creata dall'evoluzione e l'ecologia, ovvero lo studio di come gli animali e le piante vivono in associazioni complesse e ambienti differenti, spiega come la natura si organizza, sopravvive e si estingue ed è nella stessa misura importante per comprendere la stessa varietà dei viventi.
    Proprio la riduzione della biodiversità è un tema fondamentale che incombe in questo momento su di noi. Siamo nella sesta estinzione di massa della storia del nostro pianeta. L'unica spiegazione possibile è l'effetto degli esseri umani sul pianeta.
    Perché la biodiversità è importante, anzi, vitale per il nostro pianeta? Direi che questa varietà è cruciale per tre ragioni: primo, i servizi "prestati" dall'ecosistema, come l'acqua e l'aria pulite, per esempio, che dipendono dall'esistenza di ecosistemi estesi (nel caso dell'aria e dell'acqua, dalla vita delle piante).
    ...
    C'è un secondo aspetto da considerare. Gli esseri umani "utilizzano" ancora circa 40mila specie di piante, di animali e di microbi. Ci servono da decine di migliaia di anni per fare molte cose: costruire ripari, case, mezzi di trasporto, li usiamo come cibo, come medicine eccetera. Non dobbiamo dimenticare che impoverire la biodiversità significa anche impoverire la ricchezza enorme che finora abbiamo avuto a disposizione. I nostri mari si stanno svuotando!
    Il terzo aspetto è la bellezza. C'è un grande accordo sull'innato senso estetico degli esseri umani, un apprezzamento del'armonia della vita in tutte le sue sfaccettature, al di là dei confini stretti dell'esistenza umana. E credo che anche questa sia una buona ragione per battersi per la difesa dell'ambiente che ci circonda.

    Nove principi per la democrazia dell'acqua

    "1. L'acqua e' un dono della natura. Noi riceviamo l'acqua gratuitamente dalla natura. E' nostro dovere nei confronti della natura usare questo dono secondo le nostre esigenze di sostentamento, mantenerlo pulito e in quantita' adeguata. Le deviazioni che creano regioni aride o allagate violano il principio della democrazia ecologica. 2. L'acqua e' essenziale alla vita. L'acqua e' la fonte della vita per tutte le specie. Tutte le specie e tutti gli ecosistemi hanno diritto alla loro quota di acqua sul pianeta.3. La vita e' interconnessa mediante l'acqua. L'acqua connette tutti gli esseri umani e ogni parte del pianeta attraverso il suo ciclo. Noi tutti abbiamo il dovere di assicurare che le nostre azioni non provochino danni ad altre specie e ad altre persone.4. L'acqua dev'essere gratuita per le esigenze di sostentamento. Poiche' la natura ci concede l'uso gratuito dell'acqua, comprarla e venderla per ricavarne profitto viola il nostro insito diritto al dono della natura e sottrae ai poveri i loro diritti umani.5. L'acqua e' limitata ed e' soggetta a esaurimento. L'acqua e' limitata e puo' esaurirsi se usata in maniera non sostenibile. Nell'uso non sostenibile rientra il prelevarne dall'ecosistema piu' di quanto la natura possa rifonderne (non sostenibilita' ecologica) e il consumarne piu' della propria legittima quota, dati i diritti degli altri a una giusta parte (non sostenibilita' sociale). 6. L'acqua dev'essere conservata. Ognuno ha il dovere di conservare l'acqua e usarla in maniera sostenibile, entro limiti ecologici ed equi.7. L'acqua e' un bene comune. L'acqua non e' un'invenzione umana. Non puo' essere confinata e non ha confini. E' per natura un bene comune. Non puo' essere posseduta come proprieta' privata e venduta come merce.

    Oscar Wilde:

    Vivere è una cosa troppo importante per poterne parlare seriamente.

    Il Libro della Vita inizia con l'immagine di di un uomo e di una donna in un Giardino e termina con l'Apocalisse.

    Spesso sostengo lunghe conversazioni con me stesso e sono così intelligente che a volte non capisco nemmeno una parola di quello che dico.

