Libero

lavita_lamore

  • Donna
  • 45
  • provincia
Cancro

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 7.870

Bacheca

lavita_lamore più di un mese fa

Al sesso... Agli odori... Alle tenebre... A TE che mi seduci

Ti piace?
1

Mi descrivo

Meglio un milione di volte sembrare infedeli agli occhi del mondo che esserlo verso noi stessi. (Gandhi) P.S. inutile cercarmi nelle foto..qui dentro a parte qualcuna, e chissà chi capirà quale...c'è molto poco, io credo che dal vivo siamo decisamente diversi, meglio conoscersi di persona! Desidero l''UOMO non una mediocre alternativa.. ..Sono certa capirete cosa voglio dire..

Su di me

Situazione sentimentale

single

Lingue conosciute

-

I miei pregi

li tengo nascosti per paura che qualcuno me li porti via...

I miei difetti

tanti...IL PEGGIORE? Per nulla diplomatica e troppo, troppo diretta!

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. L'amore in tutte le sue forme (universale)
  2. Animali, i cani in particolare
  3. I dolci in generale ma sprattutto il tiramisù

Tre cose che odio

  1. L'ignoranza
  2. CHI NON ACCETTA I PROPRI LIMITI
  3. FEGATO (DA MANGIARE), FUMO E ALCOLISTI

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Spiagge incontaminate

Vacanze Ko!

  • Campeggio
  • Passioni

    • Fotografia
    • Cinema

    Musica

    • Soul
    • Pop

    Cucina

    • Stellata
    • Piatti italiani

    Libri

    • Biografie
    • Narrativa

    Sport

    • Vela

    Film

    • Azione

    Libro preferito

    difficile scegliere, ognuno mi ha lasciato qualcosa...come le persone conosciute.

    Meta dei sogni

    Isole dell'Oceano Indiano, Medio Oriente

    Film preferito

    Pretty Woman, Philadelphia, Il miglio verde, Gran Torino e molti altri

    Se sei sensibile mi capirai...

    Ciao,
    fammi una cortesia tu che stai leggendo, questa community non mi è mai piaciuta ma purtroppo ne faccio parte per via della mia vecchia e mail, leggere messaggi senza nessun valore, senza "spessore", senza senso compiuto mi da un po' fastidio.. Ci sono mille modi per comunicare senza dover fare copia incolla di frasi d'effetto, credo che la naturalezza sia la migliore arma.

    A volte desidererei interagire in modo intelligente e costruttivo ma sembra che il mondo, qui dentro, sia affollato solo di superficialità o stupidità?

    Oltre alla vista, imparate a sviluppare gli altri sensi; le persone vanno conquistate con raffinata intelligenza, empatia, autenticità e molto altro.

    Gli uomini sposati dovrebbero movimentare il letto coniugale, il mio non ne ha bisogno.

    Quarantenni e anche oltre, se non avete ancora capito che siete al mondo, vi consiglio di cambiare profilo.. Di donne adatte a voi ne trovate quante volete.

    PS. Sono etero non mi interessano amicizie "particolari" con donne o coppie..
    Grazie

    Non si può leggere la mancanza..


    "...Ho bisogno di un posto semplice nel quale potremmo vivere
    E di qualcosa che solo tu potresti darmi
    Cioè fede, fiducia e pace durante la nostra vita "...

      
    ( Better
    days)

    PARLAMIDAMORE

    saper ascoltare...

           

    Alda Merini

    I poeti lavorano di notte
    quando il tempo non urge su di loro,
    quando tace il rumore della folla
    e termina il linciaggio delle ore.

    I poeti lavorano nel buio
    come falchi notturni od usignoli
    dal dolcissimo canto
    e temono di offendere Iddio.

    Ma i poeti, nel loro silenzio
    fanno ben più rumore
    di una dorata cupola di stelle.

    PERDONAMI QUESTA BUGIA....

    C'è un mare in silenzio quassù e rete non ho
    Ma cresce il tamburo nel blu e mi lancerò
    E fermano il fiato per me ma li stupirò
    Nel cerchio che poi nel vuoto farò.
    La case la gente le vie lontane laggiù
    Gli errori degli uomini qui non contano più
    La soglia del male che è in noi io supererò
    E fino in platea ti raggiungerò.
    Amore che devo inventare
    Io come i poeti e gli uccelli qui in terra equilibrio non ho
    Ma il cuore mi spinge a rischiare
    E su questo filo attaccato alla luna ogni sera vivrò
    Morendo davanti ai tuoi occhi e al tuo seno mi libererò
    Nel volo che so.

    Accarezzo il tuo grano e poi su nell'immensità

    Qualunque promessa sarà più vera da qua
    Per lunghi secondi finché dimenticherò
    Che un uomo quassù restare non può.

