Libero

kobylky1

  • Uomo
  • 51
  • potenza picena
Capricorno

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 15 ottobre

Ultime visite

Visite al Profilo 8.425

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita kobylky1 a scrivere un Post!

Mi descrivo

Estremamente intelligente,ampi margini di crescita intellettuale,estroverso,positivo,ma parsimonioso nelle amicizie, per le quali, scelte tra poche persone molto esclusive, e accuratamente selezionate.. per questo spero di saper essere sempre alla loro altezza e degno delle loro migliori aspettative! Mi sono descritto bene? Logicamente scherzo,ma nn troppo.. se non credete alle mie qualità dimostratemi il contrario!

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

Spagnolo, Giapponese, Ceco

I miei pregi

ISTINTIVO,SENSITIVO,SINCERO,EDUCATO, SOLARE,OTTIMISTA,ALTRUISTA,SENSIBILE,SOGNATORE,ESTREMAMENTE CURIOSO.

I miei difetti

bello e ipossibile, dagli occhi neri e dal sapor medio orientale, bello... insomma per molte ma non per tutte, troppo istintivo, troppo curioso da mettermi qualche volta anche nei casini!

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. la sana cucina
  2. la poesia
  3. Manuela, il mio grande amore!

Tre cose che odio

  1. la fretta
  2. le persone ottuse e bigotte
  3. la stupidità in genere

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Spiagge incontaminate

Vacanze Ko!

  • Crociera
  • Passioni

    • Cucina
    • Ballo

    Musica

    • Blues
    • Disco

    Cucina

    • Stellata
    • Piatti italiani

    Libri

    • Avventura
    • Psicologia

    Sport

    • Arti marziali

    Film

    • Horror

    Libro preferito

    in nome della rosa, La solitudine dei numeri primi,La barca senza porto

    Meta dei sogni

    Isole tropicali in generale, Isole dell'Oceano Indiano

    Film preferito

    Forrest Gump, Le parole che non ti ho detto, il Marchese Del Grillo, Autumn in NY

    pic41.jpg

    Se nella disperazione credi sia meglio farla finita, pensa a chi sa che deve morire e farebbe qualsiasi cosa per continuare a vivere ancora!!

    Dopo un pò Impari la sottile differenza tra tenere una mano e incatenare un anima , e Impari che l'amore non è appoggiarsi a qualcuno e la compagnia non è sicurezza , e Impari che i baci non sono contratti e i doni non sono promesse , e Impari ad accettare tutte le tue sconfitte a testa alta con gli occhi aperti con la grazia di un adulto non con il dolore di un bambino , e Impari a costruire tutte le tue strade oggi perché il terreno di domani è troppo incerto per fare piani , perciò pianti il tuo giardino e decori la tua anima invece di aspettare che qualcuno ti mandi dei fiori ...

     Manola.

    Amore impossibile.

    Amore impossibile è sognare tutte le notti una sconosciuta,

    contare le stelle

    , vedere con gli occhi di un cieco o ascoltare il silenzio di un muto.

    Rabbia.

    Rabbia è cercare e non trovare,

    è un "c'era una volta" senza un "vissero felici e contenti",

    perdere qualcosa che non potrà più tornare.

    Amore impossibile è rabbia, rabbia è amore impossibile.

    Questo è ciò che ho ricavato: tu sei il mio amore impossibile,

                          e la mia rabbia non è averti perso ma non averti mai incontrato...

     

    Sotto il ciliegio in fiore
    il primo raggio di sole del mattino
    si tinge di Voi
    e mi trafigge i pensieri

    Lungo il sentiero del bosco
    il delicato profumo di muschio
    mi accompagna
    permeando la mia anima

    La luce del giorno
    risplende di bianche fresie
    e ci inebria
    nel desio dell`amore

    finché la sera
    ci trova abbracciati l`un l`altra
    ed arrossendo
    il sole si tuffa nel mare

    le stelle che si accendono
    illuminano i nostri sogni
    e ci accompagnano
    verso un nuovo mattino di luce

    il riflesso dorato della fede
    brilla nei nostri occhi
    ogni giorno
    Rinasce Eterno il Nostro Amore.