    Il mondo è lo stesso per tutti: bene e male, peccato e innocenza lo attraversano tenendosi per mano. Chiudere gli occhi di fronte a metà della vita per vivere in tranquillità è come accecarsi per poter camminare con maggiore sicurezza in una landa disseminata di burroni e di precipizi.

    Poiché un sognatore è colui che vede la sua strada solo al chiaro di luna, la sua punizione è vedere l'alba prima del resto del mondo.

    Le donne sono il sesso decorativo della razza umana. Non hanno mai nulla dire ma sanno dirlo in modo incantevole...

    L'uomo può crede all'impossibile, non può credere all'improbabile.

    La società perdona spesso il delinquente, non perdona mai il sognatore.

    Potrei essere chiuso in un guscio di noce e sentirmi re degli spazi infiniti. (William Shakespeare)

    I delitti e la legge

    È meglio prevenire i delitti che punirli.
    Questo il fine principale di ogni buona legislazione, che è l'arte di condurre gli uomini al massimo di felicità, o al minimo d'infelicità possibile, per parlare secondo tutti i calcoli dei beni e dei mali della vita. Ma i mezzi impiegati finora sono per lo più falsi, ed opposti al fine  proposto.
    Volete prevenire i delitti? Fate che le leggi siano chiare, semplici, e che tutta la forza della nazione sia condensata a difenderle, e nessuna parte di essa sia impiegata a distruggerle. Fate che le leggi favoriscano meno le classi degli uomini che gli uomini stessi. Fate che gli uomini le temano, e temano esse sole. Il timore delle leggi è salutare, ma fatale e fecondo di delitti è quello di uomo a uomo. (Cesare Beccaria)

    Se sapessi una cosa utile alla mia nazione, ma che fosse dannosa ad un'altra, non la proporrei al mio principe, poiché io sono un uomo prima di essere francese, o meglio, perché io sono necessariamente un uomo, mentre non sono francese che per combinazione. (Montesquieu)

    <object width="640" height="385"><param name="movie" value="//www.youtube.com/v/Ufh-kuVVm0A&amp;hl=it_IT&amp;fs=1"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="//www.youtube.com/v/Ufh-kuVVm0A&amp;hl=it_IT&amp;fs=1" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="640" height="385"></embed></object>

    Quando chi sta in alto parla di pace la gente comune sa che ci sarà la guerra.
    Quando chi sta in alto maledice la guerra  le cartoline precetto sono già compilate.
    Quelli che stanno in alto si sono riuniti in una stanza.
    Uomo che sei per la via lascia ogni speranza.
    I governi firmano patti di non aggressione.
    Piccolo uomo, firma il tuo testamento.
    Sul muro c'era scritto col gesso: vogliono la guerra.
    Chi l'ha scritto è già caduto. (Bertolt Brecht)

    Generale, il tuo carro armato
    è una macchina potente, spiana un bosco
    e sfracella cento uomini.
    Ma ha un difetto: ha bisogno di un carrista.
    Generale, il tuo bombardiere è potente.
    Vola più rapido d'una tempesta
    e porta più di un elefante.
    Ma ha un difetto: ha bisogno di un meccanico.
    Generale, l'uomo fa di tutto.
    Può volare e può uccidere.
    Ma ha un difetto: Pensa... (Bertolt Brecht)


    Se, come il fuoco, il dolore mandasse fumo, l'eterna notte avvolgerebbe il mondo per secoli. (Friedrich Nietzche)

    Non basta permettere il dissenso. Dobbiamo esigerlo. Perché ci sono molte cose dalle quali dissentire. Dissentiamo dal fatto che milioni di persone siano condannate alla miseria mentre la nostra nazione continua ad arricchirsi. Dissentiamo dalle situazioni e dagli odi che negano una vita piena ai nostri connazionali per il colore della pelle. Dissentiamo dalla mostruosa assurdità di un mondo in cui le nazioni sono pronte a distruggersi e in cui gli uomini devono uccidere altri uomini. Dissentiamo dalla vista di una maggioranza dell'umanità che vive in miseria, travagliata dalle malattie, minacciata dalla fame e condannata a morire prematuramente dopo una vita di costante fatica. Dissentiamo dalle città che ottundono la sensibilità e trasformano gli atti quotidiani in una lotta penosa. Dissentiamo dalla deliberata e sventata distruzione delle bellezze naturali. Dissentiamo da tutte quelle strutture tecnologiche e sociali che spogliano l’individuo della dignità e del conforto di sapere che i suoi doveri sono gli stessi del resto della comunità e del Paese. (Robert Kennedy)

