Libero

io_deja_vu

  • Donna
  • 62
  • Gallarate
Toro

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Amici0

io_deja_vu non ha ancora amici. Chiedi l'amicizia prima di tutti!

Ultime visite

Visite al Profilo 31

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita io_deja_vu a scrivere un Post!

Mi descrivo

Vivi ogni giorno come se fosse ogni giorno. Né il primo né l’ultimo. L’unico. (Pablo Neruda)

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. i gatti
  2. la cioccolata
  3. scrivere

Tre cose che odio

  1. perchè
  2. solo
  3. tre

dolce_mente

sapore di me

Degli aculei. Del sorriso. Del riccio.

Non sono piccola. A volte sono persino troppo ingombrante nella vita delle persone.
Non sono fragile, altrimenti più di una volta, non metaforicamente, sarei morta... fuori e dentro.
Che poi, alla mia età, ci starebbe forse pure quello ... succede.
Della vita ho imparato ad accettare quasi tutto. Un po’ a fatica certo, ma di solito ne vale la pena.
Amo i segreti, soprattutto quelli del cuore e della mente.
Da sempre nei miei libri, quelli che ho più cari in un angolo, subito all’inizio, in alto ci sono. Io.
Appallottolata, io che in realtà non so né appallottolarmi né nascondermi. Gli aculei li tengo sempre aderenti al corpo... non ho mai ferito una carezza.
Sorrido raramente . Qualcuno dice che io sorrida sempre, persino nei momenti di dolore o di tristezza.
Io non mi vedo... dei miei sorrisi mi accontento per quel che sento dentro.

la Paura e lo Zucchero

la Paura e lo Zucchero

E’ come al Luna Park…ci sono giostre che ti fanno paura però ci vuoi andare, come  da bambina quando stavi in punta di piedi per raggiungere l’altezza minima, quella tacchetta con l’occhiolino che ti apriva la porta.

 

Quelle che fanno paura perchè vanno forte, molto forte, ti fanno perdere la testa e credere di cadere ad ogni secondo, ma le cinghie ti tengono stretta…

 

Tanto stretta, non puoi cadere.

 

Quando scendi ti gira la testa e dici mai più, ma dopo un minuto lo vuoi fare ancora.

 

Quelle attrazioni magiche dove entri in labirinti assurdi, e cadi, e ti si aprono porte sotto i piedi, e precipiti, cadi e rimbalzi, ti gira la testa, e poi buio, poi luce, poi un fantasma, poi voci, poi specchi, e poi… la fine.

 

E tu sorridi, mentre le gambe ti cedono ma non lo fai vedere…

 

Sono sempre stata così, attratta da ciò che mi fa paura.

 

Magari chiudo gli occhi ma vado da sola in fondo, laggiù, dove è buio.

 

Perchè voglio tremare.

 

Però poi voglio sorridere mentre lecco la dolcezza dello zucchero filato…quello che ti si appiccica alla bocca…mentre il cuore ancora batte forte e non si vuol calmare…

 


galeotto fu lo scrivere e il riscoprirsi complici... beato chi di parole si nutre e nei sogni riesce a perdersi... niente e nessuno gliele potrà strappare e resteranno ad asciugare l'affanno che, crudele, cercherà di soffocarlo...


, , , , , , , , , , , , ,