Libero

leelek_endje

  • Donna
  • 10
  • Shangri-la
Toro

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 28

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita leelek_endje a scrivere un Post!

Mi descrivo

...anni '60..... un mito.... la 2 cv... tanta libertà.... una sigaretta... la musica che esplode nelle orecchie.... la voglia di essere liberi ... e oggi tanta nostalgia....

Su di me

Situazione sentimentale

sposato/a

Lingue conosciute

-

I miei pregi

qualcuno... qua e là...

I miei difetti

non so più dove nasconderli...

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. i gatti
  2. il mio profumo
  3. riempirmi la bocca di dolci siciliani

Tre cose che odio

  1. tante cose
  2. ma forse
  3. solo me stessa

I miei interessi

Passioni

  • Lettura
  • Cinema
  • Viaggi

Musica

  • Rock
  • Pop

Libri

  • Diari di viaggio
  • Narrativa

Film

  • Fantasy
  • Documentario

Meta dei sogni

Irlanda e Scozia, India

.......

...le persone come me...

Le persone insicure, come me, vanno fatte sorridere prima con la mente e poi con le labbra.
Perchè le persone insicure, come me, sanno sorridere anche se dentro piangono.
E' quando gli si illuminano gli occhi che capisci quanta voglia abbiano d'esser cullate, per un po'.

                                                                                                                                                                                                                                                 

il male oscuro

.....quando, come un manto nero,
questo buio familiare cala e mi inghiotte,
raggomitolata sul mio niente, aspetto,
null'altro posso fare finchè, ancora una volta,
come fenice, incredula, mi faccio strada tra le mie ceneri.... 
e nuovamente imparo a sorridere....
altalena di umori conosciuti
ed è così per lo spazio di una vita....

....once upon a time.....


  ... e credere ancora in ciò che la fantasia può regalare...

...nei regni aperti della fantasia echeggiano suoni vibranti di mondi più nuovi, intatti mondi felici......


 
....perchè voglio credere che i cavalieri ancora esistano....

                                                                                         

..che parole..

Che parole bisogna dire per dare Gioia?                            
Che parole bisogna dire per dare Felicità?
Bisogna dire Amicizia? Bisogna dire Concordia?
Bisogna dire anche Libertà?
O bisogna prenderti la mano?
Che parole bisogna dire per dare Amore?
Che parole bisogna dire per dare Tenerezza?
Bisogna dire ti amo? Bisogna dire per sempre?
O bisogna prenderti la mano?

Che parole bisogna dire? Che parole?
E se non dico niente, se taccio?
Se ti guardo semplicemente
e ti sorrido?
Allora la mia mano
prenderà da sola la tua
e tu sentirai queste parole
nel mio silenzio.




Blandine
(19 anni, morta, cancro osseo)
 

....una donna...

 

Nessuno può immaginare quel che dico quando me ne sto in silenzio... chi vedo quando chiudo gli occhi... come vengo sospinta quando vengo sospinta... cosa cerco quando lascio libere le mie mani. Nessuno, nessuno sa quando ho fame, quando parto, quando cammino e quando mi perdo, nessuno sa che per me andare è ritornare e ritornare è indietreggiare, che la mia debolezza è una maschera e la mia forza è una maschera e quel che seguirà è una tempesta. Credono di sapere ed io glielo lascio credere... e creo. Hanno costruito per me una gabbia affinché la mia libertà fosse una loro concessione e ringraziassi e obbedissi... ma io sono libera prima e dopo di loro, con e senza di loro... sono libera nella vittoria e nella sconfitta... la mia prigione è la mia volontà! La chiave della prigione è la loro lingua tuttavia la loro lingua si avvinghia intorno alle dita del mio pensiero e al mio pensiero non impartiscono ordini. Sono una donna. Credono che la mia libertà sia loro proprietà ed io glielo lascio credere E creo.