    Diario dal Brasile. 12 giugno. Mi sono alzata dal letto alle tre del mattino perché quando la gente si sveglia comincia a pensare alla miseria che la circonda e perde del tutto il sonno. Mi sono alzata per scrivere. Mentre scrivo immagino di abitare in un castello dorato che splende al sole. Immagino le finestre d'argento, gli specchi di brillanti. Il mio sguardo si posa sul giardino. Contemplo i fiori di tutte le specie. Mi è necessario creare questo ambiente fantastico, per dimenticarmi che abito nella favela. Ho fatto il caffè e sono andata a prendere l'acqua. Ho guardato in alto, nel cielo brillava già la stella Dalva. Come è orribile pestare nel fango. Le mie ore felici sono quelle che passo nei miei castelli immaginari. (Carolina Maria de Jesus)

    Io scendo tra le genti come un'ombra, siedo accanto a ciascuno.
    Nessuno mi vede ma tutti si guardano in faccia
    e sanno ch'io sono lì.
    Il mio silenzio è il silenzio..
    .
    Gli eserciti travolgono, invadono, distruggono.
    Io sono più tremenda degli eserciti.
    Re e cancellieri danno ordini; io non do ordini a nessuno.
    Ma sono più ascoltata dei re e più
    che non i fervidi oratori.
    Io sono il primo istinto dei viventi... SONO LA FAME. (Laurence Binyon)

    Se vedi un affamato non dargli del riso: insegnagli a coltivarlo. (Confucio)

     
    Speranza, ultima dea nel vaso di Pandora..

    Signore, dammi il senso del ridicolo, concedimi la grazia di comprendere uno scherzo affinché conosca nella vita un poco di gioia e possa farne parte anche ad altri. Amen (Preghiera per ottenere il buon umore di san Tommaso Moro)


    Prima di amare non ho mai vissuto pienamente. (Emily Dickinson)

    Voglio solo il mio braccio sopra un altro braccio amico, e spartire con altri occhi quello che guardano i miei. (Luis Cernuda)

    Un amico è una strada, un nemico un muro. (Proverbio cinese)

    Il cammino attraverso la foresta non è mai tanto lungo se si ama la persona che si va a trovare. (Detto africano)

    Non camminare dietro a me, potrei non vederti.. Non camminare davanti a me.. potrei non seguirti.. Cammina con me e sii mio Amico. (Albert Camus)

    Se puoi sognarlo, puoi farlo! (Walt Disney)

    Ciò che per il bruco è la fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla. (LaoTsu)

    Una parola è morta - taluno afferma - quando è pronunciata. Io dico che comincia appunto a vivere da quel giorno. (Emily Dickinson)


    La bellezza è come il chiaro di luna, una scodella di latte che inonda il paesaggio. (Li Bo)

    La Bellezza è una forma del Genio, anzi è più alta del Genio, perché non ha bisogno di spiegazioni. E' semplicemente uno dei misteri certi del mondo, come la luce del sole, la primavera, il riflesso nell'acqua scura di quella conchiglia d'argento che chiamiamo luna. Non può essere interrogata: regna per diritto divino. (Oscar Wilde)

    Se chiedete ad un rospo cosa sia la Bellezza, vi risponderà che è la femmina del rospo. (Voltaire)