    Amore che devo inventare
    Io come i bambini e gli acrobati a terra un mio senno non ho
    Ma il cuore mi spinge a rischiare
    E su questo trapezio che passa ogni sera e non torna mai più
    E che tenerezza afferrarti le mani, portarti nel blu
    E non scendere più

    ... Perdonami questa bugia più grande di noi
    ma come vorrei
    portarti lassù
    non scendere più ... non scendere più

    QUANDO HO COMINCIATO AD AMARMI DAVVERO...

    Quando ho cominciato ad amarmi davvero,
    mi sono reso conto che la sofferenza e il dolore emozionale
    sono solo un avvertimento che mi dice di non vivere contro la mia verità.
    Oggi so che questo si chiama AUTENTICITA’.Quando ho cominciato ad amarmi davvero, ho capito com’è imbarazzante aver voluto imporre a qualcuno i miei desideri,
    pur sapendo che i tempi non erano maturi e la persona non era pronta,
    anche se quella persona ero io. Oggi so che questo si chiama RISPETTO PER SE STESSI.Quando ho cominciato ad amarmi davvero, ho smesso di desiderare un’altra vita  e mi sono accorto che tutto ciò che mi circonda é un invito a crescere.
    Oggi so che questo si chiama MATURITA’.Quando ho cominciato ad amarmi davvero,
    ho capito di trovarmi sempre ed in ogni occasione al posto giusto nel momento giusto
    e che tutto quello che succede va bene. Da allora, ho potuto stare tranquillo.
    Oggi so che questo si chiama RISPETTO PER SE STESSI.Quando ho cominciato ad amarmi davvero, ho smesso di privarmi del mio tempo libero e di concepire progetti grandiosi per il futuro. Oggi faccio solo ciò che mi procura gioia e divertimento,
    ciò che amo e che mi fa ridere, a modo mio e con i miei ritmi.
    Oggi so che questo si chiama SINCERITA’.Quando ho cominciato ad amarmi davvero,
    mi sono liberato di tutto ciò che non mi faceva del bene: cibi, persone, cose, situazioni
    e da tutto ciò che mi tirava verso il basso allontanandomi da me stesso,
    all’inizio lo chiamavo “sano egoismo”, ma oggi so che questo è AMORE DI SE’.

     

    Quando ho cominciato ad amarmi davvero,
    ho smesso di voler avere sempre ragione.
    E così ho commesso meno errori.
    Oggi mi sono reso conto che questo si chiama SEMPLICITA’.
    Quando ho cominciato ad amarmi davvero,
    mi sono rifiutato di vivere nel passato e di preoccuparmi del mio futuro.  

    Ora vivo di più nel momento presente, in cui TUTTO ha un luogo.
    E’ la mia condizione di vita quotidiana e la chiamo PERFEZIONE.
    Quando ho cominciato ad amarmi davvero,
    mi sono reso conto che il mio pensiero può rendermi miserabile e malato.
    Ma quando ho chiamato a raccolta le energie del mio cuore,
    l’intelletto è diventato un compagno importante.
    Oggi a questa unione do’ il nome di SAGGEZZA DEL CUORE.Non dobbiamo continuare a temere i contrasti, i conflitti e i problemi con noi stessi e con gli altri,
    perché perfino le stelle, a volte, si scontrano fra loro dando origine a nuovi mondi.
    Oggi so che QUESTO E’ LA VITA.
    Charlie Chaplin

    frasi celebri

    Prendi l'aspetto del fiore innocente, ma sii il serpente sotto di esso! (W.S.)

    Bocca di rosa...

    La chiamavano bocca di rosa
    metteva l'amore, metteva l'amore,
    la chiamavano bocca di rosa
    metteva l'amore sopra ogni cosa.

    C'è chi l'amore lo fa per noia
    chi se lo sceglie per professione
    bocca di rosa né l'uno né l'altro
    lei lo faceva per passione.

    Ma la passione spesso conduce
    a soddisfare le proprie voglie
    senza indagare se il concupito
    ha il cuore libero oppure ha moglie.

    Si sa che la gente dà buoni consigli
    sentendosi come Gesù nel tempio,
    si sa che la gente dà buoni consigli
    se non può più dare cattivo esempio.

    Spesso gli sbirri e i carabinieri
    al proprio dovere vengono meno
    ma non quando sono in alta uniforme
    e l'accompagnarono al primo treno

    Alla stazione c'erano tutti
    dal commissario al sagrestano
    alla stazione c'erano tutti
    con gli occhi rossi e il cappello in mano,
    a salutare chi per un poco
    senza pretese, senza pretese,
    a salutare chi per un poco
    portò l'amore nel paese.
    C'era un cartello giallo
    con una scritta nera
    diceva "Addio bocca di rosa
    con te se ne parte la primavera".

    , , , , , , , , , , , , ,