 

 

Il significato della vita

Un professore terminò la lezione, poi pronunciò le parole di rito: "Ci sono domande?". Uno studente gli chiese: "Professore qual è il significato della vita?". 
Qualcuno tra i presenti che si apprestava ad uscire rise. Il professore guardò a lungo lo studente, chiedendo con lo sguardo se era una domanda seria. Comprese che lo era. "Le risponderò", disse. Estrasse il portafoglio dalla tasca dei pantaloni, ne tirò fuori uno specchietto rotondo, non più grande di una moneta.
Poi disse: "Ero bambino durante la guerra. Un giorno, sulla strada, vidi uno specchio andato in frantumi. Ne conservai il frammento più grande. Eccolo. Cominciai a giocarci e mi lasciai incantare dalla possibilità di dirigere la luce riflessa negli angoli bui dove il sole non brillava mai: buche profonde, crepacci, ripostigli. Conservai il piccolo specchio.
Diventando uomo finii per capire che non era soltanto il gioco di un bambino, ma la metafora di quello che avrei potuto fare nella vita. Anch'io sono il frammento di uno specchio che non conosco nella sua interezza. Con quello che ho, però, posso mandare luce - verità, comprensione, tenerezza - negli angoli bui nascosti del cuore degli uomini e cambiare qualcosa in qualcuno. Forse altre persone vedranno e faranno altrettanto. In questo, per me, sta il significato della vita."


dal web

Elogio della follia

Osservate con quanta previdenza la natura, madre del genere umano, ebbe cura di spargere ovunque un pizzico di follia. Infuse nell’uomo più passione che ragione perché fosse tutto meno triste, difficile, brutto, insipido, fastidioso. Se i mortali si guardassero da qualsiasi rapporto con la saggezza, la vecchiaia neppure ci sarebbe. Se solo fossero più fatui, allegri e dissennati godrebbero felici di un’eterna giovinezza. La vita umana non è altro che un gioco della Follia.

                                                        Erasmo da Rotterdam

Io sono....

Io sono….

la goccia che scende lentamente.
La poltrona sulla quale sono seduta.
L’albero nel cortile, solitario.
I monti in lontananza velati di bruma.
Io sono…
il mare che respira tranquillo,
le onde che accarezzano la sabbia.
Il vento che gonfia le vele
e scompiglia i capelli in primavera.
Io sono…
uno sciame di nuvole nere
che si rincorrono per il cielo
come un branco di lupi affamati
ululanti in cerca di preda.
Io sono…
un mare in tempesta
che grida la sua rabbia disperata,
che assale scogli e pontili,
che scuote le barche,  maligno.
Io sono …
un arcobaleno iridescente di luce
con colori scintillanti di pioggia
e la pentola d’oro, alla sua fine.
Io sono…
la lacrima sul viso
del piccolo pierrot innamorato.
Il sole che splende abbagliante.
La nuvola bianca che corre per il cielo
finalmente…libera
Io sono…io sono…

niente di tutto questo.
Io sono… solo un sasso brunito dal tempo
che la mano malvagia di un uomo
raccoglie e scaglia lontano.

sto fumando

  Sto fumando
seduta sotto la faccia gialla della luna.
Il buio è chiaro di stelle.
Una canzone mi stordisce
con monotonia di nenia.
Chiudo gli occhi
e mi abbandono ad una felicità infantile.
Il respiro della sera scompiglia i miei capelli,
dolce, come mani invisibili....
una voglia grande d'amore quasi mi soffoca...
E con l'angoscia di chi teme breve la vita,
voglio fermarmi.
E nel mio affanno, amo.

...giusto..sbagliato...

Capire subito cosa è giusto e cosa è sbagliato non sempre è facile. E’ come dover scegliere, tra due porte, quella giusta da aprire per essere felice. Non sempre la risposta è lì, immediata. Dietro una porta ne possiamo trovare altre. Dietro una porta ci può essere un lungo corridoio, buio e tortuoso da percorrere. Possiamo aspettare che qualcuno vada avanti, ma chi ci dice che poi tornerà a raccontarci cosa ha trovato? Potrà perdersi, potrà arrendersi e tornare indietro, potrà trovare la felicità e non volerla condividere con noi. Apro la porta e…. ci vorrà tempo, forse ogni tanto mi fermerò, ma alla fine potrò dire "ci ho provato" senza nessun rimpianto.

.....sono stata alice.....

raggi di sole

E' bello starsene qui. Un raggio tiepido di solesi e' fermato sulla mia pelle.
Mi sembra di essere un gatto, uno di quelli accoccolati a ridosso  dei muretti.
Allungo la mano come per acchiappare tutto il sole per me.
Vorrei afferrare quel raggio ma mi ritrovo a mani vuote col freddo sulla pelle.  

frammenti

..... non si soffre per amore di una donna.... di un uomo.....
si soffre perchè un amore, qualunque amore, ci rivela
nella nostra nudità, miseria, inermità, nulla....