    L’Unicorno è un animale fantastico, una creatura magica senza tempo.
    Gli Unicorni sono antichissimi: citati nell’arte e nel mito dell’antica Mesopotamia, della Cina, dell’India. L'unicorno è  simbolo di purezza, e il suo corno fiabesco è da ricondurre alla cornucopia, legata a fertilità e abbondanza. Ctesia, un medico greco del 400 a.C. lo descrive così: "Ci sono in India certi cavalli selvatici che sono particolari. I loro corpi sono candidi, le loro teste rosso cupo, e i loro occhi blu profondo. Hanno un corno sulla fronte che è lungo circa un piede e mezzo. La polvere limata da questo corno viene amministrata in una pozione come difesa contro droghe mortali. La base di questo corno, per circa due palmi sopra la fronte, è di un bianco candido; la parte superiore è appuntita e di uno scarlatto vivo; e il resto, o porzione di mezzo, è nero. Coloro che bevono da questi corni, trasformati in recipienti, divengono immortali". Anche le leggende cinesi menzionano un sacro Unicorno con il corpo di un cervo, la coda di un bue e zoccoli equini. I puledri di Unicorno sono «color oro puro», con sangue «argenteo». Anche i loro manti diventano argentei intorno ai due anni, e quando crescono sono «di un puro candore, o di cinque diversi colori».
    Vive mille anni in castelli incantati nella via Lattea, e cavalca sull’arcobaleno. L'unicorno era l'emblema della casa reale di Scozia, gli Stuart. Rappresenta lo spirito fiero e indipendente della Scozia. Poi, nel 1600, Giacomo I d'inghilterra lo ha aggiunto sullo stemma regale inglese il cui significato è diventato: "Il Leone, il cui potere imperiale viene sfidato da un orgoglioso Unicorno ribelle". (non è vero ma ci credo!)

     

    Don Chisciotte
    ... se ne partì una mattina di luglio per conquistare la verità la giustizia e la bellezza.
    Davanti a lui c'era un mondo popolato di mostri orgogliosi e bizzarri, sotto di lui il mesto ed eroico Ronzinante.
    Lo so, mio Don Chisciotte, quando la passione ti afferra e il cuore sopporta ogni peso, lo so che tu devi combattere con i mulini a vento.
    Ma tu, Don Chisciotte, hai ragione, la più bella di tutte è la tua Dulcinea.
    E, si capisce, tu lo gridi in faccia ai mercanti, che ti sbalzano di sella bastonandoti..
    Ma tu, eterno cavaliere di tutti gli assetati, continuerai a bruciare nel forno della tua corazza,
    e cento, mille volte più bella, si farà la tua Dulcinea. (Nazin Hikmet)

    Tra i molti distratti egli si mosse, uno splendore fra le ombre, una macchia luminosa su questa scena oscura, spirito che lottava per la Verità, inutilmente. (Percy Bisshe Shelley)

    Coronato dell'elmo d'oro dell'illusione. (Ruben Darìo)

    A parte i nostri pensieri non c'è nulla che sia davvero in nostro potere. (René Descartes)

    Il coraggio è come l'amore, è fratello della speranza. (Massima cinese)

    L'Amore è la forza più umile, ma anche la più potente, che ha il mondo. (Mahatma Gandhi)

    L'amore è il tessuto della natura ricamato dall'immaginazione. (Voltaire)

    Smetterò di amarti solo quando un pittore sordo riuscirà a dipingere il rumore di un petalo di rosa mentre cade sul pavimento di cristallo di un castello mai esistito. (Jim Morrison)

    Il sole che acuto saetta. La luna dal chiaro occhio. Il mare, sudore della terra. La notte, solitaria e cieca. (Empedocle) 

    Quando colui che ascolta non capisce colui che parla e colui che parla non sa cosa stia dicendo... Questa è filosofia... (Voltaire)

    Non esiste una strada verso la felicità. La felicità è la strada. (Lao Tzu)

    La misura dell'amore è amore senza misura. (Sant'Agostino)

    La tua gioia è il tuo dolore senza maschera... e lo stesso pozzo dal quale si alza la tua risata. A volte è stato pieno delle tue lacrime. (Cartesio)

    Sorride da lontano il mare: denti di spuma, labbra di cielo. (Federico Garcia Lorca)

    La tristezza? Un grande oceano. E la gioia? E' la piccola perla nell'oceano. (Sandor Petöfi) 

    , , , , , , , , , , , , ,