Libero
friskmint

friskmint

  • Uomo
  • 42
  • palermo/catania
Gemelli

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 25 aprile

Amici0

friskmint non ha ancora amici. Chiedi l'amicizia prima di tutti!

Ultime visite

Visite al Profilo 899

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita friskmint a scrivere un Post!

Mi descrivo

Non amo descrivermi. Potrei dire: temerario, che si mette in gioco per chi merita, galante, di buona conversazione, mi piace stupire. Nell'immagine un dettaglio di me. Un saluto a chi passa da qui...

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

Inglese

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. Prendere la vita con spirito
  2. Combattere per un ideale
  3. Il mio lavoro

Tre cose che odio

  1. non vale
  2. la pena
  3. odiare

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Spiagge incontaminate

Vacanze Ko!

  • Spirituale
  • Passioni

    • Musica
    • Viaggi

    Musica

    • Rock
    • Pop

    Cucina

    • Piatti italiani
    • Giappo

    Libri

    • Avventura
    • Psicologia

    Sport

    • Atletica
    • Skating

    Film

    • Azione
    • Fantascienza

    Meta dei sogni

    Australia e Nuova Zelanda, Atolli del Pacifico

    spazio amici

    Spazio amici : perdonatemi se rifiuto i vostri inviti ma trovo alquanto riduttivo e mortificante mettere i miei amici in una bacheca per esibirli.... i miei amici li  conosco io e loro conoscono me ..questo è l'importante.. e sanno che quando mi cercano sono sempre presente...

    volando ti troverò...

    Thank you for visiting

    THANK YOU FOR VISITING

    la falena

    Un giorno una piccola falena s'innamorò di una stella.
    Ne parlò alla madre e questa le consigliò di invaghirsi di un abat-jour
    "Le stelle non sono fatte per svolazzarci dietro, almeno con le lampade approdi a qualcosa" disse.
    "Ad andar dietro a una stella non avrai mai nulla" aggiunse il padre.
    Ma la falena non ascoltò ne uno ne l'altro.
    Ogni sera al tramondo, quando la sua stella spuntava, si avviava in volo verso di essa e ogni mattina all'alba tornava a casa stremata di fatica. Ma non si dava per vinta: continuò ostinatamente i suoi inutili tentativi di raggiungere la sua stella.
    La sua stella era lontana migliaia di anni luce ma lei pensava che fosse impigliata fra i rami del vecchio olmo.
    Provare e riprovare, ogni notte, le dava anche un certo piacere, tanto che visse fino a tardissima età.
    I suoi genitori, i suoi fratelli e le sue sorelle, invece, erano morti tutti giovani bruciandosi le ali mentre svolazzavano attorno ad abat-jour, lampade e lampioni.

    VOLA SOLO CHI OSA FARLO.
    , , , , , , , , , , , , ,