......soffrire è sempre colpa nostra....

.....e soprattutto, ricordarsi che far poesia è come far l'amore....
non si saprà mai se la propria gioia è condivisa........



.... la poesia non è un senso ma uno strato....

non un capire ma un essere..........

...perchè è sconsigliato perdere la testa?
.......perchè allora si è sinceri..........

.........o amore o odio, ma sempre con violenza..........

you are beautiful

.....abbracciami....

....abbracciami perchè...

Abbracciami perchè...questa notte ne ho bisogno. Abbracciami perchè...ne ho sempre avuto bisogno. Abbracciami perchè...vorrei abbracciarti. Abbracciami perchè...non ti ho mai raccontato di me. Abbracciami perchè...da qualche parte, ho bisogno di sapere che ci sei. Abbracciami perchè...so che un giorno volerai lontano in un castello con la tua Regina. Abbracciami perchè...ho imparato te. Abbracciami perchè...sono come una "lupa addomesticata". Abbracciami perchè...seguo percorsi che non comprendi. Abbracciami perchè...ho creduto che le parole scritte proprio quel giorno, fossero dedicate a me. Abbracciami perchè...non cercherai mai la mia mano per varcare una porta o attraversare un giardino. Abbracciami perchè...non mi hai voluto lasciare nulla di te, se non un giorno, forse per sbaglio, una cartolina dai colori pastello. Abbracciami perchè...hai il profumo dei fiori, dell'erba appena tagliata, del caffè e di cioccolata. Abbracciami perchè...hai il sapore di miele. Abbracciami perchè...sono sicura che in un'altra vita ti amavo. Abbracciami perchè...magari in un'altra vita mi amerai. Abbracciami perchè...di questo strano bisogno anch'io mi vergogno. Abbracciami perchè...a volte vedo la tua fatica nel vedermi delusa per un sentimento che non riesci a provare per me. Abbracciami perchè...mi manca il tuo maglione nel quale tuffarmi. Abbracciami perchè...ti ho da sempre voluto bene. Abbracciami perchè...non so essere l'amica di cui hai bisogno. Abbracciami perchè..."nessuna notte è infinita". Abbracciami perchè...non mi scriverai mai una canzone. Abbracciami perchè...se capiterai qui... so che capirai. Abbracciami perchè...sogno che, magari un giorno, vorrai abbracciarmi. Abbracciami perchè, vorrei mi riportassi a....Shangrila.

blog

.....cercami ancora.......

....incomprensione.....

 



... c'è il solito muro
di neve
tra di noi...
basterebbe un raggio di sole
per scioglierlo....
ma oggi
il cielo è solo nuvole.....

pavese

L'arte di vivere è l'arte di saper credere alle menzogne.
Il tremendo è che, non sapendo "quid sit veritas",
sappiamo cos'è la menzogna.



impossibile




                 ...non ha senso questa mia voglia grande d'amore

                   che precipita nell'abisso dell'impossibile.....

gocce di pioggia

Le gocce di pioggia
cadendo
mi guardano.
Sento mille occhi
fissarmi
di là dal vetro.
Vorrei difendermi
dalla loro curiosità acuta
che mette a nudo pensieri nascosti
profondamente miei.
Chiudo gli occhi
con le mani
per non vedere,
per non sentire,
la voce metallica
che sta spogliando
con cura crudele
le mie vergogne di uomo.

Last blues


Last blues,
to be read some day.......


't was only a flirt,

you sure did know,
some one was hurt
long time ago.
All is the same,
time has gone by,
some day you came,
some day you'll die.
Some one has died,
long time ago,
some one who tried
but didn't know.




                               cesare pavese

.....luce nel buio.....

luna

cappuccetto rosso

.....vecchio baule...

Questa notte, ordino il mio tempo.
Nel baule
sistemo gli anni,
li stipo vicini
uno ad uno.
Nell’armadio
appendo i mesi,
stretti, stretti.
Nei cassetti
piegati con cura
metto i giorni.
E lascio un angolo vuoto
per far posto, ad una vecchia scatola di latta.
Vi sistemerò
i momenti
i più importanti.
Saranno insieme
felicità e tristezza, gioia e dolore
vita e morte.
Insieme e tutti preziosi.
, , , , , , , , , , , , ,