Libero

libera_tutti

  • Uomo
  • 40
  • roma
Capricorno

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 5.537

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita libera_tutti a scrivere un Post!

Mi descrivo

MULTINAZIONALI: TUTTE FACCE DI UN MOSTRUOSO PROGETTO ... TUTTI FIGLI DI UN MONDO PERFETTO ... SOTTO LA MASCHERA DEL VOSTRO ALTRUISMO ... MILIONI DI VITTIME DEL NEO LIBERISMO ... BOICOTTA PER NON ESSERE COMPLICE!!!!! ... TIOC FAIDH AR LA!!!!

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. libertà/onore/fedeltà/ribellione
  2. idee che diventano azione
  3. i'm ready for the storm

Tre cose che odio

  1. multinazionali
  2. governi
  3. omologazione

Fantasmi del passato

Ci vedrai come un ombra passare dietro di te, correre al tuo fianco, venirti incontro, sentirai il nostro gelido respiro sul tuo collo, nella tua mente siamo solo ricordi sbiaditi di un passato che non hai mai neanche voluto conoscere e che hai rifiutato, infangato solo per ciò che ti è stato raccontato, tornerai a sentire il sordo frastuono della nostra marcia che avanza, ci vedrai in una piazza, o ai margini della tua coscenza.

 

SHELL sotto processo

Inizia oggi 27 maggio 2009 a New York il processo contro la società petrolifera anglo-olandese Royal Dutch Shell che potrebbe essere colpevole di violazione dei diritti umani.

La Royal Dutch Shell, attraverso la sua affiliata in Nigeria, la Shell Transport & Trading, è stata accusata di istigazione alla tortura e complicità nella morte di Ken Saro-Wiwa e di altri otto militanti del Movimento per la sopravvivenza del popolo ogoni (Mosopop).
Saro-Wiwa era un scrittore nigeriano impegnato nella difesa dei diritti dei residenti nella regione del Delta del Niger. E' stato condannato a morte dall'allora governo militare di Sani Abacha accusato di aver organizzato l'assassio di quattro capi di una diversa fazione di Ogoni. Secondo l'accusa, il processo nel quale Saro-Wiwa è stato dichiarato colpevole non è stato equo perché all'accusato sono state negate garanzie processuali come il diritto alla difesa o il ricorso in appello. Se la Corte di Manhattan dichiarasse la Shell colpevole, sarebbe la prima condanna di una multinazionale per violazione dei diritti umani. Il processo nasce in base alla legge statunitense ‘Alien tort statute' che consente ai cittadini stranieri di denunciare negli Usa violazioni dei diritti umani compiute in altri paesi.

 

Libertà

Non ti voltare quando vedrai gente in catene,

non pensare che non sia affar tuo ...

tu stesso sei in catene.

        

STOP HLS

Huntingdon Life Sciences è il più grande laboratorio privato di sperimentazione animale in Europa. Nelle loro tre sedi, due in Inghilterra e una in America, sperimentano un' infinità di prodotti affinché le grandi industrie possano immettere i loro prodotti sul mercato velocemente e con poca spesa.
Da sempre HLS rappresenta per il movimento animalista europeo un simbolo della vivisezione. Dentro HLS gli animali vengono sottoposti ad esperimenti di tossicologia, avvelenati cioè per verificare gli effetti delle sostanze prodotte dai loro clienti... nessuno di loro sopravvive... nessuna specie viene risparmiata.
HLS è stato smascherato e denunciato cinque volte negli ultimi dieci anni per crudeltà sugli animali e per incompetenza, ed è stato provato più volte che al suo interno sono violate le leggi vigenti sulla sperimentazione. Questo non ha portato che ad una revisione temporanea della licenza di sperimentazione. Il Governo inglese sta infatti facendo tutto il possibile per tenere aperto questo laboratorio degli orrori. Solo la lotta e l’azione di attivisti determinati porterà alla chiusura totale di questo posto.
All'interno di HLS muoiono 180.000 animali ogni anno – 500 al giorno.
Nessuna specie viene risparmiata.

Nostri canti assassini

Entrammo nella vita dalla parte sbagliata in un tempo vigliacco, con la faccia sudata,

ci sentimmo chiamare sempre più forte, ci sentimmo morire ma non era la morte

e la vita ridendo ci prese per mano, ci levò le catene per portarci lontano.

Ma sentendo parlare di donne e di vino, di un amore bastardo che ammazzava un bambino

e di vecchi mercanti e di rate pagate e di fabbriche nuove e di orecchie affamate.

pregammo la vita di non farci morire se non c'era un tramonto da poter ricordare

e il tramonto già c'era, era notte da un pezzo ed il sole sorgendo ci negava il disprezzo.

Ma sentendo parlare di una donna allo specchio, di un ragazzo a vent'anni che moriva da vecchio

e di un vecchio ricordo di vent'anni passati, di occasioni mancate e di treni perduti

e scoprimmo l'amore e scoprimmo la strada, difendemmo l'onore col sorriso e la spada.

Scordammo la casa e il suo caldo com'era per il caldo più freddo di una fredda galera

e uccidemmo la noia annoiando la morte e vincemmo soltanto cantando più forte

e ora siamo lontani, siamo tutti vicini e lanciamo nel cielo i nostri canti assassini

e ora siamo lontani, siamo tutti vicini e lanciamo nel cielo i nostri canti bambini.
, , , , , , , , , , , , ,