    56yu.gif


    Nel silenzio del buio
    la notte siede sopra di noi e ci osserva,
    nel silenzio della quiete scricchiola appena il legno antico delle travi
    alla brezza ed al tepor dell'estate che giunge.

    Le soffici chiome riposano, adagiate
    sulla pelle candida delle vostre spalle
    scivola la fatica del giorno
    e fugge dalle dita sottili distese sul lino

    Sui campi ancor verdi di grano
    piccole lucciole danzan fatate
    il ciliegio nasconde la Luna
    che brilla gelosa del Sole

    Vi osservo dormire,
    nel volto sereno abbandono il mio sguardo
    e gli occhi socchiudo, vi tengo per mano,
    sussurro soltanto

    E se si accendono le stelle,
    vuol dire forse che a qualcuno servono,
    e che è indispensabile
    che ogni sera
    sopra i tetti risplenda almeno una stella
    ad illuminare il vostro riposo.

    pic9.jpg

    Io e te,
    un piano che suona,
    i nostri sguardi che si incrociano,
    la luce soffusa,
    nessuno parla,
    non ce ne è bosogno,
    la musica tutta intorno avvolge,
    riscalda i nostri cuori,
    riempie di mille e più sensazioni,
    mai nessuna frase saprebbe descrivere,
    e cosi contunuo a sognarti al mio fianco.
    Profumo intenso, pungente.
    Sapore dolce, salato.
    Vellutata pelle,
    sfiori il mio volto.
    Non serve aprire lo
    sguardo al nuovo giorno.
    È tu sopra di me.
    Il tuo corpo,il tuo ventre,
    il tuo sesso,
    le mie mani ad accarezzarti,
    la mia bocca a baciarti,
    la mia lingua ad asciugarti,
    il mio sesso inghiottito dal tuo.
    Inebriante risveglio,
    in un giorno qualunque,
    in una stagione qualunque,
    dopo una notte unica e indimenticabile,
    la nostra notte di passione e amore!
    Stefano C.

    È quando ti grava addosso il peso del tempo, quando
    sopra le pagine del diario non sai più cosa scrivere
    che le speranze scivolano di mano e il gelo ti entra nelle ossa.
    Giacciono insieme sulla terra secca le cicatrici
    e una storia consumata.
    Ogni passo costa fatica il respiro è diventato sibilo.
    Ti accorgi che sei rimasto con le mani vuote.

    Ora ti trovi solo col tuo tempo tramutato in cenere.
    Non importa che inventavi favole e hai scontato la vita
    guidando un girasole con le mani.
    Ormai più non brillano gemme nei tuoi occhi.
    L'inverno adesso sale col suo ritmo quieto di pendolo
    e voleranno via come foglie
    le pagine rimaste intatte del tuo diario.
    Prima che le porte si chiudano frusciando
    e si dissolva, dietro, ogni miraggio l'ultimo atto sarà il tentativo
    di catturare nello sguardo anche una scheggia soltanto
    di sole.

    pic89.jpg

    Quelle parole…scritte nello specchio del cielo
    senza vergogna, senza nessuna paura,
    un inchiostro amaro che vorrei cancellare,
    ma nulla lo permette…le stelle sembrano parlare di te
    e io ascolto il loro canto…Notti passate a pensare,
    a piangere per un amore impossibile.
    I tuoi occhi stanotte guardano ancora il cielo…
    lo sbattere di due ali riaccende una speranza…
    Un angelo splendido arriva al mio fianco
    e quando mi ritrovo nei suoi occhi, nei tuoi occhi
    capisco che le parole sono finite. Sono parole a lungo custodite
    vorrei farle scendere ad una ad una con delle lacrime
    ma sono imprigionate nel mio cuore
    E’ la dura realtà che non può cambiare e solo e triste
    mi ritrovo avvolto da queste gelide coperte
    mentre l’unico conforto sono le note di una canzone
    che parla di un amore puro, sincero
    ma mai troppo impossibile per nascere!

