Libero

ilcavalieresolitar0

  • Uomo
  • 39
  • Roma (RM)
Acquario

Mi trovi anche qui

Bacheca

 

 

Una brezza sulla guancia,
ti rinfresca portandoti ricordi, sorrisi,
vedere la silhouette andare caro,
mentre una lacrima conforta le ore vissute.

Ti piace?
6

Mi descrivo

Sposato, Innamorato,Genitore e non interessato a nessun tipo di relazione se non una bonaria risposta nel blog,non sono uno scrittore sono capace a malapena di firmare non conosco il latino e riesco con difficoltà a esprimermi anche come un Italiano,spero di essere stato chiaro e breve,sono certo che avere un blog non sono compresi i vari giudizi negativi di grandi maestri con cognomi sconosciuti

Su di me

Situazione sentimentale

sposato/a

Lingue conosciute

Francese, Inglese, Spagnolo

I miei pregi

Credere nella Giustizia

I miei difetti

Ne vorrei conoscere qualcuno.

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. i miei figli
  2. mia moglie
  3. la mia professione

Tre cose che odio

  1. nessuna
  2. nessuna
  3. nessuna

I miei interessi

Passioni

  • Motori
  • Fotografia
  • Musica
  • Sport

Musica

  • Classica
  • Lirica
  • Blues
  • Jazz

Cucina

  • Stellata
  • Piatti italiani

Libri

  • Fantasy
  • Fumetti
  • Gialli
  • Fantascienza

Sport

  • Sub
  • Vela
  • Surf
  • Bike

Film

  • Azione
  • Fantascienza
  • Thriller
  • Avventura
  • Spionaggio

ilcavalieresolitar0

28 maggio

Vi avverto che molte nostre immagini sono private.

si allunga la lista nera.

L'ingiuria è un reato contro la persona e tutela l'onore. Con questo vocabolo, tradizionalmente s'intende il rispetto e la stima dei quali ognuno gode presso la società e l'idea che si ha di se stessi. L'ingiuria, nel diritto penale italiano, è il delitto previsto e disciplinato dall'art. 594 del codice penale, che recita testualmente: "Chiunque offende l'onore o il decoro di una persona presente è punito con la reclusione fino a sei mesi o con la multa fino ad euro 516. Alla stessa pena soggiace chi commette il fatto mediante comunicazione telegrafica o telefonica, o con scritti o disegni, diretti alla persona offesa. La pena è della reclusione fino ad un anno o della multa fino ad euro 1.032, se l'offesa consiste nell'attribuzione di un fatto determinato. Le pene sono aumentate qualora l'offesa sia commessa in presenza di più persone". 

 Sono rilevanti anche offese trasmesse attraverso mezzi di comunicazione a distanza, come una e mail, una lettera o una telefonata, dirette a una determinata persona.

 L'elemento che caratterizza il reato di ingiuria è che la condotta offensiva deve essere posta in essere in presenza della persona alla quale è indirizzata.

 A questo proposito si ritiene che questa presenza deve essere effettiva e che il soggetto offeso, anche se non materialmente visto dal soggetto agente, sia in grado di percepire le espressioni lesive a lui rivolte, è un reato a dolo generico, si ritiene sufficiente la consapevolezza della potenzialità offensiva delle espressioni usate e la volontà di divulgarle alla presenza del soggetto passivo, anche in assenza della specifica intenzione di offendere.

Aggiungo che chiunque descrive i nostri post come scritti da analfabeti  errori grammaticali e giudizi altamente offensivi verso costoro saranno prese misure legali.

 

 

 

 

no stop negative

  •  

 

Art. 494 Sostituzione di persona Chiunque, al fine di procurare a sé o ad altri un vantaggio o di recare ad altri un danno, induce taluno in errore, sostituendo illegittimamente la propria all'altrui persona, o attribuendo a sé o ad altri un falso nome, o un falso stato, ovvero una qualità a cui la legge attribuisce effetti giuridici, è punito, se il fatto non costituisce un altro delitto contro la fede pubblica, con la reclusione fino a un anno. Art. 498 Usurpazione di titoli o di onori Chiunque abusivamente porta in pubblico la divisa o i segni distintivi di un ufficio o impiego pubblico, o di un Corpo politico, amministrativo o giudiziario, ovvero di una professione per la quale è richiesta una speciale abilitazione dello Stato, ovvero indossa abusivamente in pubblico l'abito ecclesiastico, è punito con la multa da lire duecentomila a due milioni. Alla stessa pena soggiace chi si arroga dignità o gradi accademici, titoli, decorazioni o altre pubbliche insegne onorifiche, ovvero qualità inerenti ad alcuno degli uffici, impieghi o professioni, indicati nella disposizione precedente. La condanna importa la pubblicazione della sentenza.

 

 

 

chameleon meeting adult

 

Fëdor Dostoevskij

Noi ci rappresentiamo sempre l'eternità come un'idea che non possiamo comprendere, come una cosa immensa, immensa. Ma perché dovrebbe essere immensa? E se lassù non ci fosse altro che una stanzetta, simile ad una rustica stanza da bagno affumicata, e in tutti gli angoli ci fossero tanti ragni? Se l'eternità non fosse altro che questo?

 

, , , , , , , , , , , , ,