Libero

marinadgl4

  • Donna
  • 58
  • Napoli
Scorpione

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 17 maggio

Ultime visite

Visite al Profilo 22.076

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita marinadgl4 a scrivere un Post!

Mi descrivo

Orgogliosa di essere napoletana!!!

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

Inglese

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. nessuna
  2. nessuna
  3. nessuna

Tre cose che odio

  1. nessuna
  2. nessuna
  3. nessuna

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Spiagge incontaminate

Vacanze Ko!

  • Campeggio
  • Passioni

    • Musica
    • Lettura

    Musica

    • Blues
    • Pop

    Cucina

    • Piatti italiani

    Libri

    • Narrativa
    • Classici

    Sport

    • Nuoto
    • Atletica
    • Calcio e calcetto

    Film

    • Drammatico
    • Thriller

    Libro preferito

    Il nome della rosa

    Meta dei sogni

    Caraibi, Isole tropicali in generale

    Film preferito

    L\'attimo fuggente

     

    " Napule ride 'int'a na luce 'e sole

     Chiena 'e feneste aperte e d'uocchie nire…"

    -?Ferdinando Russo -

    Napule è mille paure Napule
    è a voce de' criature
    che saglie chianu chianu e
    tu sai ca nun si sulo.
    Napule è nu sole amaro
    Napule è addore 'e mare
    Napule è 'na carta sporca
    e nisciuno se ne importa e
    ognuno aspetta a' ciorta.
    Napule è 'na cammenata
    inte viche miezo all'ato
    Napule è tutto 'nu suonno
    e 'a sape tutti o' munno ma
    nun sanno a verità.
    Napule è mille culure
    (Napule è mille paure)
    Napule è 'nu sole amaro
    (Napule è addore e' mare)
    Napule è 'na carta sporca
    (e nisciuno se ne importa)
    Napule è 'na camminata
    (inte viche miezo all'ato)
    Napule è tutto nu suonno
    (e a' sape tutti o' munno)

    OMAGGIO A NAPOLI

     Una città dalle mille contraddizioni,dai mille problemi..una città che non ti dà vie di mezzo,o si ama o si odia...ma una Grande città..dove allo smog del traffico e al lezzo dei rifiuti si accompagnano i profumi della cucina...del mare...della storia....

    Io voglio bene a Napule
    pecchè 'o paese mio
    è cchiù bello 'e na femmena,
    carnale e simpatia.
    E voglio bene a te
    ca si napulitana
    pecchè si comm'a me
    cu tanto 'e core 'mmano.
    Saje scrivere, saje leggere
    parole 'e passione;
    saje ridere, saje chiagnere
    sentenno na canzona.
    Napule, tu e io...
    simme tre 'nnammurate:
    simmo na cosa sola,
    gentile e appassiunata.
    Nuie simmo 'e figlie 'e Napule,
    Vommero, Margellina :
    quanno se dice "Napule"
    s'annomena 'a riggina!

    PIAZZA DEL PLEBISCITO

    CENTRO DIREZIONALE

    CAMPANNO 'E SPERANZA

    'Int''o vico, ch'è nato pezzente,
    addo' 'e pprete so' strille 'e dulore,
    tene 'a maschera 'e ggelo sta ggente
    ca ce campa c''o ffele 'int''o core.
    Quacche secule fa Masaniello
    sullevaje chistu popolo 'a terra
    era 'nzisto, nu buono curtiello,
    nun bastaje pe' nun perdere 'a guerra,
    e po' ancora cu''e "quatto jurnate",
    ce sta' scritto 'int''o libbro d''a storia,
    quanta giglie so' state spezzate
    c'hanno avuto? "'A medaglia d''a gloria"...
    Chestu vanto d''a pupulazione
    c'eva fa' già capi' tanta cose
    però a niente è servuta 'a lezione
    mamma Napule cresce e nun sposa...
    Simme figlie 'e na vecchia zetella
    'int''e viche accussì tale e quale
    comme 'e zeppule 'int''a tiella
    ca so' bbone ma ponno fa' male...
    E nisciuno che vede, che sente,
    sta miseria ca esce 'a 'int''o vascio
    addo' lacreme antiche e cucente
    se so' sempe chiagnute cca' bbascio.
    Sulo 'e vvote s'asciutta stu chianto
    quanno 'o Napule vence 'a partita...
    Ma c''o sfogo 'e nu juorno sultanto
    l'apparammo 'o prublema d''a vita?

    MARECHIARE

    Quanno sponta la luna a Marechiare
    pure li pisce nce fann' a l'ammore,
    se revotano l'onne de lu mare,
    pe la priezza cagneno culore
    quanno sponta la luna a Marechiare.

    A Marechiare nce sta na fenesta,
    pe' la passione mia nce tuzzulea,
    nu carofano adora int'a na testa,
    passa l'acqua pe sotto e murmuléa,
    A Marechiare nce sta na fenesta
    Ah! Ah!
    A Marechiare, a Marechiare,
    nce sta na fenesta.

    Chi dice ca li stelle so lucente
    nun sape l'uocchie ca tu tiene nfronte.
    Sti doje stelle li saccio io sulamente.
    dint'a lu core ne tengo li ponte.
    Chi dice ca li stelle so lucente?

    Scetate, Carulì, ca l'aria è doce.
    quanno maie tanto tiempo aggio aspettato?
    P'accompagnà li suone cu la voce
    stasera na chitarra aggio portato.
    Scetate, Carulì, ca l'aria è doce.
    Ah! Ah!
    O scetate, o scetate,
    scetate, Carulì, ca l'area è doce

    CASTEL DELL'OVO

    , , , , , , , , , , , , ,