     pic73.gif

    NOI NELL'AMORE
    Il tuo bacio avvolge di fiamme il mio respiro
    e le mie mani scendono sugli archi ansimanti
    ad assaporare gocce di te,
    si gettano nel fuoco senza impeti repressi
    mentre la notte non è buia ma cavalca sulla luce.
    Siamo in un fiume inappagato verso il delta
    noi nell'amore tra soffi caldi di parole
    che dovranno ritrovarsi
    quand'è in dissolvenza la danza dei sensi.
    Dolce notte amico mio N.Lady

    A Manuela:

    Vorrei essere una lacrima
    che bagna il tuo viso,
    per coccolarti quando piangi.
    Vorrei essere la lingua
    che accarezza e inebria le tue labbra di me.
    Vorrei baciarti sempre.
    Vorrei essere nel tuo cuore,
    chiudermici,
    e buttare la chiave nell'oceano,
    per sentire il tuo calore in eterno.
    Vorrei disegnare due cuori
    e unirli con una freccia.
    Vorrei che questi due cuori
    fossero realtà per almeno un istante.
    Vorrei che mi dicessi ti amo.
    Vorrei che mi dicessi una bugia.
    Potrei morire per sentirmi dire
    la bugia sulla cosa più bella
    che potessi mai desiderare.
    Vorrei che questa bugia si avveri
    e non fosse più tale.
    Vorrei che il tuo nome,
    la tua persona,
    il tuo cuore,
    il tuo animo,
    la tua strana voglia di vivere,
    il tuo incessabile palpito innocente,
    il tuo sapore,
    il tuo colore,
    fossero miei...
    Vorrei un sogno
    un sogno che somigli ad una fiaba,
    un sogno che parli di te
    un sogno infinito,
    un sogno che non avrà mai inizio,
    e per questo, mai finirà...

    Stefano C.

    A Manuela:

    Svegliarsi al mattino con un respiro,
    svegliarsi con un sorriso accanto,
    è meglio che con un cuscino soltanto
    dall'odore oppressivo.
    L'amore platonico si attacca all'odore
    del suo bucato, non gli importa della
    pelle; ma come può non sognare
    che se è così soave godere di una sua
    carezza sulla testa, spingersi oltre
    e fare l'amore sarebbe magnifico ?
    Ode vuota lascia che sia, lascia qui
    i miei lamenti, lascia qui il sogno
    di possederti, pur sia per una volta sola;
    meglio un giorno d'amore
    che una vita intera a sognarlo appena,
    meglio un giorno d'amore che desiderlarlo
    in ore e ore vuote quando gli occhi
    levo da qui...
    Sei tu Manu, che riempi involontariamente,
    i sogni miei, e più mi pare ne fuggo a
    tratti lievi e distanti, opachi e
    malinconoici, ritorno peggio e più accanito in essi,
    e ci ricasco...
    Non passerà mai e poi mai,
    sei troppo speciale talmente tanto che
    manco tu te ne rendi conto, è colpa tua
    sei il sole che mi sveglia al mattino,
    la luce lunare che mi fà addormentare,
    attaccato al display del cellulare a
    scriverti, poveretto, un mare di cazzate...
    Parolo e ti chiudo la bocca con esse,
    perchè ho paura di sentire il solito
    dolce triste leggiadro vocino ripetermi
    non mi innamorerò mai di te,
    non ti amo...ho paura di sentire ciò
    che non voglio più sentire, amor mio
    la verità in qualsiasi ambito fà sempre
    male, in amore ...figurati tu.

    Con affetto enorme,
    e amore ancora più grande,
    a te che sai riconoscerti
    e ti chiamo invano se sto male, invoco
    il tuo nome, colomba piena d'oro lucente,
    il lingotto sta nel tuo centro,
    si chiama...
    cuore...

    Stefano C.

    Resto sospeso in un sogno strappato
    e inseguo in silenzio sottili speranze
    di sentimenti sinceri
    osservo l'assenza seduto in disparte
    in attesa del nostro destino
    mi struggo, distrutto,
    distratto sottraggo un sorriso
    sempre diverso, ormai astratto.

    567.gif

    , , , , , , , , , , , , ,